L'infezione del modernismo

Clicca qui per info e acquisti
“L’attuale crisi nella Chiesa non nasce con papa Francesco e non si concentra in una sola persona, ma risale al Concilio Vaticano II e, più indietro ancora, agli anni del modernismo. Oggi larga parte del collegio cardinalizio, del corpo episcopale e, in generale, del clero, è infetto di modernismo”.
Mons. Antonio Livi, autore della prefazione al libro di Enrico Radaelli, La Chiesa ribaltata
(SCONTO del 50% sul prezzo di copertina sino esaurimento scorte)

Il mondo ha dimenticato Dio, e non solo per l’ateismo dilagato, ma, prima ancora, per una Chiesa rattrappita. Senza entrare nel merito dell’estrema articolazione in cui un organismo come è la Chiesa, universale ma anche personale, spirituale ma anche materiale, questo rattrappimento va ascritto a fattori ideologici.

Nessun commento: