Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2019

La cattiveria quotidiana 2031

dei coniugi Biagini Pensierino della sera. Ritorna l’idolatria. L’idolo di turno è la natura.

Apocalisse

Immagine
Una civiltà che ha conosciuto il cristianesimo (e ora è molto ignorante su come può essere il paganesimo oscuro) sta scegliendo di tornare indietro nella palude, e per tutto il tempo chiama progresso la traiettoria discendente, proclamando di continuo il suo concetto tragicamente rachitico di libertà e imponendolo aggressivamente a tutti. 
Michael D. O' Brien, Apocalisse, Fede & Cultura, Verona, 2019

Sconti fino al 70%!

Immagine
Sconti fino al 70% per libri volumi resi, con difetti, strappi, pieghe, macchie o altri danni che non pregiudicano la lettura. Ogni giorno ne arrivano di nuovi, tieni d'occhio il nostro OUTLET! https://fedecultura.com/Outlet%20-70-c35774548

La cattiveria quotidiana 2030

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Il vizio contro natura sta all’apostasia come la terra sta alla pianta.

La Madonna racconta

Immagine
Cosa può esistere di più bello al mondo di un Dio così vicino alle ansie del cuore umano da invitarci alla fiducia e alla gioia, anche davanti alla croce? In questo progetto Gesù ci affida alle cure materne della Vergine Maria, sua e nostra madre. 
Ferdinando Rancan, La Madonna racconta, Fede & Cultura, Verona, 2016

La cattiveria quotidiana 2029

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Misericordia senza giustizia è il lastrico di buone intenzioni che adorna il Vatigatto.

La cattiveria quotidiana 2028

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Misericordia senza giustizia è come pioggia senz’acqua.

Maria Valtorta

Immagine
Far uscire Maria Valtorta da un devozionismo deleterio e nemico dell’intelligenza è lo scopo di questo libro. Si tratta allora di indagare, per quanto possibile, in modo rigoroso e scientifico gli accadimenti della sua vita. Uscire dai “si dice” ed entrare nei fatti che hanno caratterizzata la vita di questa donna nata a Caserta.
Ernesto Zucchini, Il Cielo in una stanza. Vita di Maria Valtorta, Fede & Cultura, Verona, 2019

Ci salverà il Medioevo!

Immagine
Stefano Fontana, La sapienza dei medievali, Fede & Cultura, Verona, 2018

La cattiveria quotidiana 2027

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Misericordia senza giustizia è come pane senza farina.

Come Dio libera le pecore dai cattivi pastori

Come Dio toglie le pecore ai cattivi pastori. Le parole del Discorso sui pastori di sant'Agostino. Ascolta il podcast di 3 minuti di Fede & Cultura del prof. Giovanni Zenone​

La cattiveria quotidiana 2026

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Il buonismo è nato nel paradiso terrestre, quando il serpente si è finto “più buono” di Dio.

Immortale odium

Immagine
Roma, 1881: un gruppo di fanatici anticlericali attaccano di notte il corteo funebre di papa Pio IX cercando di buttare la salma nel Tevere. Assolti dalla magistratura, vengono addirittura premiati dalla massoneria con una medaglia la cui incisione evoca l'”immortale odium” per il papato.
Rino Cammilleri, Immortale odium, Fede & Cultura, Verona, 2018

La cattiveria quotidiana 2025

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Più mostruosi sono i delitti di un’epoca, più scatenato è il buonismo.

Preti sposati, etero e omo

Immagine
“I chierici,” stabiliva il canone, “sono tenuti all’obbligo di osservare la continenza perfetta e perpetua per il regno dei cieli, perciò sono vincolati al celibato, che è un dono particolare di Dio.” Ma il comma 1 aggiungeva subito dopo: “Tutto ciò salvo i casi in cui i chierici avvertano la chiamata all’amore coniugale in tutte le sue forme e giudichino, in coscienza, di poter così aderire più facilmente alla missione con cuore colmo di gioia.” Era stata una bella rivoluzione, sì, quel Nuovissimo codice di diritto canonico. Ed ecco perché i presbiteri uxorati, etero e omo, erano chiamati volgarmente “comma uno”. E i loro figli “figli del comma uno”. Da "L'ultima battaglia", di Aldo Maria Valli

Il conte di Chanteleine

Immagine
Storia di un nobile che, dopo aver condotto la ribellione contro il governo della Francia rivoluzionaria, si ritrova la casa distrutta e la moglie uccisa dalla folla: gli resta solo la figlia, la cui vita deve salvare dalla minaccia della ghigliottina. Un’epopea a tinte fosche, da cui traspare l’odio antireligioso e spietato di un regime, quello del Terrore, che vedeva in ogni credente, non importa se inerme, donna o bambino, un avversario da eliminare. 
Jules Verne, Il conte di Chanteleine, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2024

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Il buonismo sta al delitto come il sepolcro imbiancato sta al suo macabro contenuto.

Dottrina sociale della Chiesa

Immagine
L’amore cristiano verso Dio e verso il prossimo, in quanto risposta dell’uomo all’amore totale e salvifico rivelato e attuato da Dio in Cristo, costituisce un punto inderogabile per la dottrina sociale, purificando il pensiero razionale da cortocircuiti e strumentalizzazioni. Anche se l’amore cristiano va oltre le sole esigenze della giustizia, esprimendosi nella misericordia, tuttavia non trascura la giustizia, ma la persegue quale giustizia superiore di Gesù. 
G.J. Woodall, Dottrina sociale della Chiesa, Fede & Cultura, Verona, 2018

Il giovane blogger

Immagine
Psicoterapia, analisi, life coaching, corsi di assertività e autostima… Il mercato del malessere è in continua espansione. Sulle orme del Giovane Holden di Salinger e della fede calcistica interista, Il giovane blogger è un surreale viaggio fra psichiatria e letteratura che si propone di rispondere indirettamente a questo fenomeno. 
John Bottle, Il giovane blogger, Fede & Cultura, Verona, 2019

Sconti fino al 70%!

Immagine
Sconti fino al 70% per libri volumi resi, con difetti, strappi, pieghe, macchie o altri danni che non pregiudicano la lettura. Ogni giorno ne arrivano di nuovi, tieni d'occhio il nostro OUTLET! https://fedecultura.com/search?keyword=outlet

La cattiveria quotidiana 2023

dei coniugi Biagini

Il chiostro e il focolare

Immagine
Esiste una relazione fondamentale tra l’organizzazione della vita monastica e la struttura intima della famiglia cristiana: la Regola di San Benedetto è un tale tesoro di sapienza, prudenza e santità che può essere riproposta come modello di riferimento applicato anche ad altri stati di vita, laicale o clericale, celibataria o coniugale. 
Isacco Tacconi, Il chiostro e il focolare, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2022

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, e la prima fase della grande rivoluzione diabolica?” “La prima fase è stata la falsa Riforma che ha spezzato la Chiesa, Terenzio.”

Il mio nuovo libro: “L’ultima battaglia”

Immagine
di Aldo Maria Valli Cari amici di Duc in altum, sono lieto di annunciare l’uscita del mio nuovo libro: L’ultima battaglia (casa editrice Fede & Cultura, 240 pagine, 19 euro), già ora disponibile presso l’editore mentre nelle librerie lo sarà dal 3 ottobre.
È un romanzo, ambientato in un futuro imprecisato, ma non troppo lontano, nel quale gli umani convivono con i cyborg, si viaggia con l’hyperloop e la Chiesa cattolica è cambiata, trasformata da una riforma interreligiosa e umanitaria che, in nome dell’ecumenismo, della tolleranza e della fratellanza

La cattiveria quotidiana 2021

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, e la seconda fase della grande rivoluzione diabolica?” “La rivoluzione francese che ha inaugurato il Repubblicao meravigliao, Terenzio.”

I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo

Immagine
Scegliendo la forma di un dialogo polemico e ironico, l’Autore profetizza l’epilogo del nostro processo storico attraverso la parabola dell’Anticristo: un uomo di genio, convinto spiritualista, pacifista, ecologista, filantropo e animalista, dal linguaggio inclusivo, antropocentrico e libertario, capace di ridare unità ai cristiani divisi da secoli di separazioni e scismi. Il suo avvento nel mondo ammalia religiosi, intellettuali e governanti, e irrompe in una storia umana desacralizzata e priva di trascendenza: uno scenario quanto mai attuale nel deserto di senso e di valori che ci troviamo a vivere oggi.
Vladimir Sergeevic Solov’ëv, I tre dialoghi e il racconto dell’Anticristo, Fede & Cultura, Verona, 2019

Luce dal sepolcro

Immagine
Il legame tra Sindone e Vangeli ha suggerito agli Autori di affiancare le più recenti ricerche scientifiche sul telo sindonico a un’indagine altrettanto scientifica e documentata sull’attendibilità dei Vangeli, riassumendo in un unico testo i risultati delle scienze naturali e di quelle storiche, in forma breve e con un linguaggio accessibile, in modo da offrire una sintesi indispensabile per l’uomo moderno che non vuole rimanere analfabeta sugli interrogativi più profondi.
Emanuela Marinelli e Marco Fasol, Luce dal sepolcro, Fede & Cultura, Verona, 2019

Incontro conPadre Nathan Cromly - Denver

Immagine
Missione in USA. Santa Messa a Denver celebrata da Nathan Cromly e poi un bellissimo pomeriggio di lavoro e condivisione - con una grigliata fantastica - con Padre Nathan Cromly, un prete che ha saputo costruire una grande realtà di apostolato e diffusione del bene! Eagle Eye Center for Innovation. Pubblicherà con noi? Lo sapremo presto!

La cattiveria quotidiana 2020

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, e la terza fase della grande rivoluzione diabolica?” “Era l’orrore comunista che mirava a distruggere la proprietà, Terenzio.”

Il giovane Blogger - nel centenario di Salinger

Immagine
Centenario di J.D. Salinger. Noi lo celebriamo con questi racconti tra letteratura e psicanalisi. Presentazione di Paolo Nardi! https://www.fedecultura.com/Il-giovane-blogger-p145189521

Il cardo e la croce

Immagine
Questo libro ripercorre le fasi salienti della storia scozzese, dalla cristianizzazione ai nostri giorni, passando per l’organizzazione dei clan, le guerre contro i re inglesi, il genocidio culturale causato dal protestantesimo, le rivolte giacobite, la pulizia etnica settecentesca, fino alla devolution del 1997, il referendum per l’autonomia del 2014 e i possibili scenari causati dalla Brexit.
Paolo Gulisano, Il cardo e la croce, Fede & Cultura, Verona, 2019

Domenica XXV

Ci dice Gesù: siate scaltri nella fede più di tutti. Con il denaro, che di per sé può portarvi alla disonestà e al godimento della vita in modo egoistico donatelo a chi ne ha bisogno procurandovi amici
di Mons. Gino Oliosi
Oggi Gesù ci presenta una parabola che provoca sempre in noi un certo disagio, perché parla di un amministratore disonesto che viene lodato. Molte persone che ascoltano cioè pregano con questa parabola si sentono sconcertate, vedendo come Gesù lodi un amministratore disonesto. Ma

La cattiveria quotidiana 2019

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, queste ideologie di oggi, come omosessualismo, ambientalismo, femminismo, indigenismo, e chi più ne ha più ne metta, a cosa mirano?” “Sono la quarta fase della grande rivoluzione diabolica, e mirano a distruggere l’umanità, Terenzio.”

Il romanzo degli Asburgo

Immagine
La casa d’Asburgo rappresenta un mito, la metafora di un mondo scomparso e di un’Europa che non c’è più. Da Giovanna la Pazza all’arciduchessa Sofia, passando per la fiera Maria Teresa e la fragile Maria Luisa, questo libro ripercorre l’appassionata e struggente vita di molte donne celebri in un arco temporale che va dagli albori del Medioevo alla dissoluzione dell’Impero austroungarico, la cosiddetta Finis Austriae, rivisitando la storia dal loro punto di vista di mogli, madri e amanti.
R. de Carli Szabados, Il romanzo degli Asburgo, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2018

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come può affermarsi un’ideologia assurda e contro natura?” “Solleticando i più bassi istinti e ammantandosi di buonismo, ossia fingendo bontà verso chi commette il male, invitando a giustificare il male e a praticarlo, Terenzio.”

Le grandi Eresie

Immagine
Nessun chiama eresia l'ammasso di pratiche e affermazioni moderne sul divorzio, ma un'eresia lo è chiaramente, perché la sua caratteristica determinante è il rifiuto del dogma cristiano del matrimonio. 
Hilaire Belloc, Le grandi eresie. Storia e conseguenze delle deviazioni dalla retta dottrina, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2017

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, qual è la peggiore ideologia di oggi?” “Quella che idolatra il piacere distruggendo la famiglia, Terenzio.”

Sconti fino al 70%!

Immagine

La cattiveria quotidiana 2016

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cosa non va nelle ideologie?” “Sono pura idolatria, Terenzio.”

Perché i cristiani non temono il martirio

Immagine
“Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi”: questa frase di Gesù ci ricorda che la stessa vita del cristiano è da intendersi come sacrificio, offerta e martirio, seguendo la Croce di Cristo e bevendo al calice della sua passione.

Nicola Bux, Perché i cristiani non temono il martirio, Fede & Cultura, Verona, 2017

La cattiveria quotidiana 2015

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, qual è il peggior spreco di tempo?” “Quello usato per promuovere un’ideologia, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 2014

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, qual è la cosa più preziosa di tutte?” “Il tempo, Terenzio.”

Napoleone

Immagine
Napoleone cercò, come generale e legislatore, di unificare l’Europa e restituirle la pace, pur a costo di tante battaglie: un progetto che, se fosse riuscito, avrebbe cambiato l’intera storia di un continente condannato ai moti nazionalisti dell’Ottocento e alle Guerre Mondiali del Novecento. 
H. Belloc, Napoleone. Il sogno infranto di un’Europa unita, Fede & Cultura, Verona, 2018

L'uomo

Immagine
Ernest Hello ricorda come la verità e il bene devono rifiutare ogni forma di convivenza e accomodamento con l’errore e il male; allo stesso modo la pace non può e non deve consistere in una conciliazione dei contrari, perché bene e male sono distinti e nemici in eterno. Tuttavia il male a volte diventa ipocrita per convivere con il bene: ecco creati il protestantesimo, il liberalismo, l’eclettismo e il trasformismo. 
E. Hello, L'uomo, Fede & Cultura, Verona, 2018

San Filippo a Napoli

Immagine
La storia dell’Oratorio partenopeo, la diatriba sulla sua autonomia rispetto alla Casa di Roma, la ricerca di una regola di vita comune alle case filippine, sono le tappe di una vicenda che si è protratta fino alla soppressione degli ordini e delle corporazioni religiose operata dai Savoia nel 1866, e di cui rimangono ancora testimonianze come la chiesa barocca dei girolamini. 


Corrado Sedda, San Filippo a Napoli, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2013

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, gli urlacci di protesta del Repubblicao meravigliao e dell’Espressao caffesiňao contro chi afferma che l’ideologia “ghei” nasce all’inferno, dove nascono?” “Esattamente nello stesso posto, Terenzio.”

Domenica XXIV

Gesù è il Figlio di Dio che ha assunto un volto umano per parlarci oggi del Padre; per farlo conoscere a noi, figli smarriti, e risuscitare nei nostri cuori la gioia di appartenergli, la speranza di essere perdonati e restituiti alla nostra piena dignità battesimale, il desiderio di abitare per sempre nella sua casa, che è anche la nostra casa definitiva
di Mons. Gino Oliosi
Oggi, la liturgia ripropone alla nostra meditazione il capitolo 15° del Vangelo di Luca, una delle pagine più alte e commoventi di tutta la Sacra Scrittura, il cuore del Vangelo, della lieta notizia. E' commovente pensare che nel mondo intero, dovunque la comunità cristiana si raduna, è Chiesa per celebrare l'Eucaristia domenicale, risuona in questo

Il senso del mistero

Immagine
La realtà che circonda e coinvolge l’uomo è avvolta dal mistero. Mossi da un “sesto senso” siamo portati a investigare e ad aprirci a un mistero più grande di noi. In questa ricerca Garrigou-Lagrange offre una guida chiara e sicura. Attraverso un crescendo che parte dal senso comune, attraversa la conoscenza fisica e metafisica, culminando nella conoscenza di fede e in particolar modo nella mistica, giungiamo al cuore del mistero che è la vita stessa di Dio.
R. Garrigou-Lagrange, Il senso del mistero e il chiaroscuro intellettuale, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 2012

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, dove nasce l’ideologia “ghei”? “All’inferno, Terenzio.”

Vita di Maria Valtorta

Immagine
Il Cielo in una stanza - Vita di Maria Valtorta, di don Francesco Zucchini
La vita della mistica di Viareggio Maria Valtorta che, paralizzata dalla vita in giù, ricevette dettati e visioni sul Vangelo come se fosse fisicamente presente a quanto le veniva mostrato. Far uscire Maria Valtorta da un devozionismo deleterio e nemico dell’intelligenza è lo scopo di questo libro. Si tratta allora di indagare, per quanto possibile, in modo rigoroso e scientifico gli accadimenti della sua vita. Uscire dai “si dice” ed entrare nei fatti che hanno caratterizzata la vita di questa donna nata a Caserta da genitori lombardi ed educata in vari collegi milanesi. Trasferitasi in vari luoghi seguendo le varie destinazioni del padre, maresciallo dell’esercito, alla fine

In quella casa c'ero anch'io

Immagine
Volendo mettersi nelle scene del Vangelo come un personaggio tra gli altri, l’autore [Ferdinando Rancan] non ha trovato niente di meglio che farsi piccolo e sentirsi come un bambino che Maria ha adottato introducendolo nella sua casa e poi nella sua famiglia. Da allora il Vangelo non viene considerato dall’autore semplicemente un libro, ma diventa una vicenda personale vissuta e raccontata in prima persona.

Ferdinando Rancan, In quella casa c'ero anch'io, Fede & Cultura, Verona, 2005

La cattiveria quotidiana 2011

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come si riconosce un presuntuoso? “È uno che ha fiducia esagerata in se stesso, nella scienza e nei mezzi umani, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 2010

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, ma i presuntuosi non pregano?” “Anche se pregano, lo fanno male, altrimenti riuscirebbero a liberarsi della presunzione, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 2009

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come si combatte la presunzione?” “Con la preghiera, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 2008

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cosa fa perdere la testa?” “La presunzione, Terenzio. Distrugge il senso della realtà.”

Il proto-fantasy

Immagine
William Morris, “Il bosco oltre il mondo”, Gondolin, euro 16,00
William Morris (1834-1896) fu scrittore, traduttore, progettista, designer, editore, poeta e attivista politico. Antesignano delle avanguardie artistiche del ‘900, unì l’amore per il passato con quello per la natura, in netta contrapposizione alla rivoluzione industriale. Le sue traduzioni e i suoi adattamenti delle leggende nordiche furono il primo modello da cui attinse J.R.R. Tolkien per la creazione della sua mitologia. Questo romanzo cavalleresco, ambientato in un altrove immaginario di stampo medievale, è il primo esempio di un genere che l’autore ha contribuito a creare facendolo giungere fino a noi: il fantasy. Oreste Paliotti, Città Nuova, 31 agosto 2019

Un mondo perfetto?

Immagine
Nel romanzo di Benson "L’alba di tutto" si affronta un’utopia in cui la Chiesa è trionfante. Il cattolicesimo è ormai religione di Stato in tutto il mondo, in Oriente il papa è stato nominato arbitro delle contese internazionali, l’intero sistema educativo è nelle mani della Chiesa, scienza e fede si sono riconciliate a Lourdes, gli intellettuali si sono dovuti arrendere alla veridicità della Rivelazione e del Vangelo. Perfino gli economisti si sono convinti che la carità assistenziale degli ordini religiosi è la forma migliore di gestione socioeconomica. https://fedecultura.com/Lalba-di-tutto-p69345771

La cattiveria quotidiana 2007

dei coniugi Biagini “Dimmi, Fulgenzio, come si fa a ribellarsi a Dio, sapendo di non poter vincere in nessun modo?” “Ma il ribelle non lo sa, perché ha perso la testa. Se non avesse perso la testa credi che si ribellerebbe, Terenzio?”

Santo o niente

Immagine
“Un sacerdote che non è santo non solo non serve, ma fa danno alla Chiesa“. (Papa San Pio X)

Il preludio dell'inferno sulla terra

Immagine
Ne "Il Padrone del mondo" Robert Hugh Benson è capace di profetizzare l’avvento di un mondo globalizzato e tecnologico che ha negato Dio e la trascendenza in nome di umanitarismo, massoneria, filantropia ed eutanasia, che sono il preludio dell’inferno sulla terra. https://fedecultura.com/Il-Padrone-del-mondo-p62551161