La cattiveria quotidiana 1882

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, Bergojo dice che ce stanno li cattivi che vonno sfascià a-a Chiesa.” “Eh sì, che lui de sfascio se n’intenne, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 1881

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, noi semo adoratori del dio Narciso? E chi è sto Narciso?” “Uno che se credeva d’esse ‘n grand’omo, e invece era ‘n cretino, Romolé.” “E perché Bergojo dice che noi l’adoramo?” “Perché ce crede tutti cretini, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 1880

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, pare che mo nun semo più sgranarosari?” “Aspetta un pochetto, e vedrai: namo a esse sgranarosari, vecchie comari, untuosi, idolatri, eccetera, eccetera, più de prima, peggio de prima, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 1879

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Domanda: Come mai gli sgranarosari sono stati per il momento sdoganati? Possibili risposte: 1) Bergoglio si è convertito, 2) B. ha fifa, 3) B. vuole nebbia fitta su certi peccatucci, 4) B. non sa più dove battere la testa, 5) B. non ha più la testa. Fra tutti coloro che invieranno la risposta giusta sarà estratto un premio a scelta fra l’opera omnia di Bergoglio e un cesto di lumache. Suggeriamo le lumache.

31 maggio a Verona con Gotti Tedeschi, Fontana e Zenone

Venerdì 31 maggio 2019 Ettore Gotti Tedeschi, Stefano Fontana e Giovanni Zenone presenteranno il volume di Luca Del Pozzo "Filosofia cristiana e politica in Augusto Del Noce". Un filosofo cattolico che ha fatto uscire dal senso di inferiorità la cultura cattolica. Un evento da non perdere. Possibilità di cenare con i presentatori e l'Autore per chi si prenota.

La cattiveria quotidiana 1878

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Disporre in ordine di gravità eretica le seguenti blaterazioni: “Gesù si è fatto diavolo”, “La Via Crucis è il fallimento di Dio”, “Divorziati e risposati sono membra vive della Chiesa”, “Abbiamo sostenuto un ideale di matrimonio troppo astratto”, “Verginità e celibato non sono superiori al matrimonio”, “Eretici e scismatici vanno ammessi alla Comunione”, “Le anime si dissolvono”, “Il diavolo è solo un’immagine del male”, “L’inferno non esiste”. Fra tutti coloro che invieranno la risposta corretta sarà estratto un premio a scelta fra un libro di canti da Messa in italiano con accompagnamento di chitarra elettrica e una lattuga andata a male. Suggeriamo la lattuga.

La cattiveria quotidiana 1877

Quiz a premi. Disporre in ordine di pericolosità le seguenti fonti di infezione: bacillo della peste, bende di lebbroso, prelato che protegge preti finocchi e pederasti, rigurgito di fogna, bacillo del carbonchio. Fra tutti coloro che invieranno la risposta giusta sarà estratto un premio a scelta fra l’opera omnia di Karl Rahner e una notte nel castello di Dracula. Consigliano Dracula.

La cattiveria quotidiana 1876

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, si può dire che i relativisti sono dei coglioni?” “Penso che sia una brillante definizione filosofica, Terenzio.”

I veri promotori dell'unione europea

Due Europe a confronto
P. Giovanni Cavalcoli
di P. Giovanni Cavalcoli
In prossimità delle elezioni europee, più che legittima è la domanda su chi sono i veri costruttori dell’Europa e su cosa dev’essere veramente l’Europa. Ci pare di aver davanti due pretendenti a questo glorioso titolo, con opposte concezioni dell’Europa; da una parte il mondo cattolico o più largamente cristiano, il quale, rifacendosi all’insegnamento di S.Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco, vuol farsi promotore di un’Europa moderna e democratica, che viva e testimoni le sue radici cristiane nella società di oggi, segnata da una forte esigenza di proporsi al mondo come fautrice di fratellanza, di dialogo, di accoglienza, di libertà di pensiero, di giustizia, di

La cattiveria quotidiana 1875

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, se, come pretendono i filosofastri, tutto è relativo, come mai non si accorgono di essere relativi loro per primi? “Perché si preoccupano solo di relativizzare e infinocchiare gli altri, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1874

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come hanno fatto a inventare un’assurdità come il relativismo?” “Certi filosofastri hanno preteso di abolire il principio aristotelico del ‘terzo escluso’, che sarebbe come dire che una donna può essere incinta, ma solo un pochino, Terenzio.”

Il Sommo Pontefice come Vicario di Cristo

Clicca per info e acquisti
di P. Giovanni Cavalcoli
Papa Leone X condannò la tesi di Lutero, secondo il quale il Papa «non è Vicario di Cristo» (n.25, Denz.1475). Chi è un vicario? Uno che agisce a nome di un superiore, in quanto, per incarico di questi, svolge tutte o in parte le sue funzioni, per cui fa le veci di un superiore e agisce al suo posto, in modo tale che ciò chdecide il vicario, supponendo che svolga fedelmente l’incarico, viene con ciò stesso approvato e ratificato dal superiore; vale o ha vigore comse fosse decisdal superiore.
Ora, applicare al Papa il concetto di Vicario è un’operazione legittima e doverosa; se non altro, perché

Domenica VI di Pasqua

   Il tempo pasquale di maggio è dedicato anche alla Vergine Maria, la protagonista, umile e discreta, dei primi passi della Comunità cristiana: Maria ne è il cuore spirituale, perché la sua stessa presenza in mezzo ai discepoli è memoria vivente del Signore Gesù e pegno del dono del suo Spirito
di Mons. Gino Oliosi
Il Vangelo di questa domenica, tratto dal capitolo 14 di san Giovanni, ci offre un implicito ritratto spirituale della Vergine Maria, là dove Gesù dice: "Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui" (Gv 14,23). Queste

La cattiveria quotidiana 1885

dei coniugi Biagini
Demoni del caos. Prima si sono illusi che la scienza rendesse inutile Dio. Poi, visto che non era vero, hanno cominciato a prendersela con la scienza, fino a vietare di insegnare che l’uomo e la donna sono diversi, facendo a pugni con l’anatomia e la fisiologia.

La cattiveria quotidiana 1873

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, se tutto è relativo, e io credo che la Terra è piatta, non diventerà piatta davvero?” “Niente di strano, Terenzio. Se un uomo può persuadersi di essere donna, può darsi che la Terra sia piatta.”

La cattiveria quotidiana 1872

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, un uomo può persuadersi di essere donna?” “Sì, basta essere mentecatti al punto giusto, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1871

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come si concilia il relativismo con la ragione?” “Dove c’è il relativismo, la ragione è volata via da un pezzo, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1870

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, il relativista si fa un mondo come gli pare. Ma poi non dovrà fare i conti con la realtà?” “E infatti la realtà si vendica, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1869

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, un relativista, quando toccano i suoi interessi, cessa di esserlo?” “Certo, i suoi dubbi spariscono in un lampo, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1868

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cosa fa un relativista?” “Sospende il giudizio, Terenzio.” “E dove lo sospende?” “Al posto della carta igienica, Terenzio.”

Ebrei e Cristiani

Le radici ebraiche della fede cristiana, il libro di Benedetto XVI su Ebrei e Cristiani, il movimento ebraico messianico che riconosce Gesù come Messia. Segni dei tempi dell'ultima rivelazione? Due testi su questi temi importanti: Il mistero di Israele e della Chiesa dell'ebreo messianico Kinzer (https://www.fedecultura.com/Il-mistero-di-Israele-e-della-Chiesa-p137713240) e Mosè secondo i saggi (https://www.fedecultura.com/Mosè-secondo-i-saggi-p122271586) del romanziere ebreo Edmond Fleg.

L'epopea cattolica nella Vandea del Terrore

Clicca per info e acquisti
La sanguinosa guerra di Vandea è al centro di questo romanzo di Jules Verne, ambientato durante il Terrore del 1793 e vero e proprio unicum nella produzione letteraria dell’autore. Se infatti Verne passa alla storia per i suoi “viaggi straordinari” e per le invenzioni tecnologiche, Il conte di Chanteleine rappresenta la sua presa di posizione a supporto dei contadini vandeani legati alla tradizione cattolica, alla nobiltà e alla monarchia. Racconta la storia di un nobile che, dopo aver condotto la ribellione contro il governo della Francia rivoluzionaria, si ritrova la casa distrutta e la moglie uccisa dalla folla: gli resta solo la figlia, la cui vita deve salvare dalla minaccia della ghigliottina. Un’epopea a tinte fosche, da cui traspare l’odio antireligioso e spietato di un regime, quello del Terrore, che vedeva in ogni credente, non importa se inerme, donna o bambino, un avversario da eliminare.
Jules Verne, Il conte di Canteleine, Gondolin, pp. 160

La cattiveria quotidiana 1867

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cos’è il relativismo?” “È quel modo di NON-pensare per cui l’ultimo pisquano crede di poter dire quel che gli pare e fare i suoi comodi, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1866

dei coniugi Biagini
Nuovo inno repubblicano: “Allons anfan de la patrie, le gran cafon sont arrivé.”

La cattiveria quotidiana 1865

dei coniugi Biagini
Nuovo motto repubblicano: liberté, egalité, fraternité, maleducation.

Di nuovo disponibile il capolavoro di Romano Amerio

Cari amici,
vi ripropongo questo mio video dell'anno scorso sulla più chiara analisi della situazione della Chiesa dal dopo Concilio in avanti fatta dal grande pensatore cattolico Romano Amerio. Un libro che da solo dà gli strumenti per capire da dove viene lo sbandamento dottrinale e di fede e come resistervi. Senza bisogno di polemiche, ma con la chiarezza e la fermezza della verità. Quella che non cambia, quella cattolica, quella che salva. Da oggi è tornato disponibile questo capolavoro nella collana dei Classici della Tradizione. 
Lo puoi avere per pochi giorni in offerta speciale col 15% di sconto inserendo il codice sconto DPUH2C4STDQ0 dopo averlo messo nel carrello e prima di pagare alla pagina https://www.fedecultura.com/Iota-unum-p78868771

Romano Amerio, Iota unum, pp 608, € 39,00

La cattiveria quotidiana 1864

dei coniugi Biagini
Domandina imbarazzante. I galli coniugi Mikròn, recatisi in Vatigatto per essere ricevuti da un certo ometto biancovestito, arrivano con mezz’ora di ritardo, e la vecchia gallina Mikròn non porta il prescritto velo. In Gallia “laicità” vuol dire “maleducazione”?

La cattiveria quotidiana 1863

dei coniugi Biagini
Domandina imbarazzante. Come faranno i superlaicisti, superabortisti, supereutanasisti e superatei galli a sopportare la supremazia islamica il cui trionfo, grazie alla loro cristianofobia, alla loro vigliaccheria e alla loro imbecillità, stanno favorendo in tutti i modi?

Buddismo o ateismo?

Clicca per info e acquisti
Da troppo tempo ormai la dottrina e il credo buddhisti hanno assunto un volto insidiosamente aggressivo nei confronti delle esperienze religiose monoteiste. E ciò sta avvenendo in particolare contro il cristianesimo, del quale vengono sfruttati cinicamente i più plateali aspetti della crisi storica e della negativa immagine mediatica. Tutto ciò viene comunque giustificato con una supposta superiorità della dottrina buddhista. È su questa mistificazione che in questo libro si cerca di fare chiarezza, tentando di sfatare i molti miti e di riportare il tutto sul piano dell’effettiva verità.

La cattiveria quotidiana 1862

dei coniugi Biagini
Domandina imbarazzante. Se i galli sono così pieni di “grandeur” (a parte il microscopico Mikròn), come mai per riempire i loro musei hanno bisogno delle opere d’arte rubate in Italia, e per la nazionale di calcio hanno bisogno degli africani?

La cattiveria quotidiana 1861

dei coniugi Biagini
Domandina imbarazzante. Se gli italiani sono vomitevoli e lebbrosi, come dice Mikròn, come mai i galli sono sempre venuti a rubare le opere d’arte fatte dagli italiani? E perché non ci restituiscono il nostro vomito e la nostra lebbra che conservano gelosamente nei loro musei?

Maria, stella polare della Chiesa


Nella confusione e oscurità presenti abbiamo la luce di una stella polare che ci guida: la santa Vergine Maria! La Madre di Dio e Madre della Chiesa risplende come la Stella guida del Concilio Vaticano II, della nuova evangelizzazione e inculturazione. Ogni deviazione dalla fedeltà a Colei che ci ha dato l'Unico Salvatore del mondo ci porta fuori strada. Senti cosa ne dice questo santo sacerdote perseguitato! Il suo libro è scontato del 33% fino a esaurimento scorte!

La cattiveria quotidiana 1860

dei coniugi Biagini
Domandina imbarazzante. Cosa ci ha lasciato la rivoluzione francese? Quello che non è riuscita a distruggere.

La cattiveria quotidiana 1859

dei coniugi Biagini
Osservazione ammirativa. Ma questi galli hanno proprio tutto, perfino la vicinanza dell’Italia, della quale hanno sempre succhiato il sangue.

Filocalia occidentale

Clicca per info e acquisti
La Filocalia (che significa letteralmente “amore per la bellezza”) è una raccolta di testi di ascetica e mistica della Chiesa ortodossa, risalente alla fine del Settecento. Per i lettori occidentali, dotati di una sensibilità diversa, fino a ora mancava però un’analoga selezione di scritti della propria tradizione spirituale. A colmare questo vuoto ecco quest’opera che propone i migliori passi di autori di area monastica occidentale dei primi dodici secoli: questa scelta è stata dettata dalla volontà di mantenere una continuità con il mondo orientale, che entro questi secoli presenta un linguaggio comune a quello occidentale dal punto di vista della ricerca spirituale. Solo il ritorno alla bellezza può infatti dare forma alla nostra vita frenetica e spaesata, facendoci approdare sulle rive di quel mondo di meditazione, introspezione e dialogo con l’Altro che per primi i Padri della Chiesa hanno raggiunto e sperimentato attraverso la preghiera.

Domenica V di Pasqua

 Vi do un comandamento nuovo: nuovo quello dell'amore reciproco nel praticarlo, con il dono del suo Spirito, come Lui l'ha praticato ed è l'Amore del Padre con il Figlio, lo Spirito Santo
di Mons. Gino Oliosi
Siamo nel tempo pasquale, tempo della glorificazione di Gesù. Il Vangelo ci ricorda che questa glorificazione è avvenuta, prodotta nella passione, non soltanto dopo. Nel

La cattiveria quotidiana 1858

dei coniugi Biagini
Osservazione ammirativa. Ma questi galli hanno proprio tutto, perfino il mal francese.

La cattiveria quotidiana 1857

dei coniugi Biagini
Osservazione ammirativa. I galli sono grandi, i galli sono belli, i galli sono simpatici. Parola di gallina.

Oggi festa della Madonna di Fatima

Clicca per info
Oggi è la festa della Madonna di Fatima, l'apparizione che ancora è determinante per la storia attuale della Chiesa. Una storia di amore di Dio, di tradimento da parte di una sezione rilevante della Chiesa, di vittoria finale del Cuore Immacolato di Maria.  In questo stesso giorno nel 1981 papa Giovanni Paolo II fu colpito quasi a morte dai proiettili del terrorista musulmano turco Ali Agca. C'è un legame che collega Fatima a Medjugorje? Le ultime copie del grande volume "Fatima Medjugorje linguaggio del Cielo" di Lorenzo Ventrudo sono disponibili scontate del 51%. Non ti perdere l'occasione! 704 pagine a 19 euro invece di 39! https://fedecultura.com/Fatima-Medjugorje-linguaggio-del-Cielo-p78618270

La cattiveria quotidiana 1856

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, chi era questo Wilhelm Reich?” “Un ciarlatano che diceva d’aver scoperto un’energia ‘orgonica’ (risultato degli orgasmi) e pretendeva di accumularla con un’apposita macchina di sua invenzione (l’orgone), inoltre sosteneva che ‘il fascismo era conseguenza della repressione sessuale’, e infine terminò la sua vita completamente pazzo in un carcere degli Usa, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1855

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di crescente ridicolo i seguenti personaggi: inventore del moto perpetuo, ministro che crede nei trafori inesistenti, ministra molto meglissima della pubblica (d)istruzione, trombone universitario relativista, trombona universitaria autrice di codice e(me)tico, “profeta” che dice di sapere la data della fine del mondo, “scopritore” dell’energia “orgonica”. Fra coloro che invieranno la risposta esatta verrà estratto un premio consistente in un costume da Pulcinella, o, a scelta, l’opera omnia di Wilhelm Reich. Consigliamo Pulcinella.

La cattiveria quotidiana 1854

dei coniugi Biagini
“Dimmi. Fulgenzio, è vero che questa Marie Stopes ha scritto anche delle poesie?” “Sì, e tutte dedicate a Hitler. Fra demoni s’intendono bene, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1853

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cos’ha detto questa Marie Stopes?” “Ha detto che è bene abbattere le nascite, e l’idea è stata entusiasticamente abbracciata dalla finanza usuraia mondiale, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1852

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cos’ha detto questo Coudenhove Kalergi?” “Ha detto che bisogna distruggere la civiltà cristiana europea con immigrazione forzata dall’Africa e dall’Asia, ed è proprio quello che sta facendo la finanzia usuraia mondiale, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1851

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cos’ha detto questa Rachel Carson?” “Che i pesticidi sterminavano gli uccelli, ed era una bufala che serviva ai bonzi della finanza usuraia mondiale, Terenzio.”

La gnosi al potere - nuova edizione aggiornata e aumentata

Clicca per info e acquisti
Dalla Rivoluzione francese all’Unione Europea, passando per il Risorgimento, la storia è una congiura di pochi che vogliono imporre le loro idee a tutti gli altri, contro la Verità rivelata. https://www.fedecultura.com/La-gnosi-al-potere-Nuova-edizione-aggiornata-p137702845
Nuova edizione aumentata e aggiornata del grande libro di Angela Pellicciari "La gnosi al potere" Da oggi disponibile!

La cattiveria quotidiana 1850

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di crescente beneficio arrecato all’umanità i seguenti libri: “Amore matrimoniale” di Maria Stopes, “Primavera silenziosa” di Rachel Carson, “Profezie” di Nostradamus, “Das Kapital” di Carletto Marx, “Idealismo pratico” di R.N. Coudenhove Kalergi, “Mein Kampf” dello zio Adolfo. Fra coloro che invieranno la risposta esatta verrà estratto un premio consistente in un lancio da tremila metri senza paracadute, o una copia dei discorsi di George Soros. Consigliamo il lancio.

Il Cardinale Richelieu - di Hilaire Belloc

Clicca per info
Autore: Hilaire Belloc
Sottotitolo: All'origine dell'Europa moderna
Collana: Storica
Pagine: 304
Data di pubblicazione: Aprile 2019
In poche parole: La vita e l’opera del grande statista che contribuì a scavare un solco tra cattolici e protestanti e a fondare i moderni nazionalisti che hanno contribuito a distruggere l’Europa.

La cattiveria quotidiana 1849

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di crescenti saggezza ed equilibrio i seguenti comportamenti: suicidio collettivo dei lemming, immigrazionismo, antinatalismo, abortismo, eutanasia, ecologia “profonda” (auspicante l’estinzione del genere umano), adesione alle Ue. Fra coloro che invieranno la risposta esatta verrà estratto un premio consistente in un flacone di topicida, o, a scelta, un ritratto di Romano Prodi. Consigliamo il topicida.

IV Domenica di Pasqua

Oggi,  IV Domenica di Pasqua, Domenica del "Buon Pastore", Giornata di Preghiera per le vocazioni sacerdotali e di consacrazione
di Mons. Gino Oliosi
Tutti i fedeli sono esortati a pregare  in modo particolare per le vocazioni al sacerdozio e alla vita consacrata non solo per la necessità pastorale ma anche per la bellezza umana di queste vocazioni. Mentre salutiamo i neo-diaconi e i neo-presbiteri insieme con i loro familiari e amici, ricordiamo quanti il Signore, anche per le nostre preghiere e attenzioni, continua a chiamare per nome, come fece un giorno con gli Apostoli sulla riva del Lago di Galilea, perché diventino

La cattiveria quotidiana 1848

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di crescente blasfemìa le seguenti iniziative: sinodo per benedire adulterio e “ghei”, solenne messa nera, paterna esortazione alla preghiera contro il cattivone che denuncia i preti pedofili (non contro la pedofilia), convegno femminista per il “diritto” all’aborto, paterna esortazione ad andare misericordiziosamente “incontro al mondo”. Fra coloro che invieranno la risposta esatta verrà estratto un premio consistente in un ritratto di Karl Rahner, o, a scelta, un’artistica foto della “torre” del cesso dove lo stitico Lutero ebbe la folgorante “illuminazione della torre” che diede la stura al protestantesimo. Consigliamo il cesso.

Il "chiaroscuro intellettuale" nella filosofia tomista

Clicca per info e acquisti
di Stefano Fontana (La Nuova Bussola Quotidiana, 5 maggio 2019)
Il senso del mistero e il chiaroscuro intellettuale è l'ultimo libro di Réginald Garrigou-Lagrange (filosofo e teologo domenicano) pubblicato da Fede & Cultura. Qui si affronta il rapporto fra l'uso della ragione e il mistero. Il libro di Garrigou-Lagrange fonda la superiorità della metafisica sulle altre discipline e della teologia sulla metafisica.Le edizioni Fede & Cultura hanno il merito di averci messo a disposizione numerose opere di Réginald Garrigou-Lagrange, il grande filosofo e teologo tomista domenicano, grazie alla curatela di Marco Bracchi. Fino a ieri erano usciti La sintesi tomista, Essenza e attualità del tomismo, Dio accessibile a tutti, Introduzione allo studio di Dio, La vita eterna e la profondità dell’anima. Ora tocca a Il senso del mistero e il chiaroscuro intellettuale, sempre a cura di Marco Bracchi (pp. 334, euro 28,00).

Esiste una visione volgare del tomismo che lo trasforma in una specie di razionalismo. Ci sarebbe nel tomismo un desiderio di “tutto spiegare” che non lascerebbe spazio né al mistero – che è il tema di questo libro – né alla carità. Si tratta, naturalmente, di una sciocchezza, ma le sciocchezze hanno purtroppo vita lunga. Non c’è contrasto tra usare la ragione secondo le sue modalità

La cattiveria quotidiana 1847

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di crescente horror i seguenti mostri: legione di zombi, corteo “gheipraid”, prelato predatore di seminaristi, superprelato che copre il predatore, uomo di paglia che fa dipingere in chiesa affresco pro-“ghei”, antipapa bestemmiatore, mostro della laguna nera. Fra coloro che invieranno la risposta esatta verrà estratto un premio consistente nell’opera omnia di Lutero, o, a scelta, un’artistica bara rinvenuta nel castello di Dracula. Consigliamo Dracula.

La cattiveria quotidiana 1846

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come mai né il Vatigatto né le cosiddette “potenze occidentali” muovono un dito per salvare i cristiani perseguitati nell’Islamistan?” “Perché sono tutti troppo occupati a sostenere i ‘diritti’ degli invertiti e l’assassinio dei bambini. Che vuoi che gliene freghi dei martiri, Terenzio?”

Offerta lampo eBook

Clicca
Perché la Chiesa è arrivata a negare verità fondamentali di fede e di morale? Perché quello che era dogma irreformabile adesso è roba da dimenticare? La Chiesa deve seguire il mondo per risultare moderna?

Stefano Fontana, con la semplicità espositiva di cui è maestro, spiega in parole semplici da dove viene tutto questo: dal famoso pensatore, tuttora nume indiscusso nelle università pontificie e nella mente di Cardinali e Vescovi, il teologo gesuita Karl Rahner.

Il libro in formato eBook è in offerta lampo per tre giorni col 77% di sconto a € 2,99 qui 
https://www.fedecultura.com/La-nuova-Chiesa-di-Karl-Rahner_eBook-p81983241
Per chi preferisce il libro in carta lo sconto è del 15%qui https://www.fedecultura.com/La-nuova-Chiesa-di-Karl-Rahner-p81906827

La cattiveria quotidiana 1845

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come mai non vengono chieste preghiere contro la clericalpedofilia?” “Perché sarebbero preghiere da sgranarosari, vecchie comari, untuosi e idolatri, adoratori del dio Narciso, vanitosi e farfalloni, banderuole, marci nel cuore, deboli fino alla putredine, mummie da museo, dal cuore nero, truffatori, Terenzio.”

9 maggio a Udine

Clicca per info
GIOVEDI' 09 MAGGIO - UDINE
Presentazione del volume:
"Le chiavi della questione sociale. Bene     comune e sussidiarietà, storia di un malinteso"
Il Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Osservatorio internazionale Card. Van Thuan, e la Società Internazionale Tommaso d’Aquino, sezione FVG, promuove la presentazione del volume:

LE CHIAVI DELLA QUESTIONE SOCIALE. BENE COMUNE E SUSSIDIARIETÀ, STORIA DI UN MALINTESO

(Edizioni Fede & Cultura 2019)

Giovedì 9 maggio 2019
Ore 18.00
Palazzo Belgrado- Sala del consiglio
Piazza Patriarcato, Udine

PROGRAMMA
Introduzione
Prof Danilo Castellano Università di Udine

 Saluti istituzionali
Arch. Piero Mauro Zanin Presidente del Consiglio Regionale

 Una riflessione necessaria: bene comune e sussidiarietà

Prof. Stefano Fontana, Osservatorio internazionale sulla Dottrina sociale della Chiesa Card. Van Thuan

 Dottrina sociale della chiesa e pensiero filosofico: quale rapporto?
Dott. Don Samuele Cecotti, Osservatorio internazionale sulla Dottrina sociale della Chiesa Card. Van Thuan

 Filosofia sociale e bene comune
Prof. Giovanni Turco, Università di Udine

La cattiveria quotidiana 1844

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come si chiama l’iniziativa di chiedere preghiere contro chi denuncia scandalose coperture della clericalpedofilia?” “Si chiama blasfemia, Terenzio.”

Gotti Tedeschi e don Cecotti a Belluno l'11 maggio

FEDE, SCIENZA ED ECONOMIA
possono convivere in tempi di gnosi trionfante?

intervengono:

PIERO BENVENUTI
Professore Emerito di Astrofisica, Commissario dell'Agenzia Spaziale Italiana

don SAMUELE CECOTTI
Teologo

ETTORE GOTTI TEDESCHI
Economista e Banchiere

SABATO 11 maggio 2019 ore 17,30 sala TEATRO
Centro Congressi - piazza Piloni - Belluno

La cattiveria quotidiana 1843

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, da che nasce l’omoeresia?” “Dalla clericalpedofilia, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1842

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, che differenza c’è tra gli antichi farisei e quelli di oggi?” “Che quelli di oggi hanno ancor meno scusanti, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1841

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, chi sono i campioni di miscredenza e arroganza?” “Si chiamano nuovi farisei, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1840

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, errori e orrori hanno dilagato per la disobbedienza dei campioni di miscredenza e arroganza?” “Inevitabilmente, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1839

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come mai non è stata fatta immediatamente la consacrazione della Russia come aveva chiesto, per tempo, la Madonna a Fatima, per scongiurare il dilagare di errori e orrori?” “Perché i campioni di miscredenza e arroganza hanno preferito dormirci sopra, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1838

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, che differenza c’è tra un prelato predatore di seminaristi e una iena?” “L’espressione sincera della iena, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1837

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, non dimenticate mai che i tempi cambiano, che i dogmi di ieri non vanno più bene oggi. Adattate le dottrine ai bisogni dei fratelli, che non debbano soffrire per la vostra rigidezza. Anzi, usate vaselina a fiumi. Ricordatevi che se chiuderete un occhio sulle marachelle altrui, gli altri le chiuderanno sulle vostre e sarete tutti contenti. Con rovente affetto, vostro devotissimo Sputafuoco.”

Gotti Tedeschi e Cecotti a Belluno 11 maggio

Sabato 11 maggio 2019 ore 17,30 

Piero BENVENUTI

Professore Emerito di Astrofisica, Commissario dell'Agenzia Spaziale Italiana

don Samuele CECOTTI

Teologo

Ettore GOTTI TEDESCHI

Economista e Banchiere
Sala "TEATRO" - Centro Congressi - piazza Piloni - Belluno

Clicca per info

La cattiveria quotidiana 1836

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, amate l’ambiguità, coltivatela come pianta preziosa che vi darà molto frutto. Ricordate che l’inferno non esiste, che le anime si dissolvono, che non siete lì per giudicare, che la Chiesa non ha mai classificato la gente in base a quello che fa a letto, e che gli sgranarosari meritano calci in culo. Fate così e saremo sempre amici. Vi aspetto. Vostro affezionatissimo Belzebù.”

Apocalisse, l'ultimo libro di Michael D. O'Brien

Stiamo vivendo gli ultimi tempi? Le risposte chiare e illuminanti del grande scrittore canadese Michael D. O'Brien. Per non illudersi che tutto vada bene ma neanche perdere la speranza. https://fedecultura.com/Apocalisse-p137665809.

Apocalisse, di Michael D. O'Brien, Fede & Cultura, Maggio 2019

La cattiveria quotidiana 1835

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, come avete fatto bene a liberarvi delle lagne della vecchia liturgia che ci dava tanto fastidio. Va benissimo così; io vi aiuterò a fare tanto rumore, perché il rumore è l’inizio della sapienza. Nella speranza di poter presto assordarvi, vostro DJ Urlazzo.”

Il fariseismo in nome della misericordia

Clicca per info e acquisti
di Michael D. O'Brien
"In questo momento della storia, il problema violentemente dominante entro la Chiesa occidentale è un fariseismo legato alla teologia morale corrotta e all’ecclesiologia disordinata, in cui i falsi maestri fanno credere alla gente di essere loro i giusti, anche se peccano sul piano della morale sessuale e di altre gravi questioni, o insegnando che un certo peccato non è peccato mortale e non è un impedimento a ricevere i sacramenti. Si sentono autogiustificati dal loro credo in un nuovo Vangelo di giustizia sociale, ed è una giustizia sociale molto selettiva, e riducono la pienezza dei Vangeli a una falsa scelta aut/aut: o sei un dissidente liberale (“amorevole, compassionevole”) o sei un fariseo (un “severo legalista”). Fanno la pace con il peccato personale perché credono di

La cattiveria quotidiana 1834

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, vi esorto ad amare il dialogo, la comune ricerca e l’abbraccio fraterno con i fratelli separati. Andate gioiosamente incontro al mondo e ricordatevi la Chiesa non ha più nemici. Cordialmente, vostro Draghignazzo.”

La cattiveria quotidiana 1833

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, siate indulgenti con i poveri peccatori, che poi non sono tanto peccatori, ma poveri oppressi dalle vecchie proibizioni di un Decalogo fuori moda. Con divorante brama di abbracciarvi, vostro Anaconda.”

La cattiveria quotidiana 1832

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, lasciate perdere dogma e morale, il vostro campo è la politica: aratelo e seminatelo con attenzione, cogliendone i frutti rossi. Con goloso affetto, vostro devotissimo Falcemartellone.”

La cattiveria quotidiana 1831

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, Sforzatevi di far carriera, altrimenti i posti chiave toccheranno a qualche sgranarosari che intralcerà i nostri piani. Con ardente affetto, vostro affezionatissimo Calcabrina.”

La cattiveria quotidiana 1830

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, evitate ad ogni costo di convertire qualcuno, perché il proselitismo è veleno e provoca contrasti che potrebbero farvi male al fegato. Con bruciante affetto, vostro Tricornuto.”

La cattiveria quotidiana 1829

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, vivete tranquilli senza procurarvi nemici cercando di cambiare il mondo, tanto chi siete voi per giudicare? Ricordandovi sempre, vostro affezionatissimo Malacoda.”

Andiamo incontro al martirio?


Sri Lanka, Pakistan, Paesi islamici, Indonesia, Europa, Italia... La persecuzione e il martirio dei cristiani è un fenomeno macrosociale di dimensioni globali. Cosa dobbiamo fare? La risposta a questa domanda che da sempre è una possibilità per il vero seguace di Gesù Cristo ci viene da parte di Mons. Nicola Bux nel libro "Perchè i cristiani non temono il martirio" con prefazione di Franco Cardini. https://www.fedecultura.com/Perché-i-cristiani-non-temono-il-martirio-p99766368

Guida alla preghiera

Clicca per info
Cos'è la preghiera? E come si prega? Come pregavano gli ebrei? E come pregava Gesù? Quali sono i principale errori nella preghiera? Quanti tipi di preghiera esistono? Come si rende efficace la preghiera personale? E come si organizza una preghiera di gruppo? Ecco le principali domande cui questa piccola “guida” intende rispondere. Spesso infatti si ricorre al “fai da te” e all'improvvisazione. Ma l'assenza di una corretta impostazione provoca una preghiera sterile o espone perfino a pericoli. Ecco perché la spontaneità non basta, ma occorre fondarla su una robusta conoscenza della vita spirituale generata dall'orazione. È una questione vitale, perché senza preghiera non c'è Dio.

Stefano Biavaschi, Guida alla preghiera, Fede & Cultura

La cattiveria quotidiana 1828

dei coniugi Biagini
“Preti e prelati amici miei, coraggio: ancora una piccola spinta e la vecchia baracca sprofonderà, così che saremo indissolubilmente insieme. Ansiosamente, vostro Farfarello.”

Festa della Divina Misericordia

Oggi è la Festa della Divina Misericordia istituita da san Giovanni Paolo II cui Dio ha fatto la grazia di morire proprio in questa festa. Noi abbiamo pregato la coroncina alla Divina Misericordia nell'ora santa alle 3 del pomeriggio. Invitiamo tutti gli amici di Fede & Cultura a fare lo stesso anche se è passata l'ora. Con la Comunione e la Confessione si lucra l'indulgenza plenaria per sè o si può offrire per le anime più bisognose o dimenticate.

La cattiveria quotidiana 1827

dei coniugi Biagini
“Mama, a chi i dava rogna i canti beli in Xesa?” “I dava rogna a Belzebù, el novo santo della nova Xesa, Alvise.”

Non voi avete scelto me

Clicca per info
di Mons. Guido Pozzo
Qual è il fondamento, il dato primario che fa da presupposto agli esercizi spirituali? Il fondamento è che Dio mi cerca da sempre. Dio mi conosce, mi ama, mi cerca da sempre. E nella misura in cui io mi metto in un atteggiamento di disponibilità nei riguardi di Dio, cioè se io cerco realmente Dio, sicuramente avverrà l’incontro. Questo è il dato primario che ci deve accompagnare durante l’intero cammino degli esercizi: Dio mi cerca da sempre. 
E quali sono le vie, gli strumenti, perché l’incontro si realizzi? Ne indichiamo principalmente quattro:

1) La via dell’orazione liturgica, che include la celebrazione della Santa Messa e la recita del breviario.
2) L’orazione personale prolungata e la meditazione (Santa Teresa d’Avila diceva: la preghiera è una frequentazione con Dio; frequentiamo Colui che ci ha creato e ci ha redento).
3) L’ascesi come dimensione penitenziale degli esercizi.
4) La pazienza, come virtù che ci aiuta a controllare noi stessi e a lasciare spazio all’azione progressiva di Dio nella nostra vita.
(da Non voi avete scelto me, di Mons. Guido Pozzo)
Giovanni Zenone, Marco Agostini, Guido Pozzo e Michele Fiorini
alla presentazione del volume a Verona


La cattiveria quotidiana 1826

dei coniugi Biagini
“Mama, perché i canti in Xesa ze così bruti?” “Perché quei de prima z’eran tropo beli, Alvise.”

La cattiveria quotidiana 1825

dei coniugi Biagini
“Mama, ze vero che tuti quei che comanda in Fransa ze framasson e nemighi de la Xesa?” “Sì, Alvise.” “E alora come ze che Mikron ze andà a far sfrégole a Bergojo?” “Perché Bergojo ze più framasson de lu, Alvise.”

Chiamalo sonno

Se sei così pazzo da volerlo leggere clicca
di Giovanni Zenone
Pensavo di leggere un bel romanzo in stile Chaim Potok sul mondo ebraico del ghetto di New York. Ho letto con noia "Chiamalo sonno" di Henry Roth, una broda scritta con metodo sperimentale (illeggibile), con flusso di pensiero, onirismi, fantasie di un bambino spaventato, lerciume dei bassifondi, violenza. Una trama esile e insignificante, troppe parole e troppe pagine per raccontare poco e male. Il mondo ebraico, colmo di odio e maledizioni fantasiose e continue all'indirizzo di nemici e familiari, è visto di striscio da un uomo che non lo vive più da decenni. Per fortuna che si è fermato a un romanzo e poi non ha scritto niente più per 30 anni! Purtroppo le solite operazioni commerciali che devono rivalutare i "tesori" trovati nelle discariche hanno fatto riemergere questo romanzo/aborto gridando al capolavoro. Non perdete tempo con questa lettura, leggete Chaim Potok!

II domenica di Pasqua

La luce della Divina Misericordia, che il Signore ha voluto quasi riconsegnare al mondo attraverso il carisma di Suor Faustina ci illumina
di Mons. Gino Oliosi
L'odierna domenica conclude l'Ottava di Pasqua, come un unico giorno "fatto Dal Signore", contrassegnato con il distintivo della Risurrezione e della gioia dei discepoli nel vedere Gesù non come era prima ma con una "mutazione" mai accaduta, nel "salto" decisivo verso una dimensione di vita profondamente nuova e con l'annuncio che avrebbe

Apocalisse

Di prossima uscita
Michael D. O'Brien
"Questo libro pone le domande che dovrebbero essere poste in ogni generazione a chi si sforza sinceramente di seguire Nostro Signore Gesù. Sto leggendo correttamente i segni dei tempi? Il nostro mondo attuale presenta caratteristiche senza precedenti e distintamente apocalittiche? Sarei spiritualmente pronto, se questa generazione si rivelasse quella predetta dai profeti, dagli apostoli, e dal Signore stesso? Sono sveglio, come Lui ci ha esortato a essere?"
(dalla prefazione del libro di imminente uscita Apocalisse, di Michael D. O'Brien)

La cattiveria quotidiana 1824

dei coniugi Biagini
“Mama, ze vero che la Xesa no gh’ha più nemighi de fora?” “Sì, Alvise, i li gh’ha tuti drento.”

La cattiveria quotidiana 1822

dei coniugi Biagini
“Mama, cossa ze un eretico?” “Ze un che denega la verità, Alvise. Par esempio, un che dise che non ghe ze l’inferno e che le anime se desfantan.”

La cattiveria quotidiana 1823

dei coniugi Biagini
“Mama, ze vero che Bergojo gh’ha dito che non ghe ze l’inferno e che le anime se desfantan?” “Ze vero, Alvise.” “Ma alora ze eretico.” “Par de sì, Alvise.” “E cossa fa un eretico in Vatican?” “Sta lì a destrusar, Alvise.”

Cosa bolle in pentola?


Cosa bolle in pentola? Tra breve sarà disponibile la nuova edizione ampliata del mega-bestseller La gnosi al potere di Angela Pellicciari. Wow!!!

La cattiveria quotidiana 1821

dei coniugi Biagini
“Mama, ze difitile andar all’inferno?” “No, Alvise. Basta kréder che no existe.”