La cattiveria quotidiana 1964

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, hai sentito ch’ha detto Parolin, che nun se po’ tollerà a-a violenza indiscriminata?” “Se vede che a-a violenza ben mirata invece va bene, per esempio contro li sgranarosari, Romolé.”

Perché i cristiani non temono il martirio

Clicca per info
“Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi”: questa frase di Gesù ci ricorda che la stessa vita del cristiano è da intendersi come sacrificio, offerta e martirio, seguendo la Croce di Cristo e bevendo al calice della sua passione. 

Nicola Bux, Perché i cristiani non temono il martirio, Fede & Cultura, Verona 2017

San Filippo a Napoli

Clicca per info

La storia dell’Oratorio partenopeo, la diatriba sulla sua autonomia rispetto alla Casa di Roma, la ricerca di una regola di vita comune alle case filippine, sono le tappe di una vicenda che si è protratta fino alla soppressione degli ordini e delle corporazioni religiose operata dai Savoia nel 1866, e di cui rimangono ancora testimonianze come la chiesa barocca dei girolamini. 

Corrado Sedda, San Filippo a Napoli, Fede & Cultura, Verona, 2019

La cattiveria quotidiana 1963

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, che differenza ce sta fra a-a finocchiaggine e a-a pedofilia?” “A-a stessa che ce sta fra er bacillo de Koch e a-a lebbra, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 1962

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Per caso Bergoglio avrà nella testa un transistor che ripete: “ambiente… ambiente… ambiente… migranti… migranti… migranti…”?

La Vandea raccontata da Jules Verne

Clicca per info
di Paolo Gulisano
Jules Verne: un nome che generazioni di lettori hanno imparato a conoscere attraverso i suoi capolavori immortali: Viaggio al centro della terra, Il giro del mondo in ottanta giorni, Michele Strogoff, Ventimila leghe sotto i mari e tanti altri. Verne pubblicò nel corso della sua vita un centinaio di romanzi. Era nato l’8 febbraio 1828, e si spense il 24 marzo 1905. Aveva attraversato tutto il XIX secolo, aveva accompagnato la trasformazione del mondo attraverso le invenzioni di macchine che lui stesso, con la sua fantasia, aveva anticipato. Aveva sognato razzi che portano l’uomo dalla Terra alla Luna, aveva immaginato sommergibili come il Nautilus, aveva precorso i tempi.

Per molti, Verne fu dunque, con i suoi racconti fantastici, un anticipatore del futuro, e quindi un cantore delle magnifiche sorti e progressive. In realtà Jules fu ben altro. Fu anzitutto

La cattiveria quotidiana 1961

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Siamo vittime del clima. Alla fine dell’Impero Romano faceva freddo e i barbari calavano dal nord. Ora fa caldo e arrivano dal sud.

Napoleone

Clicca per info
Napoleone cercò, come generale e legislatore, di unificare l’Europa e restituirle la pace, pur a costo di tante battaglie: un progetto che, se fosse riuscito, avrebbe cambiato l’intera storia di un continente condannato ai moti nazionalisti dell’Ottocento e alle Guerre Mondiali del Novecento.

Hilaire Belloc, Napoleone, Fede & Cultura, Verona 2018

Domenica XV

"E chi è mio prossimo?" (Lc 10,25). Sta a noi farci "prossimo" di chiunque che incontriamo abbia bisogno di aiuto 
di Mons. Gino Oliosi
Il Vangelo di questa domenica si apre con la domanda che un dottore della Legge pone a Gesù: "Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita veramente vita, la vita eterna?" (Lc 10,25). Sapendolo esperto nelle Sacre Scritture, il Signore invita quell'uomo a dare lui stesso la risposta, che infatti egli formula perfettamente citando i due comandamenti

La cattiveria quotidiana 1960

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Da Roma in su l’Italia è stata civilizzata dai Romani, e si vede. Da Roma in giù dai Greci filosofanti, e si vede.

L'uomo

Clicca per info
Ernest Hello ricorda come la verità e il bene devono rifiutare ogni forma di convivenza e accomodamento con l’errore e il male; allo stesso modo la pace non può e non deve consistere in una conciliazione dei contrari, perché bene e male sono distinti e nemici in eterno. Tuttavia il male a volte diventa ipocrita per convivere con il bene: ecco creati il protestantesimo, il liberalismo, l’eclettismo e il trasformismo.

Ernest Hello, L'uomo, Fede & Cultura, Verona 2018

Il senso del mistero

Clicca per info
La realtà che circonda e coinvolge l’uomo è avvolta dal mistero. Mossi da un “sesto senso” siamo portati a investigare e ad aprirci a un mistero più grande di noi. In questa ricerca Garrigou-Lagrange offre una guida chiara e sicura. Attraverso un crescendo che parte dal senso comune, attraversa la conoscenza fisica e metafisica, culminando nella conoscenza di fede e in particolar modo nella mistica, giungiamo al cuore del mistero che è la vita stessa di Dio. 

R. Garrigou-Lagrange, Il senso del mistero, Fede & Cultura, Verona 2019

La cattiveria quotidiana 1959

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Come mai al personale degli zoo nascono tanti bambini? Perché si appropriano del viagra da somministrare ai panda e...

La cattiveria quotidiana 1958

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Ecco l’ultima dello spapa che sta al timone della schiesa: “Nessuno è senza peccato, neanche la Madonna, caramba.”

In quella casa c'ero anch'io

Clicca per info
Volendo mettersi nelle scene del Vangelo come un personaggio tra gli altri, l’autore [Ferdinando Rancan] non ha trovato niente di meglio che farsi piccolo e sentirsi come un bambino che Maria ha adottato introducendolo nella sua casa e poi nella sua famiglia. Da allora il Vangelo non viene considerato dall’autore semplicemente un libro, ma diventa una vicenda personale vissuta e raccontata in prima persona.

Ferdinando Rancan, In quella casa c'ero anch'io, Fede & Cultura, Verona 2005

L'alba di tutto

Clicca per info
Ne "L’alba di tutto" si affronta un’utopia in cui la Chiesa è trionfante. Il cattolicesimo è ormai religione di Stato in tutto il mondo, in Oriente il papa è stato nominato arbitro delle contese internazionali, l’intero sistema educativo è nelle mani della Chiesa, scienza e fede si sono riconciliate a Lourdes, gli intellettuali si sono dovuti arrendere alla veridicità della Rivelazione e del Vangelo. Perfino gli economisti si sono convinti che la carità assistenziale degli ordini religiosi è la forma migliore di gestione socioeconomica. 

Robert H. Benson, L'alba di tutto, Fede & Cultura, Verona 2016

La cattiveria quotidiana 1957

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. La Chiesa si preoccupa tanto dell’anidride carbonica nell’aria. Perché non si preoccupa dell’anidride solforica che esce dal Vaticano?

Fulton Sheen sarà beato!

Una notizia meravigliosa!!!
Sarà beato l'arcivescovo americano Fulton Sheen, poiché è stato riconosciuto il miracolo compiuto per sua intercessione!
Un vescovo davvero cattolico che ora dal Cielo intercede per noi in questo tempo di terribile oscurità nella Chiesa!
Fede & Cultura ha pubblicato quattro libri del nuovo beato:
La vita merita di essere vissuta, Il sacerdote non si appartiene, Tre per sposarsi e ora anche La pace dell'anima.



Il Padrone del mondo

Clicca per info
Ne "Il Padrone del mondo" Robert Hugh Benson è capace di profetizzare l’avvento di un mondo globalizzato e tecnologico che ha negato Dio e la trascendenza in nome di umanitarismo, massoneria, filantropia ed eutanasia, che sono il preludio dell’inferno sulla terra.

Robert H. Benson, Il Padrone del mondo, Fede & Cultura, Verona 2014

La cattiveria quotidiana 1956

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Il fracasso indegno fatto dai teppisti delle motorette è inversamente proporzionale alla lunghezza del loro pisello.

San Filippo Neri a Napoli

Clicca per info
di Emilio Biagini
Ecco una ben documentata opera storica che ripercorre il sorgere dell’Oratorio filippino di Napoli e dei suoi contrasti con la casa madre di Roma, e nel fare ciò illumina il carattere del fondatore e la natura della vocazione filippina, com’è proprio delle monografie storiche di eccellenza, le quali non si limitano ad un tema ristretto, ma ampiamente illuminano l’epoca oggetto dei loro studi e le personalità che vi agirono.
San Filippo Neri appare essere stato uno spirito poco dedito al raziocinio. Le sue scelte si basavano su stati d’animo. Il suo giudizio restava sospeso, non come lo sospendevano i

Le chiavi della questione sociale

Clicca per info

Senza questi due principi [bene comune e sussidiarietà], diventa impossibile fare la politica vera, quella che riconosce un ordine organico e finalistico di cui mettersi a servizio, quella che non rinuncia all’autorità ma nemmeno ai corpi intermedi e alle società naturali, quella che nello Stato vede solo uno strumento e non la sintesi della comunità politica.

Stefano Fontana, Le chiavi della questione sociale, Fede & Cultura, Verona 2019

Una visita di Fabio Trevisan

Il prof. Giovanni Zenone con Fabio Trevisan, uno dei maggiori specialisti italiani di Chesterton venuto ieri nella sede di Fede & Cultura. https://www.fedecultura.com/Quella-cara-vecchia-pipa-p62551438

La cattiveria quotidiana 1955

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Il fracasso è l’unico modo della gente che non vale niente per farsi notare.

La sapienza dei medievali

Clicca per info

Il Medioevo fu realmente un’epoca buia, barbara e priva di vitalità culturale, come spesso è stato descritto e considerato? Si tratta di un pregiudizio che, fin dal Rinascimento, ha bollato con un marchio quasi indelebile il periodo che va dalla dissoluzione dell’Impero Romano alla fine del XV secolo. La realtà storica è invece ben diversa e proprio la filosofia, in particolare quella cristiana, è in grado di illuminare questi secoli e svelarne tutta la ricchezza culturale.

Stefano Fontana, La sapienza dei medievali, Fede & Cultura, Verona 2018

La cattiveria quotidiana 1954

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Siamo passati dalla dottrina sociale della Chiesa Cattolica alla dottrina sempre meno cattolica della chiesa sempre più socialista.

Non voi avete scelto me

Clicca per info e acquisti
Perché un albero porti frutto, bisogna che le sue radici siano ben piantate a terra, che l'acqua fresca lo alimenti e che il sole lo riscaldi: lo stesso è per la vita sacerdotale, che deve essere radicata nella sana dottrina della Chiesa, nutrita dalla preghiera e ristorata dalla contemplazione.

Guido Pozzo, Non voi avete scelto me, Fede & Cultura, Verona 2018

La cattiveria quotidiana 1953

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Perché un prete può farsi ridurre allo stato laicale mentre una moglie non può farsi ridurre allo stato nubilare?

L'azione del Maligno -74% in eBook

Clicca per info
Il libro L'azione del maligno, di Padre Gabriele Amorth e collaboratori, è in offerta Kindle del mese di luglio scontato del 50% rispetto al prezzo dell'eBook su Amazon e del 74% sul cartaceo. Puoi avere questo libro su Amazon o anche sul nostro sito. Non lasciarti scappare l'occasione scontata!
Non dimenticare che acquistando sul nostro sito www.fedecultura.com tu sostieni il nostro apostolato molto di più che acquistando su Amazon o su altri siti! Grazie!

Maledetta Costituzione?

Clicca per info
La Costituzione italiana è davvero la più bella del mondo? A dispetto di quel che si insegna normalmente, l’uomo della strada non ne è del tutto convinto. Questo libro si propone di fornire degli elementi valutativi sulla base di un’analisi critica del dettato costituzionale e delle sue conseguenze socio-economiche. L’autore è fortemente convinto che andare oltre la Costituzione, criticamente e consapevolmente, rappresenti un percorso necessario per qualsiasi tentativo di sviluppo a livello individuale, familiare e del consesso civile.

Antonino Trunfio, Maledetta Costituzione, Cassandra Books 2019

La cattiveria quotidiana 1952

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. “Il ghei-praid di Bologna è stato colpito dalla grandine,” proclamò l’alto presule “ma gli sgranarosari non si permettano commenti soddisfatti e simili discorsi di odio.” Voce dal fondo: “Ma al nostro posto ha già parlato la grandine dal cielo.”

L'Oratorio di san Filippo Neri

Clicca per info
di Emilio Biagini
Il non comune talento storiografico di padre Corrado Sedda si esplica in questa nuova opera che tratteggia in modo chiaro e sintetico la realtà dell’Oratorio filippino, illustrando cos’è l’Oratorio, cosa fa e come lo fa. È un’ottima introduzione per chiunque si accosti seriamente alla vita oratoriana.
Ne emerge in modo affascinante la figura del grande San Filippo Neri (1515-1595), apertosi alla vita “come un giglio tra le spine” sia per la perduta agiatezza del padre sia per “l’indecoroso spettacolo di una società che non sentiva più non solo il tormento del dubbio, ma nemmeno la viltà delle

Proselitismo ed ecumenismo

I guai del proselitismo

Più volte il Papa ha condannato il proselitismo come contrario all’ecumenismo. Il termine però potrebbe essere frainteso, perché esso viene da “proselito”, dal greco prosèlytos, che, nel Nuovo Testamento, è il “convertito” (alla lettera: colui-che-si-è-avvicinato: Mt 23,15; At 2,11; 6,5; 8,27; 13,26; 13,43). L’origine della parola, quindi, non ha nulla di spregiativo o sconveniente. “Proselitismo” originariamente, vuol dire semplicemente “far proseliti”, il che è evidentemente un’opera buona.
Senonché già Cristo indica un modo sbagliato per far proseliti: “Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che percorrete la

Ma che noia la realtà

Atto unico
di Emilio Biagini
Personaggi:
Il carceriere LIBERTÉ,
Il giudice EGALITÉ,
Il pubblico accusatore FRATERNITÉ,
Il cancelliere FRIVOLITÉ,
MINIMO, 1° testimone a carico,
MEDIO, 2° testimone a carico,
MASSIMO, 3° testimone a carico,
L’imputata REALTÀ.
Piccola folla di baroni universitari, borsaioli, politicanti, magnaccia, pregiudicati, preti arcobaleno, nani e ballerine.

L’azione si svolge nella Sala Arcobaleno del Palazzo d’Ingiustizia.

FRIVOLITÉ – In piedi. Entva la Covte. Pveviede l’onovevole giudice Egalité.
EGALITÉ – Seduti. L’imputata è presente?
FRIVOLITÉ – La sta povtando il cavcerieve Libevté.
LIBERTÉ – (trascinando brutalmente l’imputata per un braccio) Vieni avanti, cretina.
EGALITÉ – L’accusa è

La cattiveria quotidiana 1951

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. “Vietato pregare nelle chiese della diocesi in riparazione per il ghei-praid,” proclamò l’alto presule “i fedeli preghino altrove.” Voce dal fondo: “Eminenza, una moschea andrebbe bene?”

Che io non sia come un bronzo


Rendi chiara la mia lingua, * o mio Salvatore; * dilata la mia bocca * e, riempiendo questa, rendi compunto il cuore, * perché io possa camminare secondo ciò che dico * e fare per primo ciò che insegno: * è detto infatti che grande è * colui che fa e insegna. * Se dunque dico e non faccio, * sarò considerato come un bronzo che risuona'. * Dammi dunque di dire ciò che devo * e di fare ciò che conviene, * tu che solo conosci * ciò che è nel cuore dell'uomo. Preghiera per il 29 giugno dall'Anthologhion, preghiere bizantine. https://www.fedecultura.com/Anthologhion-di-tutto-lanno-Vol-IV-p138977515

La cattiveria quotidiana 1950

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Dal “Secolo di 2 secoli fa”: Trovato cadavere in mare. Trovata pistola, arma del delitto, a casa del morto. Due ipotesi: il cadavere si è suicidato in casa, poi è andato a gettarsi in mare; oppure il cadavere si è suicidato in mare, è tornato a casa a riporre la pistola, poi è ritornato a gettarsi in mare. Complimenti ai giornalisti del “Secolo” per le acute deduzioni.

Per evitare la gastrite spirituale...

Consigli "culinari" per quest'estate per evitare la gastrite spirituale e gustarsi la vita. Un'autocritica di culinaria spirituale del nostro direttore Prof. Giovanni Zenone.

La cattiveria quotidiana 1949

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. È stato candidato come sindaco al comune di Firenze un transgender: la Comuna di Firenza?

Sradicare la fede

Clicca per info
Forse non tutti sanno che il Risorgimento è stato, anche, un violento tentativo di sradicare la fede cattolica dal cuore e dalla mente della popolazione italiana. Per giustificare la propria condotta e dare qualche parvenza di credibilità alla propria azione politica, i Savoia e i liberali hanno proseguito nella “congiura all’aria aperta” ideata da Massimo D’Azeglio.
Prendendo atto della realtà, D’Azeglio riconosceva che, non essendoci le forze per fare la guerra, bisognava ricorrere alla propaganda e buttarsi nel “campo della opinione e della

La cattiveria quotidiana 1948

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. “Dominum vobiscum…”, disse il prelato. Ha forse fatto diventare neutro Dio per compiacere quelli del “gender”?

La cattiveria quotidiana 1947

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Perché hanno distrutto i Francescani dell’Immacolata? Davano fastidio perché avevano i seminari pieni?

La cattiveria quotidiana 1946

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Un gesuita spagnolo è la star del ghei-praid in Giappone. Appartiene all’Ordine dei Ghei-suiti?

La cattiveria quotidiana 1945

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Gucci ha prodotto un filmato pubblicitario sul genere fluido. Boicottate Gucci comprando tarocchi.

La cattiveria quotidiana 1944

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Che vorrà dire PD? Pelan-Droni?

La cattiveria quotidiana 1943

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai l’otto per mille alla Chiesa cattolica precipita in picchiata?

La cattiveria quotidiana 1942

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai Piazza San Pietro, che una volta pullulava di gente, oggi è sempre vuota?

La cattiveria quotidiana 1941

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai i seminari sono vuoti, mentre quelli delle congregazioni aderenti alla Tradizione sono pieni?

La cattiveria quotidiana 1940

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai le congregazioni aderenti alla Tradizione sono contrastate, perseguitate e commissariate?

Il senso mistico-allegorico della Messa spiegato

Clicca per info
di Luca Fumagalli (Radio Spada 23 giugno 2019)
A otto anni dalla pubblicazione in Francia, vede finalmente la luce, per i tipi di Fede & Cultura, l’edizione italiana del volume Una foresta di simboli, a firma del reverendo Claude Barthe. Il libro, il cui titolo rimanda alla nota poesia Corrispondenze di Charles Baudelaire, è ben documentato, accessibile a tutti, e tratta del significato mistico-allegorico della Messa di San Pio V secondo uno stile eminentemente dottrinale e spirituale.

Del resto, come sottolinea il cardinale Robert Sarah, autore della prefazione, in seguito al declino del commento mistico della Messa dopo la fine del XVII secolo e anche a causa della catechesi contemporanea – dal razionalismo al metodo

La cattiveria quotidiana 1939

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Quante Chiese separate si sono ricongiunte a quella Cattolica da quando è cominciata la storia dell’ecumenismo?

La cattiveria quotidiana 1948

dei coniugi Biagini
Per la serie “I pensieri di Orazia”. Costruiamo pure ponti, non muri: ma che siano ponti levatoi.

Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo

La fede della Chiesa nel corso della storia, la fede in noi, cristiani di oggi, è saldamente appoggiata sulla "roccia" di Pietro, è un pellegrinaggio verso la pienezza di quella verità che il Pescatore di Galilea professò con appassionata convinzione: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente" (Mt 16,16), l'unico Salvatore
di Mons. Gino Oliosi
Nei Vangeli sinottici la confessione di Pietro è sempre seguita dall'annuncio da parte di Gesù della sua prossima passione. Un annuncio di fronte al quale Pietro reagisce, perché non riesce ancora a capire. Eppure si tratta di un elemento fondamentale, su cui perciò Gesù insiste con forza.

Sogni e visioni di musulmani


Clicca per info
Il Nemico pensa che inducendoci ad avere paura dei musulmani o a odiarli può impedire alla Chiesa di Cristo di portare loro il Vangelo. Il suo piano però non funziona. Gesù è intervenuto personalmente e sta aprendo i cuori dei musulmani. Da "Sogni e Visioni" di T. Doyle e G. Webster. 

La cattiveria quotidiana 1938

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai, proprio mentre dilagano le persecuzioni contro i cristiani, la parola d’ordine è diventata un ottimistico belare di “ambieeeentaaaalismooooo” e  “misericooordiaaaaa”?

La cattiveria quotidiana 1937

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai la buonistica accoglienza di nostri cari fratelli migranti si è trasformata in un’occupazione di territori che diventano zone “no-go” che si allargano sempre più?

La cattiveria quotidiana 1936

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai la “civile conquista del divorzio”, che (a sentire lorsignori) doveva servire solo a riparare qualche situazione matrimoniale compromessa, è diventato un’epidemia?

La cattiveria quotidiana 1935

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai teatri moderni, costruiti da prestigiosi architetti superlaureati hanno un’acustica penosa, mentre chiese, costruite mille anni da semplici maestri d’ascia, fa godono di un’acustica perfetta?

La cattiveria quotidiana 1934

dei coniugi Biagini
Per la serie “Domandine imbarazzanti”. Come mai ponti moderni, meraviglie della scienza e della tecnica, crollano dopo pochi decenni, mentre ponti romani millenari sono sempre in piedi e funzionano?”

La prima biografia di Benson: seconda edizione!

Clicca per info
Conosciuto soprattutto come autore de Il padrone del mondo, romanzo distopico capace di profetizzare la persecuzione della Fede cristiana in nome dell’umanitarismo, mons. Robert Hugh Benson (1871-1914) fu un instancabile apologeta, predicatore, conferenziere, saggista e polemista. Quarto figlio dell’arcivescovo di Canterbury, massima autorità dell’anglicanesimo, rifiutò il relativismo e il razionalismo protestante divenendo infine sacerdote cattolico, influenzato da un’altro grande convertito come il cardinale John Henry Newman. La sua vivacità intellettuale e le sue doti di empatia gli permisero di stringere amicizia con persone di ogni genere e di entrare in contatto con i più disparati ambienti.

In questa prima biografia italiana dedicata a Benson, di cui finalmente vede la luce una seconda edizione ampiamente rimaneggiata e corretta, il nostro Luca Fumagalli – che in

La cattiveria quotidiana 1933

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, lo sapevi che si può, anzi di deve, bestemmiare, perché al Signore piace?” “E chi è l’autore di questa bestialità?” “E chi vuoi che sia?” “Speriamo solo che abbia lunga vita, perché ne potrebbe venire un altro anche peggio; al peggio non c’è mai limite, Terenzio.”

La cattiveria quotidiana 1930

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “Riforma liturgica: invece di ‘Pregate, fratelli…’ si dirà: ‘Bestemmiate, fratelli…’.”

La cattiveria quotidiana 1929

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “Chi più bestemmia più grazie ottiene.”

Come si diventa dottore della Chiesa?

Clicca per info
La prima panoramica completa sul procedimento normativo che porta al conferimento del titolo di Dottore della Chiesa.
Dottore della Chiesa è il titolo attribuito a quei Santi e a quelle Sante che, con la loro eminente dottrina, hanno mostrato particolari doti di illuminazione per fedeltà, divulgazione o riflessione teologica. Fino a oggi, la Chiesa ha conferito questo titolo a una ristretta cerchia di 36 santi e sante: la loro dottrina rifugge dagli errori, illumina le tenebre, risolve i dubbi e rende comprensibili quei passi delle Scritture che potevano sembrare enigmatici, mantenendo l’ottimismo della fede e della speranza. Questo libro offre per la prima volta una panoramica completa del complesso procedimento che porta al conferimento di questo titolo, attingendo dalla moltitudine di norme reperibili in diverse fonti canoniche o corrispondenti alla prassi operativa della Chiesa Cattolica.
Autore: Paul Bernhard Wodrazka
€ 14,00

La cattiveria quotidiana 1928

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “Cari fratelli, in spirito di amoriziosante letiziosità, dopo aver sdoganato l’eresia, lo scisma, l’adulterio e i ‘ghei’, a grande richiesta e per un rovente incontro col mondo, decretiamo lo sdoganamento della bestemmia.”

Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo

Nel Santissimo Sacramento dell'Eucaristia avviene un meraviglioso cambiamento di tutta la sostanza del pane nel corpo di Cristo, e di tutta la sostanza del vino nel Suo sangue, un cambiamento che la Chiesa cattolica chiama molto adeguatamente transustanziazione nella cessazione dell'esistere del pane e del vino
di Mons. Gino Oliosi
L'odierna solennità del Corpus Domini ci invita a contemplare il sommo mistero della nostra fede: il pane e il vino hanno cessato di esistere dopo la consacrazione, sicché da quel momento sono il Corpo e il Sangue adorabili del Signore Gesù ad essere realmente dinnanzi a noi fino alla

La cattiveria quotidiana 1927

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “La bestemmia è meglio della preghiera.”

La cattiveria quotidiana 1926

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “La bestemmia è come una preghiera.”

La cattiveria quotidiana 1925

dei coniugi Biagini
Post-concilio delirio. “La bestemmia è preghiera.”

La cattiveria quotidiana 1924

dei coniugi Biagini
Dai detti memorabili del Sommo Carnefice. “Arrabbiarsi col Signore è preghiera, a Lui piace quando gli diciamo in faccia quello che pensiamo.”

La cattiveria quotidiana 1923

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. L’ambiente è l’unico vero problema per l’umanità.

La cattiveria quotidiana 1922

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. La religione universale è l’adorazione dell’ambiente.

La cattiveria quotidiana 1921

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. Sodoma e Gomorra sono bruciate per mancata osservanza delle norme di sicurezza ambientale.

La cattiveria quotidiana 1920

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. La natura è plasmata dal grande architetto, e Darwin è il suo profeta.

La cattiveria quotidiana 1919

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. La famiglia è il più grave ostacolo alla gioia fraterna mondialista.

La cattiveria quotidiana 1918

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. Sulla gioia fraterna mondialista deve sventolare la bandiera arcobaleno.

La cattiveria quotidiana 1917

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. Se qualcuno dice che un uomo è un uomo, una donna una donna, e la famiglia è una sola, è un troglodita.

Salvini rispetta il Vangelo?


La politica confusa con la teologia
Da tempo si è diffusa l’esigenza che il dibattito teologico abbandoni l’astrattezza scolastica per immergersi nella concretezza del quotidiano, del mondo attuale e della storia moderna. E quale occasione migliore, quale locus theologicus più fecondo e concreto, quale segno della verità che nasce dalla prassi, quale più ricca sorgente di pastoralità, della politica, soprattutto poi se capita un evento così importante come le elezioni europee?
Mentre dunque un tempo i teologi, nei loro ristretti circoli specialistici, dibattevano, si occupavano e si preoccupavano di sottili questioni speculative o del rapporto fra il dogma e la metafisica ed eretici apparivano coloro che si opponevano al magistero pontificio ed ai decreti dei Concili in materia di fede

Documento vaticano sulla sessualità umana

Uno strumento per affrontare il dibattito sulla sessualità umana e le sfide che emergono dall'ideologia gender, in un tempo di emergenza educativa. Questo vuol essere il documento "Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell'educazione".

L'obiettivo del documento "Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell'educazione" è di sostenere quanti sono impegnati nell'educazione delle nuove generazioni ad affrontare "con metodo" le questioni oggi più dibattute sulla sessualità

La cattiveria quotidiana 1916

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. Il razzismo è inammissibile. Razzismo è quando un suddito pretende di essere lasciato in pace.

Verità e mistero Il “chiaroscuro intellettuale” del tomismo secondo Réginald Garrigou-Lagrange

Clicca per info
di Stefano Fontana
Le edizioni Fede & Cultura hanno il merito di averci messo a disposizione numerose opere di Réginald Garrigou-Lagrange, il grande filosofo e teologo tomista domenicano, grazie alla curatela di Marco Bracchi. Fino a ieri erano usciti La sintesi tomistica, Essenza e attualità del tomismo, Dio accessibile a tutti, Introduzione allo studio di Dio, La vita eterna e la profondità dell’anima. Ora tocca a Il senso del mistero e il chiaroscuro intellettuale, sempre a cura di Marco Bracchi (pp. 449, euro 28,00).

Esiste una visione volgare del tomismo che lo trasforma in una specie di razionalismo. Ci sarebbe nel tomismo un desiderio di “tutto spiegare” che non lascerebbe spazio né al mistero – che è il tema di questo libro – né alla carità. Si tratta, naturalmente, di una sciocchezza, ma le sciocchezze

La cattiveria quotidiana 1915

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. Il sovranismo è inammissibile. Sovranismo è quando una nazione pretende di essere padrona in casa propria.

La cattiveria quotidiana 1914

dei coniugi Biagini
Sapienza del Reich mondialista. La pena di morte è inammissibile. Eccetto che per i bambini non nati, o anche per quelli malati che la “scienza” medica non è capace di curare, o anche per gli adulti malati e inutili che la suddetta “scienza” è altrettanto incapace di curare, o anche dei vecchi dai quali si voglia ereditare.

Chiesa in libera uscita?

Clicca per info
Come rispondere agli slogan che oggi, in nome dello Spirito del Concilio Vaticano II, intendono cambiare la dottrina di sempre della Chiesa.
Nella Chiesa di oggi si respira aria di crisi, smarrimento e incertezza. Il cosiddetto “Spirito del Concilio” viene spesso utilizzato per imporre cambiamenti arbitrari nella liturgia, nella morale, nella teologia e nella pastorale. L’eccessivo adeguamento al mondo ha svuotato i seminari e diradato le presenze a Messa, ha accresciuto l’opera di scristianizzazione e allontanato dalla vita della Chiesa proprio quel laicato che il Vaticano II voleva

La cattiveria quotidiana 1913

dei coniugi Biagini
Amichevole consiglio. Caro “Espressao caffesiňao”, se vi si rompe la bottiglia dell’odio, chiedetene una in prestito al “Repubblicao meravigliao.”

La pastorale sociale non è riducibile ad agenzia di intermediazione

Clicca per info
Una pastorale sociale senza Cristo riduce la Chiesa ad agenzia sociale, la espone alle ideologie, la concentra sui metodi anziché sui contenuti, ne orizzontalizza l'operato cessando di essere evangelizzazione per diventare umanesimo
In "Osservatorio Internazionale" di Stefano Fontana, 09 giugno 2019.
Questo blog è già intervenuto sulla rimodulazione in corso della pastorale sociale della Chiesa italiana. Ora ritorna sull'argomento, dato che ne parla un nuovo articolo nel numero in distribuzione de La Civiltà Cattolica a firma di Francesco Occhetta ("Pastorale sociale della Chiesa e conflitti"). La nuova via della pastorale sociale indicata qui passa per il dialogo e il discernimento. Gli uffici diocesani della pastorale sociale, come anche le più piccole comunità

La cattiveria quotidiana 1912

dei coniugi Biagini
Tragedia in redazione dell’“Espressao caffesiňao”. “Capo, capo, questo numero non può uscire…” “Perché? Cosa succede?” “Capo, una tragedia… si è rotta la bottiglia dell’odio!”

La cattiveria quotidiana 1911

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Un professore di una insulare università rifiuta di belare col gregge. Elencare almeno duecento iniziative di linciaggio morale onde ricondurlo amorevolmente all’ovile politicamente corretto.” Chi non raggiungerà il numero prescritto sarà bollato come omofobo, fascista e razzista.

Solennità della Santissima Trinità

Celebriamo oggi la solennità della Trinità. Il mistero della Trinità è rivelazione dell'intimità stessa di Dio. Ci rivela fin da Abramo e completamente nell'Incarnazione che il Dio vivente in se steso è amore. E' amore tra tre Persone distinte, ma che sono talmente unite tra loro da formare un solo Dio
di Mons. Gino Oliosi
Dopo il tempo pasquale, concluso domenica scorsa con la Pentecoste, la Liturgia è ritornata al "tempo ordinario". Ciò non vuol dire che l'impegno dei cristiani debba diminuire, anzi entrati nella vita divina come Figli nel Figlio mediante i Sacramenti, siamo chiamati quotidianamente ad assimilarci a

#IoSonoMedievale

San Gimignano, uno scorcio nemmeno dei più belli: sarebbe questo l’orribile Medioevo di cui parla qualche politico da rimandare in prima elementare? Chissà perché a visitare questo “orribile medioevo” vengono da tutto il mondo? 
clicca
Vogliamo paragonarlo con i progrediti e democratici palazzoni alveare da degrado sociale, umano, culturale, morale ed estetico? #preferiscoilMedioevo
Leggi il capolavoro di Cardini La Società medievale, con immagini mozzafiato. Ultima copia disponibile.
#medioevo #vivailmedioevo #iosonomedievale #iotifomedioevo

La cattiveria quotidiana 1910

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Illustrare, con almeno trecento esempi, l’utilità e l’infallibilità del preservativo per una gioiosa vita arcobaleno e per un sano controllo delle nascite.” Chi non raggiungerà il numero prescritto sarà bollato che omofobo, fanatico e razzista.

La cattiveria quotidiana 1909

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Dimostrare, con almeno centocinquanta esempi, che qualunque cosa succeda, la colpa è dei fascisti, sovranisti, omofobi.” Chi non raggiungerà il numero prescritto sarà escluso dall’umanità.

La cattiveria quotidiana 1908

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Illustrare, con almeno dieci esempi, come il mostro di ieri possa diventare un utile idiota per rovesciare il governo nemico, fascista e sovranista” Chi non raggiungerà il numero prescritto sarà escluso in perpetuo dai pubblici uffici.

La cattiveria quotidiana 1907

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Gagliarde risorse immigrate dall’Africa hanno stuprato, ammazzato, fatto a pezzi e divorato una ragazza italiana. Elencare almeno centocinquanta circostanze attenuanti che permettano la celere scarcerazione delle risorse, affinché possano continuare la loro meritoria attività.” Chi non raggiungerà il numero prescritto sarà bollato come fascista e razzista.

La cattiveria quotidiana 1906

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Dimostrare come l’introduzione dell’euro, la decrescita felice della popolazione e l’immigrazione incontrollata dall’Islamistan e dal Cannibalistan abbiano migliorato e reso più ricca e vivibile l’Italia.” Chi non supererà la prova sarà bollato come sovranista e razzista.

La cattiveria quotidiana 1905

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “Un imam immigrato ha dichiarato che la violenza carnale fa bene alle donne occidentali. Dimostrare la sapienza e il retto giudizio del giudice che lo ha assolto.” Chi non supererà la prova sarà bollato come populista e razzista.

Morte e vita si sono incontrate

Clicca per info
di Remo Bessero Belti
Gesù, dunque, viene a prenderci al momento della morte, e viene a prenderci perché noi si sia con Lui. Sono parole tanto importanti e consolanti, queste, se ne sappiamo cogliere tutto il significato. Veramente, noi siamo importanti per Dio; siamo creature sue, volute dal suo amore e al suo amore destinate; ci ha redenti col sangue del suo divin Figlio; ci vivifica della sua vita e ci accompagna sempre col suo amore di Padre. Ci ama di amore infinito. Sì, Dio ci ama sempre con amore infinito, perché Dio è Amore! Dire che Dio è Amore, è molto più confortante che dire che Egli ci ama. Anche noi possiamo

La cattiveria quotidiana 1904

dei coniugi Biagini
Prova di ammissione a un posto di aiuto sotto-redattore in prova presso l’“Espressao caffesiňao”. Tema: “In un paese latino americano un benigno governo di sinistra ha fatto la riforma agraria. Ha espropriato i proprietari, ha diviso i poderi tra le famiglie di indios e ha regalato a ciascuna famiglia un bue e un aratro. Gli indios non hanno seminato nulla, ma hanno fatto “fiesta”: cioè hanno fracassato l’aratro per farne un falò onde arrostire il bue, del quale si sono rimpinzati. Dimostrare che la colpa è del colonialismo, del capitalismo e della Chiesa cattolica.” Chi non supererà la prova sarà bollato come razzista e omofobo.

La preghiera del cuore

Clicca per  info e acquisti
Quando il monaco Paisij conclude la propria esistenza terrena, verso la fine del XVIII secolo, lascia in eredità al monachesimo orientale una rinnovata forza e un centinaio di uomini che, spinti dal suo esempio, intraprendono e vivono la via dell’esichia, cioè della preghiera del cuore. Cosa possono dire all’uomo contemporaneo il distacco dal mondo e la preghiera interiore? Esiste ancora uno spazio, per scelte così estreme? È possibile esercitarle nel quotidiano? L’esperienza di san Paisij ci è molto più vicina di quanto possa apparire: nel frastuono e nella frenesia del mondo, anche noi avvertiamo la necessità di silenzio e di pace profonda. Se poi questa pratica di

La cattiveria quotidiana 1903

dei coniugi Biagini
“Mama, cossa gh’ho da far co la maestra?” “Dighe sempre de sì e fai de no, Alvise.”

La cattiveria quotidiana 1902

dei coniugi Biagini
“Mama, come ze il mondo del ‘Repubblicao meravigliao’?” “Ze il mondo de favola dove sinistroidi e negher i gh’ha sempre rasón e tuti l’altri ze solo scovazze, Alvise.”

La cattiveria quotidiana 1901

dei coniugi Biagini
“Mama, mi no so in te che mondo la vive la maestra.” “Te lo digo mi, Alvise. Ela vive int el mondo del ‘Repubblicao meravigliao’.”

Filosofia Cristiana Augusto Del Noce


Stefano Fontana presenta il grande filosofo cattolico Augusto Del Noce insieme all'Autore del libro sulla sua filosofia cristiana e politica Luca Del Pozzo. Un evento di Fede & Cultura Universitas. Ordina una delle ultime copie del libro e leggi la recensione qui.

Solennità di Pentecoste

Oggi celebriamo la Pentecoste di quest'anno nella memoria della prima Pentecoste, una festa decisiva per la vita della Chiesa e non c'è Pentecoste senza la vergine Maria
di Mons. Gino Oliosi
Celebriamo oggi la grande festa della Pentecoste di quest'anno, in cui la liturgia ci fa rivivere la prima Pentecoste cioè la nascita della Chiesa, corpo visibile della presenza sacramentale del Risorto, secondo quanto narra san Luca nel libro degli Atti degli Apostoli ( 2, 1-13), Vangelo della Chiesa. Cinquanta giorni dopo la Pasqua di Passione,

La cattiveria quotidiana 1900

dei coniugi Biagini
“Mama, la maestra gh’ha dito che i migranti ze una risorsa molto meglissima?” “Se vede che el so bon senso ze come el so italian, Alvise.”

Hilaire Belloc e l’Europa moderna del Cardinale Richelieu

Clicca per info e acquisti
di Luca Fumagalli
La casa editrice Fede & Cultura di Verona ha appena ripubblicato un saggio storico di Hilaire Belloc – giornalista, polemista e amico fraterno di G.K. Chesterton – dedicato alla figura del duca Armand-Jean du Plessis, il celebre Cardinale Richelieu.

Il testo, intitolato semplicemente Il Cardinale Richelieu, risale al 1938 e rappresenta una delle più belle tra le biografie che lo studioso britannico ha dedicato ad alcune figure simbolo della storia europea (ad esempio Elisabetta, Cromwell, Giacomo II e Napoleone).

Noto a tutti attraverso le pagine de I tre moschettieri, nella vulgata comune la figura di Richelieu è ancora relegata alla

Non separare fede e ragione politica. Del Noce docet

Clicca per info e acquisti
di Stefano Fontana
Per il grande pensatore cattolico Augusto Del Noce, di cui quest'anno ricorre il 30° della morte, la fede cristiana ha un'esigenza di razionalità metafisica. Non è sufficiente che la fede entri in relazione con la ragione, bensì serve che la ragione non si stacchi dalla fede, pena il suo snaturamento e la caduta nell'ateismo. L'errore del progressismo cattolico è proprio quello di pensare che la ragione politica possa fare a meno della fede.
In questo anno 2019 ricorre il 30° anniversario della morte del filosofo cattolico Augusto Del Noce (1910-1989). A Trieste si è tenuto la settimana scorsa un convegno nazionale di due giorni, mentre escono libri che cercano di fare il punto sulla sua eredità di pensiero. Eredità che non sempre i suoi stessi eredi, molti dei quali oggi in posizione di prestigio, hanno onorato fino in fondo.
Tenendo conto della mole e della qualità del suo pensiero, vien da pensare che dedicargli un breve articolo come sto facendo io sia impresa velleitaria. Tuttavia, nella vastità e profondità della sua filosofia c’è un punto estremamente qualificante che è possibile identificare. Esso consiste in una frase che compare in Il problema dell’ateismo e in altre opere. Eccola: “La fede suppone inclusa in essa una metafisica, e non si esce dalla fede nel renderla esplicita”. Viene qui specificato il rapporto tra la ragione (e quindi anche la ragione politica) e la fede cristiana, che è di tipo molto particolare, anzi unico. Nel chiarire questa specificità, Del Noce si avvicina molto al pensiero di Ratzinger-Benedetto XVI.
La fede cattolica ha un'esigenza di razionalità metafisica, ossia richiede l’uso della ragione naturale e del suo impianto logico, per poter essere