La cattiveria quotidiana 1219

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, parché la Bonino ze cussì ràchia?” “Parché la facia ze lo spècio de l’anima, Alvise”.

Il ritorno degli irrisolti della storia

Clicca qui per info e acquisti
La penna di Hilaire Belloc, uno dei grandi della cultura cattolica d’inizio ‘900, sorprende sempre per raffinatezza e rigore. Due caratteristiche che rendono ogni suo saggio un’esperienza letteraria unica e mai banale. Tra racconti, libelli e articoli, la sua carriera brilla come una costellazione nella notte, una via sicura e certa per il pellegrino smarrito nelle tenebre del relativismo contemporaneo.
Questa luce è rintracciabile anche nel pregevole saggio Gli Ebrei, edito per la prima volta nel 1924 e riproposto dieci anni dopo in Italia, un libro che ha il pregio di affrontare con chiarezza e senza pregiudizi la cosiddetta “questione ebraica”. Anche se mostra il peso degli anni, il testo – ripubblicato nel 2012 per i tipi di Fede & Cultura – si presenta ancora oggi capace di spiazzare e muovere alla riflessione il lettore sempre più assuefatto dal politically correct di stampo liberale.

La cattiveria quotidiana 1218

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, che differenza ghe ze tra el democristian che monta suso a capocia nostra e un lemure del Madagascar?” “El muso intelijènte del lemure, Alvise”.

Metodo democratico e legge naturale-evangelizzazione

“La Chiesa non può dare la priorità al metodo democratico piuttosto che ai contenuti. Essa continuerà sempre a combattere contro le legislazioni abortiste, ben sapendo  che in questa lotta essa non esprime una ideologia politica, ma risponde alla sua missione di evangelizzare, dato che l’evangelizzazione contiene anche la educazione al rispetto della morale  naturale, messa da Dio nel creato e nei nostri cuori”   (Crepaldi)

Di Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo di Trieste Presidente Osservatorio Card. Van Thuan in CNSP mercoledì 30 maggio

Nei giorni scorsi, precisamente il 22 maggio 2018, è ricorso il quarantesimo anniversario dell’approvazione da parte del Parlamento italiano della legge 194 che ha introdotto

La cattiveria quotidiana 1217

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, cossa ze un democristian?” “Ze un che dà rason a tuti, no fa niente, e cussì no dà rògna al regime e pol montar su a capocia nostra, Alvise”.

Pregare con la Madonna


San Luigi di Monfort ci assicura che la Madonna è il cammino più sicuro, il più breve e perfetto per andare da Gesù. Nei momenti più bui della storia europea l'affidamento del popolo cristiano alla Madonna ha abbattuto eresie, fermato epidemie e guerre e invasioni di popolazioni straniere.

La cattiveria quotidiana 1216

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, cossa ze un fassista?” “Ze un che dà rògna al regime, Alvise”.

La cattiveria quotidiana 1215

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, cossa ze i ‘ghei’?” “Mi no so ben, Alvise, ze de robe moderne, ma mi te consejo de preferir sempre i sghei”. 

Stimoli verso la santità

Clicca qui per info e acquisti
"I santi ci mostrano con una chiarezza insuperabile che le loro opere non scaturiscono da loro stessi. Essi sono una porta aperta verso il Signore". (Adrienne von Speyr)
L’Ordine Domenicano nei suoi otto secoli di storia ha dato alla Chiesa moltissimi santi e l’ideale per il quale è stato fondato - la predicazione del Vangelo - è oggi più che mai attuale, stimolante e tale da suscitare nuove vie di santità.
Padre Giovanni Cavalcoli, teologo domenicano in Siate Santi! vuole donare uno stimolo a chi vuole percorrere e credere ancora oggi nel cammino della santità cristiana, raccontando la biografia essenziale e tratteggiando il cammino spirituale e umano di alcuni religiosi domenicani esemplari degli ultimi due secoli della storia della Chiesa, morti con fama di santità, tra cui spicca per esempio la figura di Padre Tomas Tyn (sacerdote polacco che ha offerto la propria vita per la liberazione della Polonia dal comunismo).

La cattiveria quotidiana 1214

dei coniugi Biagini
Il sogno reloaded. “Sai, stanotte ho sognato di trovarmi in paradiso. C’era una folla di beati che gridava: ‘Duce! Duce!’, ma poi uno, preoccupato, ha detto: ‘Sarà meglio smettere, perché chissà cosa diranno i democratici’”. “E allora hanno smesso?” “No, hanno consultato le statistiche celesti, e, visto che i democratici erano tutti all’inferno, hanno continuato come prima”.

La cattiveria quotidiana 1213

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, cosa desidera un vero credente per gli infedeli?” “Che si convertano alla vera Fede, Terenzio”. “E cosa desidera un giuda miscredente?” “Naturalmente il dialogo, Terenzio”.

L'eresia diventa cardinale

Il seguace di Rahner Walter Kasper in perfetta sintonia e in linea col suo maestro e con Heidegger opera la perfetta inversione tra Verità e Carità e traghetta la teologia al protestantesimo. 17esima lezione del Prof. Giovanni Zenone Ph.D. sul libro La nuova Chiesa di Karl Rahner di Stefano Fontana.

Un papa contro il modernismo


San Pio X è stato papa dal 9 agosto 1903 al 20 agosto 1914: morì un mese dopo lo scoppio della prima guerra mondiale. Il suo nome è legato soprattutto al nuovo Catechismo della dottrina cristiana  (che ha formato generazioni di santi cristiani). Ha lottato in prima linea contro il modernismo, compiendo una tenace Riforma della Chiesa

La cattiveria quotidiana 1212

dei coniugi Biagini 
Il sogno reloaded. “Sai, stanotte ho sognato di trovarmi in paradiso. C’era una folla di beati che gridava: ‘Duce! Duce!’, ma poi uno, preoccupato, ha detto: ‘Sarà meglio smettere, perché chissà cosa diranno i democratici’.” “E allora hanno smesso?” “No, hanno consultato le statistiche celesti, e, visto che i democratici erano tutti all’inferno, hanno continuato come prima”.

La cattiveria quotidiana 1211

dei coniugi Biagini 

Il sogno. “Sai, stanotte ho avuto un incubo. Ho sognato di trovarmi all’inferno. L’Asse Roma-Berlino-Tokyo aveva vinto la guerra e imposto a tutto il mondo una ferrea dittatura”. “E poi?” “E poi mi sono svegliato nel mondo di Soros, Rotschild e Rockefeller, e la realtà era peggio”.

Come risolvere il problema della povertà nel mondo?

Clicca qui per info e acquisti
Come va affrontata la questione della povertà nel mondo? Il cristiano come deve porsi dinanzi a questa problematica?

Walter Schall è un americano novantenne, sacerdote cattolico gesuita molto competente, preparato e coraggioso. , professore emerito alla Georgetown University, oltreché filosofo e scrittore. Nel suo volume Il giusto modo di sconfiggere la povertà edito per la prima volta in Italia da Fede & Cultura, Schall discute e ridimensiona con imparzialità e obiettività tutte le tesi economiche di cui si è parlato molto negli ultimi anni, riferite alla povertà, capitalismo, ambientalismo, diseguaglianza e persino misericordia.

La cattiveria quotidiana 1210

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Volete essere osannati su questa terra? Seguite la corrente e cantate col coro. Volete vivere una vita decente? Navigate controcorrente alla ricerca della verità. Vi toccherà ricevere (e magari restituire) sberle, ma alla fine eviterete di andare all’inferno”.

La cattiveria quotidiana 1209

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Quando un politico dice: “Dopo un mandato spariamo”, chissà se intende sparire o sparare?

Karl Rahner e la neochiesa


Cosa c'è che non quadra nella teologia di Karl Rahner? E' azzardato parlare oggi dell'esistenza di una nuova Chiesa di Karl Rahner?
Il professore Stefano Fontana nella sua opera La nuova Chiesa di Karl Rahner cita l’esempio del cardinale Walter Kasper, molto attivo all’ultimo Sinodo della famiglia, la cui formazione è del tutto rahneriana. 

La cattiveria quotidiana 1208

dei coniugi Biagini 
“A picciotto, mo come facimmo pe pagà a dieci milioni d’italiani il reddito di cittadinanza?” “Tranquillo, guagliò, l’importante è che ce siano li stipendi nostri, e ai fetusi che ci hanno eletto ce pensino San Gennaro e Santa Rosalia”.

La cattiveria quotidiana 1207

dei coniugi Biagini 
Vademecum dei diritti dei migranti secondo il vangelo mondialista di George Soros, propagato dai lacché del Vatigatto con letiziosa amorevolizia: 1) viaggiare senza biglietto, 2) malmenare i controllori, 3) okkupare edifici e kagare per le skale, 4) fare kasino per le strade, 5) aggredire “fascisti” o presunti tali, 6) sputare in faccia agli italiani, 7) palpeggiare, violentare, fare a pezzi le italiane.

Solennità Santissimo Corpo e Sangue di Cristo

Ciò che il Risorto dice nella Celebrazione eucaristica almeno della Domenica, non è solo parola, ricordo, ma l’avvenimento centrale della storia del mondo e della nostra vita personale
di Mons. Gino Oliosi
Nella vigilia della sua Passione, durante la Cena pasquale, il Signore prese il pane nelle sua mani – così oggi sentiamo nel Vangelo – e, pronunziata la benedizione, lo spezzò e lo diede loro, ce lo dà a noi oggi, dicendo: “Prendete, questo è il mio corpo”. Poi prese, oggi prende il calice e rese, rende grazie, lo diede loro e ne bevvero tutti. E disse, dice: “Questo

Solennità della Santissima Trinità

L’intimità di Dio non è  una solitudine infinita, ma comunione di luce e di amore, vita donata e ricevuta in un eterno dialogo tra il Padre, l’eternamente Amante,  e il Figlio, l’eternamente Amato, nello Spirito Santo, l’eterno Amore –  riecheggiando sant’Agostino
di don Gino Oliosi
In questa domenica che segue la Pentecoste celebriamo la solennità della Santissima Trinità. Grazie allo Spirito Santo, che aiuta a comprendere la parola di Gesù e guida alla verità

La guerriera di Dio

Clicca qui per info e acquisti
A tredici anni Giovanna raccontò ai genitori: “Spesso sento voci di santi...”. Jacques e Isabelle non ci badarono più di tanto. Le solite e sincere esortazioni. Invece a 17 anni c’è molto di più: “Le «voci» mi comandano di liberare la Francia”. Il padre non solo non le credette ma si infuriò. Giovanna scappò di casa, passando per matta. Ma quando predisse esattamente una sconfitta francese, i nobili della zona le credettero e la condussero dal re Carlo VII, debole e incerto. Finalmente fu creduta, e marciò con un esercito (sul quale si impose, e questo sì fu un vero miracolo) contro gli inglesi liberando Orleans dall’assedio in soli otto giorni.

La cattiveria quotidiana 1206

dei coniugi Biagini 
Pensierino del mattino. Visto che siamo noi che dobbiamo adattarci ai cari migranti e non viceversa, perché non ci diamo al cannibalismo?

La cattiveria quotidiana 1205

dei coniugi Biagini 
Pensierino del mattino. Perché la Bonino non se ne va in Africa e vendere pompe di bicicletta?

“La culla vuota”. Fontana e Gotti Tedeschi all'Associazione Famiglia Domani

Clicca qui per info e acquisti
Lo scorso 11 aprile si è svolta a Roma, nella sala conferenza dell’Associazione Famiglia Domani, la presentazione del libro La culla vuota della civiltà. All’origine della crisi, di Ettore Gotti Tedeschi e Lorenzo Fontana (edizioni Gondolin, Verona 2018), alla presenza dei due autori, personaggi noti al mondo cattolico. Il Prof. Ettore Gotti Tedeschi è un economista e banchiere di lunga esperienza.

Dal 2009 al 2012 è stato Presidente dell’Istituto per le Opere di Religione (IOR). È autore di numerosi saggi economico-religiosi. L’Onorevole Lorenzo Fontana è un politico molto sensibile alla tematica dei valori non negoziabili. È stato europarlamentare della Lega Nord dal 2009 al 2018 ed alle ultime elezioni politiche è stato eletto alla Camera dei Deputati, diventandone vice Presidente dal 29 marzo 2018.

La cattiveria quotidiana 1204

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Coop = Macchina da soldi per gli amministratori (designati dai sindacati).

Solennità della Santissima Trinità

L’intimità di Dio non è  una solitudine infinita, ma comunione di luce e di amore, vita donata e ricevuta in un eterno dialogo tra il Padre, l’eternamente Amante,  e il Figlio, l’eternamente Amato, nello Spirito Santo, l’eterno Amore –  riecheggiando sant’Agostino
In questa domenica che segue la Pentecoste celebriamo la solennità della Santissima Trinità. Grazie allo Spirito Santo, che aiuta a comprendere la parola di Gesù e guida alla verità

La cattiveria quotidiana 1203

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Condivisione = Pacchia dei fannulloni.

Il caso Anguera

Cosa rivelano i contenuti dei messaggi profetici di Anguera (Brasile) trasmessi dalla Madre di Dio al veggente Pedro Regis? A cosa vuole prepararci il cielo?
La professoressa Annarita Magri (esperta di Scienze dell'Antichità, e studiosa di Patristica e Filologia a Friburgo e presso l'EPHE di Parigi) nel suo libro Anguera aveva ragione compie un'analisi equilibrata, imparziale e attenta della serietà degli eventi e dei contenuti delle profezie di Anguera, attraverso cui la Madonna dal Brasile invita gli uomini di tutto il mondo a pregare e a vigilare su possibili eventi futuri da tenere in seria considerazione. 

Note legali privacy

1. Termini
Accedendo a questo sito Web e a tutti quelli di Fede & Cultura Soc. Coop. (www.fedecultura.comshop.fedecultura.comwww.lavocedidoncamillo.comwww.donginooliosi.comwww.giovannizenone.com), l'utente accetta di essere vincolato da questi Termini e condizioni d'uso del sito Web e dalle regole riguardanti la privacy qui scritte,

26 Maggio convegno a Bergamo

Sabato 26 maggio 2018, ore 15:00
Auditorium della Casa del Giovane
(Bergamo - via Mauro Gavazzeni, 13)
IL PROBLEMA DELL’ORA PRESENTE
Sfida della storia, risposta dell’Eterno
Interverranno:
mons. Antonio Livi, accademico pontificio, decano emerito della facoltà di Filosofia della Pontificia Università Lateranense, presidente dell’Unione Apostolica Fides et ratio: «1517: l’influsso del Protestantesimo sulla teologia cattolica del Novecento»;
padre Paolo Maria Siano, saggista: «1717: la Massoneria tra ritualità, iniziazione ed esoterismo»;
avv. Giovanni Formicola, Comunità Opzione Benedetto: «1917: il Comunismo all’assalto del Cielo. Fatima, la via della resistenza verso il trionfo del Cuore Immacolato di Maria»;
dott. Ettore Gotti Tedeschi, economista e banchiere: «2017: il potere mondiale all’attacco dell’uomo, della famiglia e della fede».
Modera l’avv. Lorenzo Vitali, presidente del Comitato Summorum Pontificum di Bergamo.
Sarà presente una statua della Madonna pellegrina internazionale di Fatima

Chi desidera partire e tronare da Verona può venire con noi saldando il contributo di 20 euro per le spese di trasporto. Si può dare il contributo cliccando il bottone qui sotto. Chiamare lo 045-941851 per prenotarsi.
Il contributo è solo per il viaggio di andata e ritorno dalla sede dell'Associazione Fede & Cultura in via Marconi 58C-60A con partenza alle ore 13 e ritorno prima di cena. La conferenza è ad ingresso libero. Disponibili solo 6 posti.
Clicca per leggere

La cattiveria quotidiana 1202

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Chi sono io per giudicare? = Fa un po’ quello che ti pare, io non mi assumo responsabilità.

La diluizione dei dogmi


Nella teologia di Karl Rahner i dogmi scompaiono dopo essere stati diluiti dalle interpretazioni e poi dalla loro "contestualizzazione". La Chiesa deve diventare anti-dogmatica e adeguare il suo pensiero alle mutate condizioni sociali. Insomma, il sale deve perdere il sapore...
La sedicesima lezione del Prof. Giovanni Zenone Ph.D. sul testo di Stefano Fontana "La nuova Chiesa di Karl Ranher".

La cattiveria quotidiana 1201

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Buonismo = Falsità ipocrita usata per mascherare fini abietti.

Se davvero ciascuno avesse una sua idea del Bene e del Male...

Clicca qui per info e acquisti
"Se davvero 'ciascuno avesse una sua idea del Bene e del Male' salta Dio, in primo luogo, e poi tutto il resto: la Chiesa, il Papa, la legge positiva, ma anche la legge naturale e anzi lo stesso concetto di legge, compresa dunque quella di gravità, dunque l'universo. Il comune ritenere bella o brutta una cosa, e da qui vera o falsa, buona o cattiva, è legge universale talmente fondativa che la sua inesistenza annienterebbe l'essere metafisico, ma anche l'Essere in quanto Dio".
(Da Enrico Radaelli, La Chiesa ribaltata, p. 211

La cattiveria quotidiana 1200

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Anti-razzismo = Abbasso i bianchi.

La cattiveria quotidiana 1199

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO (Rantolo Ostile Sputato sul Popolo Odiato): Accoglienza = Avanti delinquenti, c’è posto.

I rischi della papolatria

Il Papa è Vicario di Cristo o come alcuni ritengono erroneamente un successore di Cristo? Quali sono i rischi della papolatria, ovvero l'eccessiva esaltazione della figura e dell'immagine del pontefice?
Il professor Roberto de Mattei, prendendo spunto dalla storica ed inopinata decisione di Benedetto XVI di rinunciare al Sommo Pontificato, espressa (a norma del can. 332) davanti ai cardinali l’11 febbraio 2013, ci propone nel volume Vicario di Cristo una chiarissima sintesi del ruolo del Papa e soprattutto del Papato nella Chiesa, nel diritto canonico e nella teologia.

La cattiveria quotidiana 1198

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, ma allora perché tanta fregola ecclesiastica di andare misericordiziosamente incontro al mondo moderno?” “Perché nel mondo moderno si fotte meglio, Terenzio”.

Becciu

Con Becciu eletto cardinale la chiesa fa un passo da gigante verso la sua autodemolizione. L'8 per mille alla Chiesa Ortodossa d'ora in avanti.

La cattiveria quotidiana 1197

dei coniugi Biagini 
“Dimmi Fulgenzio, perché, invece di indicare un preciso rischio climatico, gli ambientalisti agitano lo spettro dei cambiamenti del clima senza dire quali sarebbero?” “Elementare, Terenzio, dopo tutte le cantonate che hanno preso, preferiscono fare del terrorismo generico invece di entrare nei dettagli”.

Rossa puttana di Babilonia

Clicca qui per info e acquisti
Da Lutero in poi una valanga di accuse e calunnie è violentemente scagliata contro la chiesa di Roma, definita dall’ex monaco agostiniano “rossa puttana di Babilonia”. Particolarmente infamante, e ricorrente, è l’accusa di ridurre i fedeli ad un miserevole stato di semischiavitù costretti come sono ad una cieca obbedienza al dettato del Magistero. Quello della supposta obbedienza cieca -e quindi schiava- dei cattolici è un cavallo di battaglia particolarmente efficace che trova il suo vertice nelle accuse lanciate da Kant in Che cos’è l’Illuminismo. Il Regno di Sardegna condivide la valutazione protestante. I deputati del parlamento subalpino si producono reiteratamente in una serie di violenti attacchi contro i voti religiosi: povertà, castità ed obbedienza sono pubblicamente irrisi ed additati al pubblico disprezzo. Di gran lunga il più bersagliato dei tre è il voto dell’obbedienza.

La cattiveria quotidiana 1196

dei coniugi Biagini 
“Dimmi Fulgenzio, è vero che i tromboni dell’ambientalismo dicevano che saremmo morti tutti congelati e di colpo hanno cambiato solfa e si sono messi a dire che saremmo finiti in graticola?” “Verissimo, Terenzio, ma dopo tutto sono solo scienziati; non si può mica pretendere che usino il cervello”.

La cattiveria quotidiana 1195

dei coniugi Biagini 
“Dimmi Fulgenzio, è vero che i tromboni dell’ambientalismo si scambiavano mail per consigliarsi su come taroccare i dati?” “Verissimo, Terenzio, ma dopo tutto sono solo scienziati; non si può mica pretendere che siano anche onesti”.

Il paradiso negli occhi di un bambino

È il 25 maggio 2013 quando Silas Edenfield, un bel bambino biondo di 4 anni, arriva in Cielo. Il video è l'estratto di una chiacchierata sul paradiso fatta con la mamma, prima di morire. 
Come ci conferma e rassicura padre Giovanni Cavalcoli nel suo libro La vita eterna: "La vita eterna è una vita beata".  Un breve riassunto della dottrina cattolica della certa Speranza della Vita eterna con la confutazione delle deviazioni ereticali sul tema.

La cattiveria quotidiana 1194

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Gender = Corruzione di minorenni.

Pentecoste

Raccolta con Maria Madre della Chiesa, quest’oggi prega: “Vieni, Spirito Santo, riempi ci cuori dei tuoi fedeli e accendi in essi il fuoco del tuo amore”
di Mons. Gino Oliosi
Il giorno di Pentecoste lo Spirito Santo scese con potenza sugli Apostoli; ebbe così inizio la missione della Chiesa nel mondo. Gesù stesso aveva preparato gli Undici a questa missione apparendo loro più volte dopo la risurrezione (At 1,3). Prima dell’ascensione al Cielo, ordinò di “non

Messa della vigilia di Pentecoste

Nell’episodio del costato trafitto, così sottolineato in Giovanni, l’acqua, che inaspettatamente si è mescolata al sangue, rappresenta  lo Spirito Santo. Così noi, tutti, possiamo ricevere lo Spirito Santo per essere intimamente purificati e per essere santificati, riempiti dell’amore divino

di Mons. Gino Oliosi
In questa Messa vespertina nella vigilia di Pentecoste la liturgia ci propone testi che parlano dello Spirito Santo. La prima lettura, tratta dal libro di Gioele, presenta la promessa meravigliosa di Dio di effondere il suo Spirito con una generosità infinita ed è una profezia meravigliosa, perché

La cattiveria quotidiana 1193

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Gay = “Ghei”, finocchi, froci, invertiti, bulicci, culattoni.

Elogio della buona dottrina

Clicca qui per info e acquisti
Sembra veramente fuori moda tessere un elogio della buona dottrina a giudicare dalle numerose uscite di importanti prelati dei nostri tempi (o anche dalle mancate prese di posizione delle autorità ecclesiali). Un esempio tra mille…

Il 18 febbraio del 2017, in un’intervista che farà epoca, il Preposito generale dei Gesuiti, uno degli ordini religiosi cattolici più diffusi e importanti del pianeta, ha dato delle risposte così vacue e insensate da mettere i brividi. Dialogando col giornalista ticinese Giuseppe Rusconi, direttore del blog

La cattiveria quotidiana 1192

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Fomentatori della coprofagia, Sgranarosari, Mummie da museo, Cristiani pappagallo, Marci nel cuore = L’affettuosa sollecitudine del caritatevole Bergoglio verso il gregge in spasmodica attesa del suo alato Verbo.

La cattiveria quotidiana 1191

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Filantropo = Ultramiliardario criminale che nasconde i suoi piani per la distruzione dell’umanità sotto una patina di beneficienza.

I martiri di oggi

Perché i cristiani non temono il martirio? Don Nicola Bux indaga sulle origini bibliche della pratica più significativa del cristianesimo, e rende ragione dell'integrale cristianità del martirio. Un libro appassionante che aiuta a riscoprire la forza della fede in Dio, per riprendere in mano e interiorizzare le ragioni che hanno spinto innumerevoli schiere di santi nella storia della Chiesa a non risparmiare nemmeno la propria vita per dare testimonianza. 

La cattiveria quotidiana 1190

dei coniugi Biagini
Per la serie ROSPO: Eutanasia = Assassinio premeditato per arraffare l’eredità.

La cattiveria quotidiana 1189

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Discorso = Chiacchiera per dimenticare la realtà.

Tutto il mondo di Guareschi - a Verona

“Tutto il mondo di Guareschi – Mostra antologica dedicata a 
Giovannino Guareschi (1908-1968)”
presso Villa Spinola a
 Bussolengo (VERONA)

Nel 50° anniversario della morte di Giovannino Guareschi, Bussolengo farà memoria del grande scrittore emiliano con una mostra antologica e una conferenza con i maggiori studiosi delle sue opere.

Giovedì 17 maggio alle ore 15.30 presso il Teatro Parrocchiale di Bussolengo (VR) (Teatro di S. Maria Maggiore, Piazza Nuova, 3) si terrà una conferenza di presentazione aperta al pubblico con i migliori esperti, scrittori e saggisti dell’opera di Giovannino Guareschi, tra i quali Alessandro Gnocchi, suo principale biografo (autore del recente volume: “Lettere ai posteri di Giovannino Guareschi” Edizioni Marsilio), Paolo Gulisano, Abbondio Dal Bon e Fabio Trevisan. Sarà presente Katia Facci, Assessore alla cultura di Bussolengo, che ha cooperato alla realizzazione degli eventi guareschiani. Durante la presentazione si tratteggeranno tutti i profili dello scrittore, da quello letterario a quello politico, da quello di giornalista a quello di artista. Alla conferenza sarà presente anche Fede & Cultura nella persona del prof. Giovanni Zenone.
Venerdì 18 maggio alle ore 10.30 presso Villa Spinola (Via Citella, 52 a Bussolengo) ci sarà l’inaugurazione della mostra antologica: “Tutto il mondo di Guareschi”, che rimarrà a disposizione del pubblico anche nelle giornate di sabato 19 e domenica 20 maggio (orario mostra: dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00). Nel 50° anniversario della morte, il Comune di Bussolengo ha voluto rendere omaggio al “creatore” dei personaggi immortali di Don Camillo e Peppone, che ancora destano in tante parti del mondo simpatia e ammirazione.
Appuntamento quindi a Bussolengo per poter apprezzare e gustare meglio l’opera grandiosa di Giovannino Guareschi scrittore, giornalista, caricaturista e umorista.

Pro o contro il Buddismo?

Clicca qui per info e acquisti
Pubblichiamo un'intervista a Roberto Dal Bosco autore del libro “Contro il buddismo”, a cura di Arrigo Muscio tratta dal sito: www.genitoricattolici.org 

1) Lei ha scritto il libro “Contro il buddismo” che fa stecca nel coro del politicamente corretto. Secondo il comune sentire infatti il buddismo viene considerato una filosofia di vita improntata alla pace e all’amore e non una religione; come mai quindi ha sentito il bisogno di scrivere tale volume?

La cattiveria quotidiana 1188

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Diritto di scelta (delle madri) = Assassinio di bambini.

La cattiveria quotidiana 1187

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Dialogo = Stuzzicamento del diavolo.

Le radici cristiane del capitalismo

Perché si vogliono negare le radici cristiane del capitalismo? Si può dire che il capitalismo è cristiano?
Afferma con fermezza Ettore Gotti Tedeschi (economista ed ex presidente dello IOR (che con Fede & Cultura ha pubblicato Amare Dio e fare i soldi, un vero e proprio manuale di massime di economia divina) afferma:

La cattiveria quotidiana 1186

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO: Decrescita felice = Deliberata distruzione dell’economia.

Risorgimento anticattolico

Clicca per info e 
Don Giacomo Margotti (1823-1887) è una di quelle figure di cui si sente la mancanza. Pastore d’anime e uomo d’azione, fu uno dei molti intellettuali cattolici che denunciarono – anche a costo della propria vita – i retroscena oscuri del Risorgimento. Nei suoi scritti, tanto nei grossi tomi che compilava instancabilmente, pieni di dati e testimonianze, quanto negli agili articoli apparsi sulle colonne de «L’Armonia», non mancò mai di pubblicizzare i comportamenti contraddittori dei sedicenti “liberatori”: mentre i patrioti inneggiavano all’unità nazionale, dietro le quinte i potenti manovravano per estirpare il

La cattiveria quotidiana 1185

dei coniugi Biagini 
Per la serie ROSPO (Rantolo Ostile Sputato sul Popolo Odiato): Costruire ponti, non steccati = Premeditato favoreggiamento di invasione.

Il cosiddetto "Brigantaggio"

Clicca qui per info e acquisti
"I soldati borbonici sfuggiti alla cattura e un enorme numero di civili del Sud salirono sulle montagne per combattere una guerra partigiana sostenuta dalla stragrande maggioranza della popolazione dell'ex Regno di Napoli. Fra loro vi era pure qualche autentico brigante, ma la propaganda sabauda bollò tutti i ribelli come 'briganti'. In realtà il cosiddetto 'brigantaggio' meridionale non fu che un'Insorgenza come quelle che avevano insanguinato l'Italia quando il Paese era stato per la prima volta investito dall'odio e dall'ateismo giacobino".

La cattiveria quotidiana 1184

dei coniugi Biagini 
La furbizia dei zeneixi. 1860: l’armatore genovese Rubattino fece fortuna mettendo a disposizione dell’imbroglio risorgimentale due bastimenti per conquistare il Sud, e così si arricchì. 2018: il comico genovese Beppe Grillo, col movimento Cinque Stelle, sfruttò il malcontento del Sud, e ottenendo la maggioranza dei voti nell’ex Regno delle Due Sicilie ed anche in Sardegna, rafforzò il suo impero economico.

La cattiveria quotidiana 1183

dei coniugi Biagini 
Comunicato della Reuter. “Dieci ragazze bianche hanno linciato una ragazza di colore”. “Puah! Presto un titolo da prima pagina: Ignobile razzismo all’università di Nottingham.” La Reuter rettifica: “Dieci ragazze di origine africana hanno linciato una ragazza bianca”. “Aah, be’, allora è tutta un’altra faccenda”.

Sopravvissuta ad un aborto


A tre mesi il bimbo è alto circa 8 centimetri, vive una vita sua, in stretto collegamento con quella della mamma: si sveglia se si sveglia lei, la ascolta parlare o cantare, fa le capriole, scalcia, sembra addirittura che si lasci cullare dal battito del cuore della madre e che sogni. Una vita così possiamo sopprimerla? Chi e come, nella storia, ha ritenuto giusto farlo? A questi interrogativi libro del professore Francesco Agnoli Storia dell'aborto cerca di dare una risposta.
wh

La cattiveria quotidiana 1182

dei coniugi Biagini 
Pubblicità. Le forbici “Fica-nò”! Geniale soluzione d’ogni problema! Una lettera dice “no” e zac, le fate dire “sì”. San Paolo dice che adulteri e invertiti vanno all’inferno, e zac: non ci vanno più. Comprate, comprate! Ad ogni acquirente un biglietto in omaggio di sola andata per quel tale posto ben caldo.”

La cattiveria quotidiana 1181

dei coniugi Biagini  
“A Pasquì, ma cos’è un entomenologo?” “Vorrai dì un entomologo, Romolé.” “Sì, vabbè, cos’è?” “È uno che studia l’insetti, Romolé. “E ce volevano l’insetti pe fa ‘Laudato sì’?” “Pare de sì, Romolé. Dopotutto pe l’ambientalisti l’omo è ‘n insetto.


Siamo davvero vicini alla fine dei tempi?

Oggi il mondo sta vivendo un passaggio epocale tra un tempo che è al culmine della sua fine e l'inizio di nuovo periodo che vedrà la gloria di Cristo e della Sua Chiesa in terra? Da questi interrogativi nasce un dibattito entusiasmante e profetico che Guido Vignelli sintetizza intelligentemente nella sua opera Fine del mondo? o avvento del Regno di Maria? 

Segui il dibattito sui traumi dei figli di omosessuali!

Si è acceso un focoso dibattito su una delle cattiverie dei coniugi Biagini che sbeffeggia la complicità dei media con lo strapotere LGBT sul tema dei disagi e traumi dei figli di coppie omosessuali. Segui e partecipa al dibattito, i contrasti, le risposte, le dimostrazioni scientifiche alla Cattiveria quotidiana 1428!

La cattiveria quotidiana 1180

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma ‘sta religione ambientalista finirà pe magnasse a-a religione nostra?” “No, no, finirà pe magnasse a-a codaccia sua fetente prima de sprofonnà in te l’inferno, Romolé”.

La cattiveria quotidiana 1179

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, che fabbriche e che macchine ce stanno su Marte?” “Ma che stai a dì, Romolé?” “Ma Pasquì, nun hai letto che pure Marte se sta a scaldà?” “Vor dì che sto riscaldamento globale è colpa der sole, Romolé.” “E mo co l’ambientalisti che famo, Pasquì?” “Li mannamo tutti in te lo spazio a smorzà er sole, così ce li levamo da e scatole, Romolé”.

Robert Hugh Benson, sacerdote, apologeta e scrittore

Collezione di 6 romanzi a soli 50€, risparmi il 45%!
Il Padrone del mondo (1908) e L’Alba di tutto (1911) sono i suoi romanzi più noti, ma la produzione letteraria del sacerdote e scrittore inglese Robert Hugh Benson è vasta e complessa. La sua opera sviluppa un’apologetica che abbraccia la Storia e la Teologia, come avviene nel romanzo Vieni ruota! Vieni forca! (1912), ambientato nell’Inghilterra di Enrico VIII e di Elisabetta I. Il Padrone del Mondo è probabilmente il prodotto letterario più letto di Benson, che vi profetizza la scristianizzazione del mondo in virtù di una nuova religione atea e umanitarista.

La cattiveria quotidiana 1178

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma se sto paganesimo è tanto bono, vor dì che li missionari che se so’ sforzati pe secoli a convertì li pagani e ci hanno pure lasciato a-a pelle erano dei poveri fessi?” “No, Romolé, li fessi so’ quelli che stanno in auge adesso”.

La cattiveria quotidiana 1177

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, che fabbriche e che macchine ce stanno su Marte?” “Ma che stai a dì, Romolé?” “Ma Pasquì, nun hai letto che pure Marte se sta a scaldà?” “Vor dì che sto riscaldamento globale è colpa der sole, Romolé”. “E mo co l’ambientalisti che famo, Pasquì?” “Li mannamo tutti in te lo spazio a smorzà er sole, così ce li levamo da e scatole, Romolé”.

Le apparizioni di Anguera

Monsignor Zanoni Demettino Castro, arcivescovo della diocesi di Feira de Santana (Brasile) ha spiegato che la Chiesa locale sta seguendo con interesse e prudenza le apparizioni mariane al veggente Pedro Regis allo scopo di valutarne l'autenticità. L'importante è che i messaggi trasmessi conducano i fedeli a seguire i passi del Figlio di Dio Gesù Cristo, via, verità e vita; come osserva Annarita Magri, Anguera aveva ragione in cui l'autrice si concentra sui contenuti dei messaggi che rappresentano un'ammonizione profetica della Madre di Dio per invitare il mondo e la Chiesa a tornare e seguire la Volontà di Dio. Tanto che sono definiti "Appelli urgenti".

La cattiveria quotidiana 1176

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma se sto paganesimo è tanto bono, vor dì che li missionari che se so’ sforzati pe secoli a convertì li pagani e ci hanno pure lasciato a-a pelle erano dei poveri fessi?” “No, Romolé, li fessi so’ quelli che stanno in auge adesso”.

Non si gioca con i bari


La lettura dell'Ufficio di oggi 9 maggio 2018: l'anticristo è fra noi. Era dei nostri ma non è più con noi. Da cosa riconoscere la dimensione anticristica presente oggi? Un criterio poco diplomatico dalla Parola di Dio. https://shop.fedecultura.com/A-sinistra-di-Dio-p62551200

La cattiveria quotidiana 1175

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, perché Bergojo è tanto amico der paganesimo de l’indios?” “È n’accesso de sincretinismo, Romolé”.

Cosa è l'eternità?

Clicca qui per info e acquisti
"La vita eterna, intesa nella sua assoluta perfezione, di per sé è la vita esclusivamente propria di Dio, perché soltanto l'essere divino ha questa altissima perfezione come atto puro di essere, e di essere concentrato in un unico punto ontologico inesteso o istante che non passa, raccogliendo in atto in sé, in assoluta e semplice unità, tutta l'infinita ricchezza dell'essere. L'eternità biblica è strettamente unita al monoteismo, perché rappresenta la stessa assolutezza e unità di Dio".

La cattiveria quotidiana 1174

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma questo Soros che ci ha tanti soldi, è uno che sguazza in te le pompe der monno?” “Sì, Romolé, ma so’ pompe funebri”.

Il messaggio di Dio Padre rivolto alla Chiesa


Nel 1932 una suora riceve la rivelazione privata di Dio Padre (riconosciuta poi come autentica dalla Chiesa) che rivela quale sia il suo cuore, il suo amore per tutti gli uomini e in particolare i peccatori, i lontani dalla vera fede e dal suo amore. La formula chimica per guarire la lebbra dettata in latino. La Festa del Padre che Dio ha chiesto alla Chiesa. Un messaggio sconvolgente che salverà la Chiesa e il mondo se accolto. https://shop.fedecultura.com/Il-Padre-parla-ai-suoi-figli-p84889758

La cattiveria quotidiana 1173

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, ma sedicenti papi e papolatri crederanno almeno al paradiso?” “Può darsi, Terenzio, ma quanto a entrarci ...”

Chi era Napoleone Bonaparte?

Tra i testi più interessanti e controversi dello scrittore Hilaire Belloc (1870-1953, amico intimo del noto giornalista e aforista cattolico Gilbert Keith Chesterton), c'è Napoleone (1932) un appassionante e inedito racconto storico del celeberrimo generale francese, di quell’uomo minuto, brillante stratega, che arrivò a un passo dall’unificazione dell’Europa sotto un unico potere.

La cattiveria quotidiana 1172

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, l’inferno esiste o no?” “Certo che esiste, Terenzio. Se no, dove potrebbero finire gli eretici sedicenti papi e i papolatri loro reggicoda?”

.”


La cattiveria quotidiana 1171

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, è un rospo più grosso dire (come Giovanni XXII) che le anime dei giusti dormono fino al giorno del giudizio, o che le anime dei malvagi si disintegrano e scompaiono?” “Non è questione di grossezza, Terenzio, ma di veleno”.

La negazione dell'inferno

Perché si manifesta sempre più la tendenza oggi nella Chiesa di negare o zittire la verità dell'inferno in nome di un dialogo aperto con la cultura relativista? Non è la verità della conoscenza delle realtà eterne che rende libero il cuore dell'uomo dal male e lo conduce nella via del bene?
Il noto teologo domenicano padre Giovanni Cavalcoli ci ricorda in un suo volume senza mezze misure che L'inferno esiste

La cattiveria quotidiana 1170

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, se io sputo un grosso rospo eretico parlando a un campione di ateismo che fa il giornalista, ben sapendo che lo pubblicherà, e dopo la pubblicazione smentisco riguardo alla forma, senza ritrattare affatto la sostanza, la gente cosa penserà?” “Penserà che sei un allevatore di rospi, Terenzio”.

La cattiveria quotidiana 1169

dei coniugi Biagini 
Quiz a premi. Considerare i seguenti arsenali militari: 1) pozioni del druido Panoramix, 2) armi di distruzione di massa di Saddam, 3) arsenale chimico di Assad, 4) cerbottane di Pierino, e indicare quello più temibile per l’impero americano. Fra coloro che invieranno la risposta esatta sarà estratto un premio a scelta fra: 1) un appuntamento a lume di candela con la Bonino, 2) un sigaro al cianuro, 3) una storia degli eroi americani portatori di libertà. Raccomandiamo il sigaro.

L'eclissi della fede eucaristica

Clicca qui per info e acquisti
"La decadenza della pratica eucaristica, il dissolversi del senso della Presenza Reale possono portare solo alla crisi del sacerdozio. Sbaglia chi pensa che il demonio punti come fine ultimo a oscurare o eliminare la presenza eucaristica di Cristo nel mondo. Lui che in Dio ci crede, eccome sa bene che ciò è impossibile e il suo scopo è ben altro: quello di profanare il Corpo eucaristico di Cristo senza che qualcuno lo disturbi. Ma per non essere disturbato, ha bisogno che il maggior numero possibile di fedeli non creda nel più grande mistero realizzabile su questa terra e, quindi, si disinteressi di ciò che avviene ai suoi danni. L'eclissi della fede nella Presenza Reale nell'Eucaristia è il prodromo di una liturgia anticristica celebrata pubblicamente senza opposizione, o persino con l'assenso di tanti cosiddetti cristiani". 
(Tratto da: Alessandro Gnocchi, Fuori moda, p. 18)

La cattiveria quotidiana 1168

dei coniugi Biagini 
Quiz a premi. Considerare le seguenti organizzazioni: 1) Ministero della Propaganda del Terzo Reich, 2) Dipartimento Desinformazija del Kgb sovietico, 3) Ufficio Stampa del Vatigatto, 4) Redazione del “Repubblicao meravigliao”, e indicare quella più degna di fiducia. Fra coloro che invieranno la risposta esatta sarà estratto un premio a scelta fra: 1) l’opera omnia di Martin Lutero, 2) un nido di serpenti a sonagli, 3) una copia del trattato “De barcamenando” ad uso dei carrieristi papolatri. Raccomandiamo i serpenti (sono meno velenosi).

La cattiveria quotidiana 1167

dei coniugi Biagini 
Quiz a premi. Considerare i seguenti luoghi: 1) gabbia delle tigri digiune da tre giorni, 2) palude piena di coccodrilli, 3) ospedale pediatrico inglese, 4) ponte di liane in disfacimento su un fiume pullulante di piraňa”, e indicare quello più pericoloso per i bambini. Fra coloro che invieranno la risposta esatta sarà estratto un premio a scelta fra: 1) un artistico ritratto della Bonino, 2) una pompa di bicicletta, 3) le memorie del dottor Mengele. Raccomandiamo Mengele.

I santi e il diavolo

Come si può riconoscere l'azione del demonio? Quali sono gli strumenti che possiamo utilizzare per ostacolarne la sua azione diabolica? Cosa teme maggiormente il diavolo? Quali mezzi sa sfruttare per tendere insidie alle anime allontanandole da Dio? Conosci il tuo nemico? In questo volume il più grande esperto di angelologia, don Marcello Stanzione, individua tutte le vie di cui satana si serve al giorno d’oggi (rituali e pratiche proibite, le sue manifestazioni nella cultura di massa, specie nel mondo cinematografico e musicale) nella battaglia contro Dio, continuando traviare e ingannando gli uomini per portarli all’inferno. 

La cattiveria quotidiana 1166

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, hai sentito che in America un avvocato dei diritti ‘ghei’ si è dato fuoco in difesa del clima?” “Molto astuto: ha aumentato l’inquinamento. Comunque speriamo che gli altri come lui lo imitino presto, Terenzio”.

La cattiveria quotidiana 1165

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, non è mostruoso che uno condanni a morte un bambino malato e si sdilinquisca per diritti dei ‘ghei’?” “Ma vedi Terenzio, noi che siamo dei volgari omofobi non possiamo capire tali sublimi altezze di pensiero”.