Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2020

Chiara da Montefalco e la spiritualità dell'Umbria medievale

Immagine
La casa editrice Fede & Cultura ha pubblicato il libro “Chiara da Montefalco. Una monaca medievale con il cuore aperto al mondo”, scritto dal bitontino Marino Pagano, giornalista, ricercatore di storia e di storie, narratore, su diverse riviste, di borghi italiani e delle loro tradizioni.
L’opera è, per Pagano, la sua prima pubblicazione autonoma, dopo tanti saggi e contributi su riviste di studi e innumerevoli articoli scritti su varie testate. Cultore, come abbiamo detto, di viaggi e di borghi, in particolare quelli dell’Umbria, la regione protagonista dell’opera da lui scritta. Il libro, infatti, è una biografia di Santa Chiara da Montefalco (da non confondersi con l’omonima seguace di San Francesco d’Assisi, la Chiara fondatrice delle Clarisse), mistica agostiniana canonizzata da papa Leone XIII nel 1881 e vissuta, tra il 1268 e il 1308, in quella Montefalco a cui l’autore è legato in modo particolare.
Il volume, attraverso un’accurata selezione di fonti storiche, è una ricerca …

Gilberto Gobbi. In memoriam

Immagine
Cari amici, grazie per le preghiere che avete elevato al Cielo per questo amico malato di coronavirus. Questa mattina all’alba Gesù lo ha chiamato al Padre. Il nostro caro amico e confidente dott. Gilberto Gobbi, psicologo, psicoterapeuta, sessuologo e combattente per la Verità e il bene è volato in Cielo abbracciato alla croce dopo pochi giorni di solitudine in ospedale fiaccato dal virus. Preghiamo per la sua anima, per la moglie che vive questo dolore in isolamento come anche per i suoi figli. Requiem aeternam dona ei Domine, et lux perpetua luceat ei, requiscat in pace. Amen Ecco tutti i suoi libri pubblicati da Fede & Cultura: https://link.fedecultura.com/GilbertoGobbi

Commento continuo de Il Signore degli Anelli

Immagine
Una lettura commentata capitolo per capito de Il Signore degli Anelli per capire e gustare questo grande capolavoro capace di divertire, ispirare e far pensare anche in questi tempi di coronavirus. Di Paolo Nardi, caporedattore di Fede & Cultura https://link.fedecultura.com/leggiamoIlSignoredegliAnelli

Il viaggiatore

Immagine
Il viaggiatore, di Ulrich Alexander Boschwitz
di Giovanni Zenone
Il romanzo angosciante delle fuga precipitosa da casa di un ricco commerciante ebreo sposato con un’ariana, che vede violata e profanata la sua casa da una squadraccia di camicie brune la sera prima della "notte dei cristalli". È l’inizio della fine delle sue certezze. L’unità familiare, la solidarietà (anche fra ebrei stessi) coi parenti ariani che lui in passato aveva beneficato, il rispetto per gli accordi commerciali, professionali, umani di amicizia vengono devastati dal nuovo stato di cose si va stringendo via via la macchina statale al collo degli ebrei. La sensazione di essere diverso, di essere fuori posto, di rischiare non solo i beni ma anche la vita, cresce di continuo nel corso dei viaggi incessanti in treno, ultimo rifugio sul quale darsi un contegno da rispettabile cittadino. I soci, gli amici e i familiari tradiscono, è la nuova situazione sociale che fa sembrare ovvio il tradimento, una necessi…

Il Signore degli Anelli: Un coltello nel buio / Fuga al guado

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Giungiamo alla fine della prima parte de "La Compagnia dell'Anello" con i capitoli 11 e 12, che vedono il ferimento di Frodo e la fuga dai Cavalieri Neri. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Il Signore degli Anelli: All'insegna del Cavallino Inalberato / Passolungo

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Arriviamo a Brea alla locanda del Cavallino Inalberato e facciamo la conoscenza di uno dei personaggi centrali del romanzo, Aragorn, chiamato anche Passolungo. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Sperimentare la Pace nel silenzio e nella meditazione

Immagine
Una ricerca difficile, vissuta nella ribellione alle convenzioni e gettandosi nella frenesia della vita, sino alla fuga nella calma della natura, alla ricerca di senso nella Chiesa; solo così è riuscita a sperimentare la Pace nel silenzio e nella meditazione, e a svuotare la sua mente piena di dubbi e domande. Così sono emerse le risposte che Dio aveva già messo nel suo cuore. 
Da "Alla ricerca dell'Assoluto" di Eliana Romagnoli

Dalle crociate all’Inquisizione, la storia senza leggende nere

Immagine
di Fabio Piemonte
Crociate e Inquisizione cattive, Medioevo delle streghe e dei roghi, Sicilia tollerante con i musulmani? Nel libro “Ma l’Inquisizione ha fatto anche cose buone?”, lo scrittore Rino Cammilleri smonta, con le armi della ragione e fatti storici alla mano, molti falsi miti ideati da una storiografia faziosa e fondamentalmente anticattolica. Ecco qualche esempio. Si può dunque rispondere affermativamente alla domanda che dà il titolo al quinto volume della raccolta “Il Kattolico”, ossiaMa l’Inquisizione ha fatto anche cose buone?(Fede&Cultura 2020, pp. 140), nel quale Rino Cammilleri - firma nota ai lettori dellaNuova Bussola- smonta, con le armi della ragione e citando i fatti storici, molte credenze comuni elaborate da una storiografia faziosa e pregiudizialmente anticattolica relativamente a crociate, Inquisizione, Medioevo delle streghe e dei roghi e al mito della Sicilia tollerante con i musulmani.“Con l’Inquisizione la Chiesa crea il primo fondamentale pilastro d…

Il Signore degli Anelli: Nella casa di Tom Bombadil / Nebbia sui Poggitumuli

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Questa volta si prova a dare una risposta alla domanda "chi è Tom Bombadil?", protagonista dei capitoli 7 e 8 de "La Compagnia dell'Anello" e uno dei personaggi più amati e discussi di tutto il romanzo. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Il Signore degli Anelli: La Vecchia Foresta

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. E' la volta del capitolo 6, "La Vecchia Foresta", che presenta gli effetti della dialettica antropizzazione-natura, uno degli elementi che sottendono l'intero romanzo. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Un uomo innamorato di Dio e della Creazione

Immagine
Francesco è stato un uomo innamorato di Dio e della Creazione, un poeta che si sentiva piccolo e cantava la gloria delle piccole cose e dei piccoli esseri viventi. Tutti i suoi gesti terreni erano rivolti al Cielo e la sua mistica semplice è qualcosa di assolutamente scandaloso per il mondo cinico di oggi. 
Da "San Francesco d'Assisi" di Chesterton

Il Signore degli Anelli: Una scorciatoia per i funghi / Una congiura smascherata

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Questa volta accorpiamo i capitoli 4 e 5, che presentano la figura del Fattore Maggot e il valore dell'amicizia. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Come a Cana di Galilea

Immagine
Come a Cana di Galilea, lei è una madre sollecita: si preoccupa che non venga mai a mancare il buon vino della fede e della speranza in un mondo che è continuamente bersagliato dagli attacchi del nemico; è lei che ci spinge a obbedire alla volontà del Figlio che dalla croce ci ha affidati a lei. 
Da "Testimone dell'amore" di Ugo Sauro

Il Signore degli Anelli: Tre è il numero giusto

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Arriviamo al capitolo 3, "Tre è il numero giusto", che presenta per la prima volta i Cavalieri Neri e gli elfi. Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Il Signore degli Anelli: L'ombra del passato

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Arriviamo al capitolo 2, "L'ombra del passato", che ragiona sulla natura malvagia dell'Unico Anello, sul libero arbitrio, sulla morte e sulla pietà . Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Coraggio

“Avere coraggio è una bella cosa, ma non avere grane è meglio!”Ulrich Alexander Boschwitz, Il viaggiatore

Il Signore degli anelli: Una festa attesa a lungo

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Ecco il capitolo 1, "Una festa attesa lungo", che apre la prima parte della trilogia, "La Compagnia dell'Anello", e torna su certe caratteristiche degli Hobbit già affrontate nel Prologo.
Visita: https://link.fedecultura.com/Tolkien

Leggiamo insieme il Signore degli Anelli - con Paolo Nardi

Immagine
Paolo Nardi, caporedattore Fede & Cultura, prova ad affrontare la lettura del capolavoro di J.R.R. Tolkien capitolo per capitolo, analizzandone i temi. Cominciamo con il Prologo, che mette in luce la visione di Tolkien degli Hobbit e della Contea. Visita: www.fedecultura.com

Chi sono i puri che possono vedere Dio?

Dal «Libro ad Autolico» di san Teofilo di Antiochia capiamo cosa significhi "Beati i puri di cuore perché vedranno Dio". Come vedere Dio anche in mezzo al dolore e al male. Quattro minuti col Prof. Giovanni Zenone.

Santificazione nella vita ordinaria al tempo del coronavirus

Immagine
Cosa fare in questo tempo di clausura forzata per il coronavirus, a volte in molti in appartamento? Qualche parola e consiglio dal prof. Giovanni Zenone direttore di Fede & Cultura. Scopri il libro di San JoseMaria Escrivà, il capolavoro della santificazione della vita ordinaria: https://www.fedecultura.com/Cammino-Solco-Forgia-p143532556

La Sindone è il reperto archeologico più studiato al mondo

Immagine
La Sindone è davvero il lenzuolo funebre di Gesù oppure si tratta di un falso medievale? I Vangeli narrano fatti realmente accaduti oppure sono semplici leggende? La risposta a queste domande non è secondaria, perché coinvolge profondamente la nostra vita. Di certo la Sindone è il reperto archeologico più studiato al mondo e i Vangeli ne costituiscono l’unica chiave interpretativa. 
Da "Luce dal sepolcro" di Marinelli e Fasol

Persistente identità culturale e religiosa

Immagine
Nel 1300 gli scozzesi cercavano (e ottenevano) l’indipendenza dall’Inghilterra con la spada in sanguinose ed eroiche battaglie iscritte nell’epopea nazionale, come si vede nel kolossal cinematografico Braveheart. Nel 1707, attraverso l'Atto di Unione approvato dai Parlamenti inglese e scozzese, la Scozia cessava di essere una nazione libera ed indipendente, ricadendo sotto il governo di Londra. Non è però stato possibile mettere da parte le spinte indipendentiste della regione, basate su una forte e persistente identità culturale e religiosa. 
Da "Il cardo e la croce" di Paolo Gulisano

Cosa fare per i morenti di corona-virus?

Davanti alla piaga tremenda del corona-virus cosa possiamo fare noi cristiani? Quale deve essere il nostro atteggiamento di fronte all’incertezza per la nostra stessa vita? Piccole cose pratiche per salvare l’unica cosa importante.
Quattro minuti con il prof. Giovanni Zenone.

Stefano Fontana in offerta lampo Kindle!

Immagine
Solo per oggi in offerta lampo Amazon Kindle è disponibile a € 2,40 La nuova Chiesa di Karl Rahner, di Stefano Fontana. Karl Rahner è il teologo gesuita che ha negato il peccato originale, la necessità di conversione e di abbandonare il peccato per salvarsi, l’unicità salvifica di Gesù Cristo, il valore del celibato ecclesiastico. Lui teorizzava (e praticò) il sacerdozio sposato. Lui negava la necessità dei sacramenti, di vivere in Grazia per ricevere l’Eucaristica... Leggendo questo chiarissimo libro di Stefano Fontana si capiscono tante cose anche della situazione attuale... Ricorda, l’offerta è valida in ebook Kindle solo OGGI qui https://amzn.to/2TTMEIQ

Leggenda nera

Immagine
Il mito della Sicilia tollerante sotto la dominazione araba, l’inquisizione criminale, le crociate portate dai cristiani cattivi, il Medioevo delle streghe e dei roghi: miti che fanno parte di una “leggenda nera” ormai radicata e diffusa e di cui gli stessi cattolici parlano con imbarazzo, cercando addirittura di evitare l’argomento, quasi vergognandosene. 
Da "Ma l'Inquisizione ha fatto anche cose buone?" di Rino Cammilleri

La famiglia è quella naturale

Immagine
La famiglia è quella naturale, quella costituita da un uomo e da una donna che si sono sposati perché si sono scelti, si vogliono bene, condividono la vita pur con le reciproche differenze; vivono dinamiche psicologiche contrastanti ma complementari, affrontano difficoltà relazionali e le superano. 
Da "Credere nella famiglia" di Gilberto Gobbi.

Genuinità e spontaneità

Immagine
La genuinità e la sua spontaneità di San Francesco ci indicano la strada per una fede semplice, libera dagli orpelli e restituita alla sua essenzialità. 
Da "San Francesco d'Assisi"
di Gilbert Keith Chesterton

L'araldo dello sterminio

Immagine
L'araldo dello sterminio, di Michael Shaara, è un Urania uscito in Italia nel 1983. È la storia del dilemma morale di un uomo che è fra i due per mille che sopravvive a radiazioni deliberatamente emesse che sterminano un'intera cittadina americana. Costui è inviato dal governo a spegnere la fonte delle radiazioni, ma scopre che vivere in 30 persone dove prima si era in settantamila non è male. Lo stato, con tutto quello che esso comporta sulla libertà e autonomia dele persone, non esiste. I motivi di conflitto non esistono. Il mondo rimandando in pochissimi si direbbe che sia davvero migliore. Che fare? Bloccare le radiazioni e salvare il mondo o farle andare su tutta la terra e cominciare un nuovo mondo migliore, sia pure al prezzo della morte di miliardi di persone geneticamente difettose? Il fascino malthusiano, ecologista e ambientalista di un mondo in cui si resta in pochi e senza strutture sociali, in primis lo stato, poi le tasse, la polizia, l'esercito, il traffico …

Una certezza ben radicata nel cuore e nella mente

Immagine
Secondo J.R.R. Tolkien, oltre l’Ombra passeggera si ritrovano l’eterna luce e la splendida bellezza. Una certezza ben radicata nel cuore e nella mente di un cristiano che lo accompagna nel pellegrinaggio terreno verso la patria celeste. 
Da "Sacra eloquentia" di Donatello Villano

Il rosario di Nagasaki - NUOVA USCITA!

Immagine
Ammalato e costretto a letto a causa della leucemia, il dottor Takashi Nagai, “il Santo di Urakami”, rievoca i momenti intimi della sua famiglia, la guerra, le difficoltà e la nascita dei figli. Soprattutto, ricorda quel giorno dell'agosto 1945 quando la cattedrale e il quartiere cattolico di Nagasaki furono ridotti a cumuli di macerie dall'esplosione della bomba atomica. Per Nagai la tragedia significò la morte della moglie, accanto alla quale fu trovato fuso un pezzo della corona del rosario. Ed è proprio il rosario una delle armi da usare “in ogni luogo, in tutti i tempi, in tutte le necessità” per aprirsi al perdono e non permettere all'odio e alla vendetta di prendere possesso della propria vita.

Contrordine compagni!

Immagine
Contrordine compagni: non più chiesa in uscita, ma rientrare e barricarsi dentro in tutta fretta!
(Giovannino Guareschi apocrifo)

ll dottor Nagai testimonia la sua fede in Dio

Immagine
Con un linguaggio colmo di affetto e tenerezza, il dottor Nagai testimonia la sua fede in Dio, mai venuta meno di fronte ai tragici fatti che hanno sopraffatto la sua vita, e trasmette valori come l’umanità, la solidarietà e il rispetto verso il prossimo. 
Da "I figli di Nagasaki" di Takashi Nagai.

Tornare a dare sostanza al ministero sacerdotale

Immagine
Nell’attuale sbandamento e disorientamento dottrinale, la spiritualità monastica benedettina è un esempio che può tornare a dare sostanza al ministero sacerdotale, specie nel caso del prete diocesano che vive immerso nel mondo, in un contesto difficile. 
Da "Sacerdozio e monachesimo benedettino" di Sergio Paganelli.

Da sei anni in Paradiso

Immagine
L’amico Mario Palmaro è volato in Cielo sei anni fa. Abbiamo ricevuto tanto da Mario: una visione chiara della Fede, della Vita e della necessità di difenderle. Oggi è più che ai necessario far tesoro di questo lascito per affrontare le sfide che il mondo e la Chiesa stanno affrontando. Noi da giorno stesso della sua morte ci siamo presi l’impegno morale di sostenere con un mensile la sua famiglia per vent’anni.
Finora  abbiamo potuto dare una continuità mensile alla donazione di mantenimento grazie alla generosità di tanti amici e fratelli nella fede. Le donazioni, anche piccole, purché continuative, con bonifico, carta di credito, PayPal o altro sono lo zoccolo duro che ci permette di poter fare ogni mese questo grande gesto di carità nei confronti della famiglia di Mario.
A distanza di sei anni qualcuno forse ha dimenticato quest’opera buona. Desideriamo ricordarlo a tutti gli amici con questa email e con l’unione spirituale alla santa Messa che oggi sarà celebrata in suffragio di Mario m…

Gli opposti caratteri e gli antagonismi tra un parroco e un sindaco

Immagine
Gli opposti caratteri e gli antagonismi tra un parroco e un sindaco in un paese al confine tra Francia e Svizzera, Lamotte. Il parroco parla non con un crocefisso ma con la Madonna, mentre il sindaco, mangiapreti e fanatico sostenitore delle idee del suo partito, è socialista. La campana della chiesa si mette a suonare mentre nessuno si trova nella chiesa e senza che lo stesso campanaro riesca a spiegarsi chi può essere stato. 
Da "Il parrocco di Lamotte" di Helene Haluschka

La cura dei malati ai tempi delle pestilenze

Immagine
Come andavano le pestilenze quando gli ospedali erano gestiti dai religiosi? Quando non erano di uno stato che ha come unico criterio di diminuire la “spesa sanitaria” e poi si trova a non saper fronteggiare l’emergenza? Leggi la storia della carità cristiana che ha creato ospedali, medicine, formato medici, scienziati e ha donato all’umanità tanto sollievo nella sofferenza. https://www.fedecultura.com/Case-di-Dio-e-ospedali-degli-uomini-p62551336

Centenario di J.D. Salinger

Immagine
Centenario di J.D. Salinger. Noi lo celebriamo con questi racconti tra letteratura e psicanalisi. Presentazione di Paolo Nardi!

Bisogna essere in tre, per sposarsi bene

Immagine
Bisogna essere in tre, per sposarsi bene: lui, lei e il Signore. Questa è la sostanza della felicità del matrimonio cristiano, che si basa su una visione trinitaria dell’autentico rapporto d’amore. Senza Cristo anche l’amore degli sposi è confuso, limitato e finito, come il vino alle nozze di Cana: solo grazie alla presenza e alla conoscenza del vero Sposo dell’umanità, il vino, cioè la gioia dello stare insieme, ritorna a riempire la vita, abbondante e migliore. 
Da "Tre per sposarsi" di F. Sheen

Un mistero di iniquità

Immagine
Come ha fatto Eva, che vedeva Dio, a credere che, ribellandosi a Dio, sarebbe diventata lei come Dio? E' un mistero. Un mistero di iniquità. Il mistero di iniquità che si ripete ogni giorno perché ogni giorno c'è satana che ci gira intorno volendoci morti. E tali siamo se ci mettiamo contro Dio.
Da "La gnosi al potere. Perché la storia sembra una congiura contro la verità" di Angela Pellicciari.

Segno di una realtà ontologica

Immagine
L'abito ecclesiastico è fondamentalmente segno di una realtà ontologica che riguarda la persona del presbitero, e le sue caratteristiche corrispondono all'esigenza di visibilità e distinzione, con una nota di sacralità che deriva da ciò che manifesta: la scelta da parte di Dio e la consacrazione che gli è stata affidata. 
Da "La talare sacerdotale. Segno di fedeltà a Cristo e di rinuncia al mondo" di M. De Santi.

L'abbraccio letale dello Stato alla Chiesa

Sospendere la Santa Messa: lo Stato lo chiede per contenere l'epidemia e la Chiesa esegue con troppo zelo. C'è il rischio di concepire la Chiesa come un elemento della comunità politica e questo dopo le concessioni sul matrimonio, sul diritto e sul sostentamento economico Stefano Fontana in "La Nuova Bussola Quotidiana 02-03-2020 Il problema c'è ed è serio. È stato riportato sotto i riflettori da una emergenza contingente, ma comunque è serio. Non appena governo e regioni hanno emanato le loro disposizioni in materia di limitazioni anti-contagio, i vescovi italiani hanno subito obbedito anche per quanto riguarda l'aspetto più essenziale e centrale della vita della Chiesa, la sospensione della celebrazione della Santa Messa. Il caso serio è proprio questo: la Chiesa che obbedisce allo Stato in quanto è ad essa più proprio, la Chiesa che si concepisce come un elemento della comunità politica e non come il fondamento di quella società politica. In altri tempi essa pensa…

Tutti i membri degli ordini religiosi ascendono dietro Cristo

Immagine
Tutti i membri degli ordini religiosi ascendono dietro Cristo sul monte Tabor (monte della trasfigurazione) e sul monte Calvario (monte della croce della risurrezione) e così in Cristo e per Cristo entrano grandemente nel regno e nella vita del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. 
Da "La città sopra il monte" di Francis Templar

Si deve obbedire sempre ai superiori religiosi?

Immagine
L’obbedienza è una grande virtù Si deve sempre ubbidire ai propri superiori? Domandiamolo a san Tommaso…
Cari fratelli, l’obbedienza è una grande (anzi: grandissima) virtù. Ma bisogna stare attenti a non cadere nell’eccesso di metterla al di sopra della Verità, della Giustizia e della virtù della Religione, che è il dover dare a Dio ciò che gli è dovuto.
Pertanto chiediamoci: i sudditi sono tenuti ad ubbidire in tutto ai loro superiori? San Tommaso d’Aquino risponde negativamente. I motivi per cui non si è tenuti ad ubbidire in tutto sono due: Il primo: l’eventuale comando di un’autorità più grande. Il secondo: l’eventualità che il superiore comandi all’inferiore delle cose illecite. Si possono distinguere tre tipi di obbedienza: Sufficiente per salvarsi: obbedire nelle cose d’obbligo. Perfetta: obbedire in tutte le cose lecite. Disordinata: obbedire nelle cose illecite. Dunque, l’obbedienza non è cieca e incondizionata, ma ha dei limiti. In caso di peccato, non solo mortale, ma anche…

È lecito sopprimere o non partecipare alla Santa Messa domenicale per timore dei contagi?

Immagine
"Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini” (At 5,29).
Catechismo della Dottrina Cristiana - San Pio X:
184. Che ci ordina il terzo comandamento “ricordati di santificare le feste”? Il terzo comandamento ricordati di santificare le feste ci ordina di onorare Dio nei giorni di festa con atti di culto esterno, dei quali per i cristiani l’essenziale è la santa Messa.
217. Chi non ascolta la Messa nei giorni di precetto, fa peccato grave? Chi, senza vero impedimento, non ascolta la Messa nei giorni di precetto, e chi non dà modo a’ suoi dipendenti di ascoltarla, fa peccato grave e non adempie il comandamento divino di santificare le feste.

Ha cambiato radicalmente la visione cattolica dell'ebraismo

Immagine
La dichiarazione Nostra Aetate sui rapporti tra la Chiesa cattolica e le religioni non-cristiane ha cambiato radicalmente la visione cattolica dell'ebraismo: ricordando il vincolo con cui il popolo del Nuovo Testamento è spiritualmente legato con la stirpe di Abramo e il grande patrimonio spirituale comune ai cristiani e agli ebrei, la Chiesa cattolica ha affermato che il mistero di Israele è inseparabile del mistero della Chiesa. 
Da "Il mistero di Israele e della Chiesa. La dichiarazione Nostra Aetate e un destino comune" di M.S. Kinzer

Anche la Cina ebbe la sua guerra civile

Immagine
Così nel 1927-50 il Paese fu diviso dal conflitto tra nazionalisti e maoisti di Rino Cammilleri L’ultimo imperatore cinese, come raccontato nel film di Bernardo Bertolucci del 1987, non era che un bambino di cinque anni di nome Aisin Gioro Pu Yi quando fu detronizzato dalla Rivoluzione Hsinhai nel 1911. L'anno dopo, Sun Yatsen proclamava la Repubblica. Il suo partito, Kuomintang, aveva però un'ala sinistra, comunista e capeggiata da Mao Tsetung, che aveva come riferimento Lenin. Ben presto i rapporti tra i due si fecero tesi, anche perché urgeva la modernizzazione a tappe forzate dell'immenso Paese di Mezzo e Sun Yatsen guardava a Occidente (cioè all'Intesa, negli anni della Grande Guerra). Quando a Sun Yatsen succedette Chiang Kai-shek la rottura con Mao divenne plateale. Così, sul finire degli anni Venti la guerra civile fu inevitabile. I dettagli li racconta Alberto Rosselli in La lunga guerra fratricida. La rivoluzione in Cina 1927-1950 (Fede & Cultura). Si pr…

Esistenze vive che ispirano oggi la Chiesa

Immagine
I Dottori della Chiesa non sono quadri di musei o di antiche dimore abbandonate, ma sono esistenze vive, che ispirano oggi la Chiesa universale a evitare la paralisi del bene e a mantenere l'ottimismo della fede, dell'amore alla vita e della speranza. 
Da "Eminente dottrina. La procedura per il conferimento del titolo di Dottore della Chiesa" di P.B. Wodrazka

In un futuro non troppo lontano...

Immagine
In un futuro non troppo lontano fatto di cyborg e veicoli volanti, la Chiesa cattolica è cambiata, trasformata da una riforma interreligiosa e umanitaria che ha vietato il segno della croce e la preghiera alla Madonna in nome dell’ecumenismo, della tolleranza e della fratellanza universale. 
Da "L'ultima battaglia" di Aldo Maria Valli