Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2021

Smetti di giudicarti e analizzarti

Immagine
Gesú ti ama e ti conosce! Non pretendere da te stesso quello che nemmeno Lui ti chiede! Accogli l’amore paziente di Dio.

Quel “Diario della peste” parla di noi

Immagine
  di Aldo Maria Valli In fuga, con i suoi figli, accusato di omicidio, abusi e altre nefandezze. Solo per aver pensato e scritto che il Nuovo Ordine Mondiale e il pensiero unico imposto dall’ideologia del politicamente corretto stanno imprigionando tutti, rendendoci schiavi della più feroce delle dittature: quella che si impone sotto forma di paternalismo, tanto che i prigionieri sono indotti a ringraziare e perfino ad amare i carcerieri. Se nel 1999, quando fu scritto,  Plague Journal  poteva sembrare fortemente distopico, oggi fotografa una realtà sempre più evidente. E così la traduzione italiana del romanzo di Michael D. O’Brien,  Il diario della peste , opportunamente proposta dalla casa editrice Fede & Cultura, più che una tragica profezia appare come una cronaca. Qualcuno potrebbe obiettare: ma noi non abbiamo, non ancora, aerei ed elicotteri della polizia che pattugliano i cieli alla ricerca del “diversamente pensante”. Sì, ma non so se ricordate, durante il primo  lockdown

NUOVA USCITA! Golpe in Vaticano

Immagine
Don Michele, un sacerdote emarginato a causa di una rivoluzione ecclesiale che incalza da anni, accetta con sofferenza di vivere nel nascondimento la sua vocazione sino a quando, dopo un vero e proprio “golpe in Vaticano” messo in atto da sette cardinali modernisti che intendono protestantizzare la Chiesa – entra a far parte della compagnia Beckett, un aggregato di religiosi, religiose e laici fedeli alla Tradizione e diretto dal determinato vescovo Toth. Grazie all’appoggio del misterioso Nemo, un infiltrato molto vicino al papa ormai ostaggio dei sette cardinali, un commando della compagnia riuscirà a rispondere all’appello segreto del Santo Padre, liberandolo in modo rocambolesco. Che cosa accadrà dopo la liberazione del pontefice?

“L’Europa e la Fede”: il capolavoro di Hilaire Belloc

Immagine
  Clicca per info di Luca Fumagalli  Per le lande culturali dell’Inghilterra d’inizio Novecento si aggirava una strana creatura, un esemplare unico, degno di un bestiario medievale. La mole era notevole e l’aspetto, nel complesso, decisamente poco attraente. Non senza una nota d’ironia, George Bernard Shaw aveva ribattezzato questo ircocervo della carta stampata “Chesterbelloc”, fondendo i nomi dei due uomini che lo componevano, amici fraterni e intellettuali cattolici di primissimo ordine: G. K. Chesterton e Hilaire Belloc. Se Chesterton gode in Italia di ampia notorietà, non così Belloc (1870-1953) che continua a rimanere nell’ombra, colpevolmente confinato nel ruolo del gregario. Eppure questi, oltre a essere stato giornalista e polemista, fu uno scrittore di vaglia, straordinariamente prolifico, che si cimentò nei generi più disparati. Con Chesterton condivise il gusto per l’anticonformismo e il desiderio di fare della cultura un’arma a sostegno della verità di Cristo e della Sua C

Offerta e martirio

Immagine
  Clicca per info “Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi”: questa frase di Gesù ci ricorda che la stessa vita del cristiano è da intendersi come sacrificio, offerta e martirio, seguendo la Croce di Cristo e bevendo al calice della sua passione.  Da "Perché i cristiani non temono il martirio" di Nicola Bux

In quaresima con Mosé

Immagine
di Miguel Cuartero Samperi L’evento culminante del cristianesimo, la risurrezione di Gesù Cristo, è strettamente collegato all’evento fondante della storia di Israele: la sua liberazione dall’Egitto e il passaggio del Mar Rosso. Si tratta della Pasqua ( pessach ) che letteralmente significa “passaggio”. Il passaggio degli ebrei dalla schiavitù d’Egitto alla libertà è figura del passaggio dal peccato alla grazia, dalla morte alla vita, operato dalla risurrezione di Gesù Cristo. Durante la celebrazione della Veglia pasquale proclamiamo come terza lettura il brano del passaggio del Mar Rosso (Es 14) come prefigurazione del Battesimo e della Risurrezione di Cristo. Ogni anno, a Pasqua, il popolo di Israele rivive in prima persona l’evento della liberazione come insegna il rituale del Seder Pasquale. La storia di Mosè è la storia della nascita di un popolo e del compimento delle promesse fatte da Dio ai Patriarchi, Abramo, Isacco e Giacobbe. Questa storia è raccontata nel libro dell’Esodo m

Guareschi alla Grande Guerra

Immagine
Clicca per info Gli immortali racconti di Don Camillo vengono in nostro soccorso chiamandoci alla buona battaglia, per conservare la fede e salvare l’anima. Giovannino Guareschi, che ha vissuto dolorosamente sulla propria pelle la Seconda Guerra Mondiale e la prigionia in un lager tedesco, la Grande Guerra del ’15-18 l’ha solo sentita raccontare, da bambino e da ragazzo, fino a che le illustrazioni della “Domenica del Corriere” non gli sono entrate nel sangue e nel cuore. La vera Grande Guerra in cui Guareschi ha militato è quella spirituale, per conservare la fede e salvare l’anima: alla stessa guerra siamo chiamati anche noi. Questo libro nasce da sette stagioni di programma radiofonico di un’emittente della Bassa Lombarda: nell’affrontare un po’ di storia e le attuali tristi cronache, Guareschi è venuto in soccorso con i suoi racconti che riposizionano la coscienza sulla linea giusta, con poche pennellate, facendo muovere i personaggi del Mondo Piccolo, dove Giovannino riesce a esse

Negazione di ogni comune autorità morale

Immagine
Clicca per info La crisi e la disgregazione della nostra civiltà nascono con la diffusione dei semi di quegli elementi che avrebbero minacciato più tardi la nostra stessa esistenza: l’indipendenza di ogni singola regione del mondo cristiano da tutto il resto, la negazione di ogni comune autorità morale al di sopra di esse, l’affermazione dello Stato sovrano che non deve nulla a nessuno.  Da "La crisi della civiltà" di Hilaire Belloc  

Ispirato da Rousseau

Immagine
Clicca per info Ispirato da Rousseau, Robespierre portò in politica la logica totalitaria di un sistema universale di ispirazione religiosa, fatto di ombra e di luce: la sua “volontà generale” non era certo la volontà della maggioranza ma la volontà di coloro che sono virtuosi e in possesso della verità, i giacobini, setta eretta come nuova Chiesa nella Francia rivoluzionaria. Da "Robespierre" di Friedrich Sieburg  

Volto Santo, il sigillo della Divinità sulle anime

Immagine
Clicca per info Tale devozione, che   La Nuova Bussola Quotidiana   ha più volte approfondito , è strettamente legata alla Sacra Sindone   poiché è proprio da una fotografia scattata al   telo della Passione   che è rimasto impresso, sul negativo della pellicola, il Volto di Gesù così come lo vediamo oggi sulle stampe e sulle medaglie che si prestano al culto dei fedeli. Ebbene, la potenza e la profondità del Volto di Gesù, vero Dio e vero Uomo,   è tale per cui il Cielo ha scelto che fossero più d’una le anime sante a cui affidarne i segreti. Vi è infatti un’altra religiosa, la carmelitana suor Maria di San Pietro, che ha speso tutta la sua breve vita al fine di diffondere nel mondo la conoscenza e la confidenza nel Volto Santo di Gesù.                                                      E, sebbene tale seconda devozione sia legata ad una differente immagine iconografica   di nostro Signore, quella impressa sul telo con cui la Veronica ha asciugato il Volto del Salvatore, il signific

Un libro denuncia la morte interiore dell’uomo occidentale

Immagine
Un uomo, un padre, un giornalista. Nathaniel Delaney, proprietario e redattore del giornale locale   The Echo , diventa l’inconsapevole voce di quel piccolo resto che è rimasto vigile di fronte alla deriva sottilmente totalitaria del mondo attorno a lui. Delaney non è caduto nell’intorpidimento che ha colpito l’uomo occidentale , in quella morte interiore che un ex professore dell’Istituto d’Arte di Mosca, perseguitato dal Kgb e fuggito dall’Unione Sovietica, rimprovera, nel romanzo, al nostro popolo: “Laggiù ti uccidono, ma qui ti uccidono il cuore. Siete già morti, siete un popolo morto”. Parole che il protagonista così commenta in un articolo del suo giornale: “Quell’uomo ha dato voce a quella che è la sensazione della maggior parte degli artisti espatriati che conosco: sentono che la gente dell’Occidente è diventata in generale incapace di capire ciò che viene detto loro. Ascoltiamo senza intendere, guardiamo senza vedere”. Non siamo più in grado di comprendere la realtà, di coglie

Dio ci induce in tentazione?

Immagine
La Sacra Scrittura ha numerosi passi in cui si vede che Dio induce in tentazione, mette alla prova... i figli che ama. Se qualcuno preferisce di no si metta in coda tra quelli che Dio rigetta! Prego, la via è larga e spaziosa, c'è posto per molti! Ciononostante possiamo trovare qualcosa di buono nel nuovo messale?

Indagine critica e razionale

Immagine
Clicca per info La filosofia, letteralmente "amore per il sapere", si configura da subito come un’indagine critica e razionale intorno agli interrogativi di fondo che l’uomo si pone su se stesso e sulla realtà che lo circonda: chi siamo? Da dove veniamo? Per questo la filosofia ha un'ambizione di totalità e intende risalire alla causa del tutto, ordinando la realtà rispetto al caos e prevedendo un fine ultimo che governa le cose. Da "La sapienza dei Greci" di Stefano Fontana.  

Preghiera contro il potere del diavolo

Immagine
  Clicca per info Quando la Chiesa domanda pubblicamente e con autorità, in nome di Gesù Cristo, che una persona o un oggetto sia protetto contro l'influenza del Maligno e sottratto al suo dominio, si parla di esorcismo. Gesù l'ha praticato, ed è da Lui che alla Chiesa deriva il potere e il compito di esorcizzare, come particolare forma di preghiera contro il potere del diavolo.  Da "Rituale Tradizionale degli esorcismi"

Non rinunciare ai sacramenti!

Immagine
"Se i preti mancano di rispetto nei confronti di Gesù Eucaristia devo fare la comunione spirituale?". Qualche tentativo di risposta ai problemi della Chiesa ai tempi del coronavirus e del nuovo messale. Solo l'amore crocifisso salva il mondo.

Viaggio nella sua ormai lontana fanciullezza

Immagine
Clicca per info Ormai adulto, Antonìto ci conduce in un viaggio nella sua ormai lontana fanciullezza, un viaggio composto di brevi sequenze, semplici e intense, che ci rendono l’essenza viva del sentire del pueblo tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento. Ma soprattutto ci inducono, se non a rimpiangere, senz’altro a riflettere sulla nostra stessa innocenza perduta e su un piccolo mondo antico ormai sepolto dalla Storia. Da "Confessioni di un piccolo filosofo" di Antonio Azorín  

Appello per una vocazione particolare

Immagine
Sacerdoti per la famiglia! Una vocazione grande, un appello dell'amico don Stefano Tardani che condividiamo!

Ricostruiamo la Chiesa!

Immagine
La tentazione di arrabbiarsi per il disastro nella Chiesa è forte, ma Dio ci chiama a ricostruire la Chiesa, non a recriminare contro i demolitori. Come riempire i granai per distribuire cibo buono durante la carestia spirituale e culturale! Fede & Cultura sta ammassando tesori spirituali nell'arsenale anche per te, anche con te! Ecco i libri segnalati in questo video: 1) https://www.fedecultura.com/?store-page=Perch%C3%A8-non-sanno-quello-che-fanno-p280329539 2) https://www.fedecultura.com/?store-page=Noi-p256353033 3) https://www.fedecultura.com/?store-page=Lultima-battaglia-p150268914 4) https://www.fedecultura.com/?store-page=I-tre-dialoghi-e-il-racconto-dell%E2%80%99Anticristo-p145185771 5) https://www.fedecultura.com/?store-page=Il-calzolaio-di-Finisterre-p188481899 6) https://www.fedecultura.com/?store-page=Il-diario-della-peste-p271534083 7) https://www.fedecultura.com/?store-page=Linviato-p75054313 Telegram ➜ https://t.me/fedecultura Sito ➜ https://fedec

Ammonizione sulla portata di catastrofi improvvise

Immagine
  Clicca per info Dallo spazio arriva una strana nube tossica che in poche ore è destinata a cancellare la vita dal pianeta Terra. Toccherà ai professori Challenger e Summerlee, al giornalista Malone e al nobile avventuriero Lord Roxton assistere da una finestra, chiusi in una sorta di camera iperbarica di fortuna nella villa in collina di Challenger, alla fine del mondo. Ma sarà davvero così? Da "La nube velenosa" di Arthur Conan Doyle
Immagine
Clicca per info Napoleone cercò, come generale e legislatore, di unificare l’Europa e restituirle la pace, pur a costo di tante battaglie: un progetto che, se fosse riuscito, avrebbe cambiato l’intera storia di un continente condannato ai moti nazionalisti dell’Ottocento e alle Guerre Mondiali del Novecento. Da "Napoleone. Il sogno infranto di un’Europa unita" di H. Belloc  

Conosci la Festa del Volto Santo di Gesù?

Immagine
Clicca per info Il martedì grasso prima del Mercoledì delle Ceneri è la Festa del Volto Santo di Gesù . Un giorno che sembra causare grandi dolori a Gesù: in una apparizione a santa Faustina il Salvatore le fece vedere i peccati commessi quel giorno e gli eccessi degli uomini. Gesù ha espressamente chiesto che venisse istituita in tutta la chiesa la festa del Suo Santo Volto, esistono già i testi della messa Votiva  ( scaricali per il Vetus e per il Novus Ordo) e molti sacerdoti la celebrano. Più volte è stato richiesto alle autorità competenti di prendere in esame questa richiesta, ma a quanto pare non sono maturi i tempi, ma non demordiamo! Sarebbe bello che per quel giorno i nostri sacerdoti celebrassero la messa al Santo Volto, per implorare il Cielo di proteggere la Chiesa e donare pace (quella vera che è la Persona di Gesù) al mondo. Il messaggio del Sacro Volto fu dato a suor  Suor Maria di San Pietro di cui si può legge la vita e l'opera " Voglio contemplare il
Immagine
"Abbiamo posto la nostra fede nelle informazioni segrete da insider, in tecniche di autoconservazione, manuali di sopravvivenza e diari di combattimento che enfatizzano pesantemente la conservazione delle nostre vite e minimizzano la nostra salute spirituale? Se è così, è giunta l'ora di un esame di coscienza... Questi sono tempi di confusione. L’oscurità si sta spargendo nelle menti degli uomini, non sono più sicuri di ciò che è reale e irreale, vero e non vero, e quindi c’è un grande bisogno per tutti noi di tornare alle fondamenta: gli insegnamenti della Chiesa, le Sacre Scritture, le vite dei Santi, e la semplicità e la chiarezza nel modo in cui viviamo. Se la nostra vita spirituale è costruita su questo, se le nostre vite lo sono, avremo una luce più che sufficiente". (Michael O'Brien, Apocalisse) https://www.fedecultura.com/?store-page=Apocalisse-p137665809