Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2010

Gesù, Islam e scienza

Immagine
Una quarantina di pagine che, a partire dall'attacco alle Torri Gemelle, ripercorrono la storia dell'Islam fino ad arrivare alla speranza che, attraverso i fatti imposti dalla scienza, i musulmani possano riconoscere Gesù Cristo Figlio di Dio Salvatore. Una lettura che aiuta a cogliere anche come il Cristianesimo abbia favorito la ricerca scientifica. Un saggio da studiare e da diffondere!
Laura Trevisan

L'immortalità dell'anima

Immagine
Il beato Rosmini e l’immortalità «spirituale» dell’anima
DI MAURIZIO SCHOEPFLIN
«I fisiologi chiamano il cervello organo del pensiero, ma la verità è che il pensiero non ha organi».
Basterebbero queste considerazioni tanto concise quanto acute e di stupefacente attualità per farci comprendere l’importanza e la profondità dell’opera da cui sono tratte e l’alta statura speculativa del loro autore. A scrivere tali parole fu il grande Antonio Rosmini, che le affidò a uno dei suoi capolavori, la Psicologia, risalente agli anni 1846-1848, di cui, recentemente, è stata pubblicata una bella antologia ottimamente introdotta e commentata da Giovanni Chimirri. Il filosofo di Rovereto si cimentò da par suo col problema dell’anima, uno dei più dibattuti e controversi dell’intera storia del pensiero occidentale, elaborando dottrine molto articolate che rendono ragione delle più importanti questioni riguardanti la psiche umana: la sua identità, il rapporto che essa intrattiene con il corpo,…

Vaticano II cos'è andato storto?

Immagine
Sull'Avvenire di oggi 28 gennaio 2010 c'è un bell'articolo sulla christian fiction, di cui Ralph McInerny è uno scrittore di spicco, ma di cui i Italia è pubblicato solo un libro: Vaticano II cos'è andato storto?
Riportiamo le poche ma importanti parole dell'articolo sul libro in questione.

"Ralph McInerny , uno dei maggiori filosofi cattolici contem­poranei stimato e apprezzato dal­l’attuale pontefice, di cui in italia­no è stato di recente tradotto da Fede & Cultura l’influente saggio
Vaticano II. Che cosa è andato stor­to? .
Milioni di americani conosco­no McInerny – che preferirebbe es­sere noto piuttosto per la filosofia – come il geniale creatore dei ro­manzi polizieschi con protagonista il sacerdote di Chicago Padre Dow­ling". (Massimo Introvigne - Avvenire)

Arcipelago Chiesa

Immagine
Un libro di ottanta pagine, intense, fitte, traboccanti di fede in Dio e nella Chiesa Cattolica, pur registrando il dolore e la sofferenza di quanti chiudono il loro cuore alla salvezza offerta da Cristo. E' uno sguardo penetrante sull'Occidente e sulla storia della trasmissione della fede tra generazioni. Si coglie la grande battaglia sempre in corso tra il bene e il male e la necessità di formarsi bene con la preghiera, l'amore alla Bibbia, ai Sacramenti, allo studio del Catechismo, in piena fedeltà al Magistero della Chiesa. L'autore rielabora un'immagine fissata dal Card. Newman e presenta i continenti cristiani inondati dal secolarismo, facendo poi notare come ovunque emergano "isole" di fede, speranza e carità e lì il credente trova la forza per non essere trascinato dal generale decadimento della società. Un libro da leggere per farne poi preghiera operativa nella propria vita !
Laura Trevisan

Rivolti a Dio

“Tutto è bellissimo nella persona quando essa è rivolta a Dio, e tutto è invece deforme quando essa volge le spalle a Dio.”
Pavel Florenskij

Attori

Quanto sia distante il mondo odierno da quello dei secoli cristianissimi lo si vede nel mutato ruolo sociale dell’attore. A quei tempi categoria disprezzata e tenuta buona tutt’al più per far ridere, oggi è il sogno di ogni giovane. Intere città sono sorte attorno al mestiere, Hollywood in primis. Sono reputati divinità («divi») e alcuni diventano così ricchi da eguagliare i Pil nazionali. Democratica al massimo (chiunque può diventare attore), la categoria è considerata al top della cultura, tanto da ricevere, oltre a quelle del settore, onorificenze governative e di organismi internazionali. L’attore, colui che finge di essere quel che non è, è il modello sociale per eccellenza, così come in altro tempo lo era il cavaliere. Mi si dirà che ciò vale anche per i cantanti e i calciatori. Tuttavia, anche costoro ricevono consacrazione finale solo quando diventano attori, fosse solo di spot pubblicitari. Il nostro mondo, insomma, idolatra l’attore, colui che finge per mestiere di essere q…

E Alessandro VI rimase ortodosso tra gli eretici

Immagine
Un’indagine sui libri riguardanti Rodrigo mostra il carattere pretestuoso della maldicenza sul pontefice

Nessuno più di papa Alessandro VI (Rodrigo Bor­gia) ha incarnato lo stato deplorevole in cui ver­sava la Chiesa del Rinascimento, quando la di­sciplina dei preti era tragicamente trascurata; e gli affa­ri politici e bellici assorbivano l’impegno di papi che do­vevano reggere lo Stato della Chiesa.
Quando salì al soglio di Pietro, Rodrigo – prima cardi­nale rispettato – divenne personaggio criticatissimo. Dopo la sua morte fu additato dai protestanti come e­sempio della corruzione di Roma « Grande Babilonia » . Nei secoli, al castello d’accuse (fondate o infondate), si aggiunsero colpe più esecrabili, dall’incontinenza ses­suale alla simonia, al nepotismo, per arrivare all’ince­sto con la figlia Lucrezia, agli omicidi politici e alle tor­ture inflitte. Nel romanzo popolare, Rodrigo Borgia e i suoi figli divennero la quintessenza del Rinascimento i­taliano lussurioso e venefico. App…

In vista della vittoria

Se talvolta di fronte alla realtà della sofferenza sentite la vostra anima vacillare, il rimedio è guardare a Cristo. [...] Il dolore fa parte dei piani di Dio: la realtà è questa, benché ci costi capirla. Anche per Gesù, come uomo, fu costoso sopportarla [...] Il contegno di un figlio di Dio non è quello di ci si rassegna a una tragica sventura, quanto piuttosto di chi si rallegra pregustando la vittoria.
(San Josemaría Escrivá de Balaguer, È Gesù che passa, pp. 330-331)

Dov'è finito don Camillo?

Immagine
Gentilissimi lettori,
poichè in molti, sia per mail che con commenti sul blog, avete chiesto che fine abbia fatto don Camillo, l'anziano gestore di questo sito, diamo una risposta - già inviata ad alcuni per mail - per tutti, che è stato l'ultimo post del reverendo.
Noi non abbiamo i dati del vecchio blog di don Camillo, ma cercando con Google "La voce di don camillo addio" ho trovato, in cache, questo post, che fu l'ultimo.
Volendo si possono leggere ancora (in cache) tutti i commenti.
Allego qui di seguito solo l'ultimo post di don Camillo.
Credo che possiate usare questo metodo, comunque, per cercare e trovare i vecchi post, perchè noi non li abbiamo: il sito è completamente nuovo dall'1 novembre 2009.

Con amicizia Vi auguro Buon anno!

Prof. Giovanni Zenone Ph.D.
Direttore
Fede & Cultura
viale della repubblica, 16
37126 Verona
tel. 045-941851
fax. 045-9251058

Cari amici,
ho varcato da molto il tempo della pensione ed ora sono stanco. Stanco non di lavorare nella …