Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

Corsia dei Servi e Fede & Cultura a Linarolo (PV)

Immagine

Nulla da imparare

Di Giovanni Zenone A Napolitano che si riempie la bocca di vuote parole in questa festa delle lacrime voglio rispondere che dalla resistenza non abbiamo nulla da imparare. Dall'ipocrisia assassina dei fascisti un giorno, partigiani comunisti il giorno seguente, antifascisti quello dopo, dai cialtroni che hanno falsificato la storia e che a 88 anni spadroneggiano dopo essere stati complici della rovina dell'Italia non abbiamo nulla da imparare: se ne devono andare tutti fuori dai piedi.

Ultimi giorni 25% di sconto fino al 30 aprile

Immagine

E non c'è niente da dire

Immagine

Iscriviti ora al Festival del 26 maggio

Immagine

4 nuovi titoli in Kindle Amazon

Da oggi disponibili 4 nuovi titoli di Fede & Cultura in Kindle Amazon. Con essi arriviamo a 175 titoli nostri disponibili in Kindle! Un modo semplice ed economico di avere sempre la Biblioteca di Fede & Cultura a disposizione! L'elenco completo dei nostri libri in formato Amazon Kindle lo trovi qui. Le nostre ultime novità in Kindle sono:
Il Codice svelato di Marco Fasol € 5,92 Antonio Rosmini Virtù quotidiane di Francesco Paoli € 5,13 Il Messaggio e il suo Mezzo di Stanley L. Jaki € 6,31 Il codice Gioconda di Paolo Gulisano e E. Bonanomi € 5,13

Oggi a Modena il prof. Zenone presenta il Messale

Immagine
L'ASSOCIAZIONE CULTURALE Nuovo Emporio Cattolico Totus Tuus e Fede & Cultura vi invitano presso la Parrocchia dello Spirito Santo via F.lli Rosselli 180 (Modena) lunedì 22 aprile ore 21,00 Il prof. Giovanni Zenone, presidente di 'Fede & Cultura', presenterà MESSALE FESTIVO TRADIZIONALE
“SUMMORUM PONTIFICUM” Strumento indispensabile per chi vuole partecipare con profitto al Santo Sacrificio e per incontrare tutti coloro che, dopo le parole di apertura del Papa sulla S. Messa tradizionale tornano a nutrire interesse per un patrimonio irrinunciabile della Chiesa Cattolica.

con la rilettura di alcuni pensieri di Benedetto XVI a cura di don Giorgio Bellei

Secondo Festival nazionale di Fede & Cultura

Secondo Festival nazionale
di Fede & Cultura
insieme a Radici Cristiane domenica 26 maggio 2013
Per evitare le code di registrazione e perchè il gran buffet sia abbondante per tutti si registri subito sul sito http://www.fedecultura.com/registrati_evento.php

Gentile Amico,

ho la gioia di invitarla domenica 26 maggio 2013, a nome di Fede & Cultura Associazione e della casa editrice Fede & Cultura al secondo Festival Nazionale di Fede & Cultura insieme a Radici Cristiane che si terrà aVERONA all'Istituto salesiano San Zeno Via Don Minzoni, 50 - 37138 Verona (Quartiere Borgo Milano)dalle ore 9,00 alle 17,00. Saranno disponibili baby sitter e attrazioni per i bambini, banco libri e incontri con gli Autori per i grandi. Con la straordinaria partecipazione di: Ettore Gotti Tedeschi ex presidente della banca vaticana Ior e di Roberto De Mattei direttore di Radici Cristiane
e con la presenza di molti dei nostri Autori che potrete incontrare: Danilo Quinto, Francesco Agnoli, Alessandro Gno…

Le forze del male nella politica oggi

L'intervento di Danilo Quinto sul suo ultimo libro "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?" nella Libreria Fede & Cultura di Verona, viale della repubblica 15 il giorno 18 aprile 2013. Una storia di conversione, di persecuzione anticattolica, di mala-politica, di corruzione, di perversioni istituzionalizzate.

Sempre più a rischio Emma Bonino!

Immagine
Per fortuna Prodi non è stato eletto! Voci accreditate danno però come candidata Emma Bonino. Capace di coagulare la sinistra per il suo liberalismo morale, e la destra, per il liberalismo economico. Sarebbe la disfatta della civiltà, la catastrofe zapateriana ed economica dell'Italia. Comincerebbero le epurazioni, le persecuzioni violente contro i veri cattolici e la Chiesa. L'omosessualità, la fecondazione artificiale, l'aborto, l'eutanasia diverrebbero un obbligo. Come possiamo scongiurare l'elezione di Emma Bonino a presidente della repubblica? Abbiamo pubblicanto un libro e l'abbiamo regalato a tutti i parlamentari: Emma Bonino dagli aborti al Quirinale? Il giorno 16 lo abbiamo presentato, a Montecitorio, in una conferenza stampa cui erano presenti il senatore Giovanardi, la consigliera Olimpia Tarzia, il sen. De Lillo, giornalisti del calibro di Aldo Forbice, il presidente dei Giuristi per la Vita, comitato organizzatore della conferenza stampa, don Gabri…

Oggi a Verona e Padova con Danilo Quinto

Immagine
Vi aspettiamo oggi 18 aprile 2013
a VERONA nella Libreria Fede & Cultura fra le 16,00 e le 18,00 per incontrare Danilo Quinto, ex tesoriere dei radicali, convertito al cattolicesimo, autore del best-seller "Da servo di Pannella a figlio libero di Dio" e del recentissimo "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?" che ha evitato che Emma Bonino avesse vasti appoggi per diventare presidente della repubblica. Due ore con Danilo Quinto e il direttore di Fede & Cultura per capire l'attualità politica nei suoi meandri e alla luce della Fede.
a PADOVA – ore 20.45 - Sala Cardinal Callegari, via Curtatone e Montanara, 4 (a fianco della chiesa di San Giuseppe). Interviene Gianfranco Amato, Presidente dei Giuristi per la Vita.

Emma Bonino e gli allocchi sostenitori

di Aldo Forbice Siamo quasi alla vigilia di un evento importante per il nostro paese: l’elezione del presidente della Repubblica, cioè dell’uomo che potrà influenzare le scelte fondamentali per il nostro sistema democratico. Potremmo già immaginare che cosa accadrebbe se al Colle salisse Romano Prodi o Franco Marini o ancora Giuliano Amato, per limitarci ai nomi che con maggiore insistenza si fanno nel centro sinistra. Per non parlare degli altri o delle altre: quelli immaginati dai grillini, come la giornalista Milena Gabanelli, lo stesso Romano Prodi, l’ex presidente della Consulta, Zagrebelsky e Stefano Rodotà.Sembrano ormai tramontati i nomi di Anna Finocchiaro (dopo lo “schiaffo”di Matteo Renzi) e di Emma Bonino. Ma, per motivi diversi, resistono (o si

Un'intera edizione in regalo ai parlamentari

Immagine
Abbiamo spedito un'intera edizione del libro "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?" a tutti i circa mille parlamentari italiani. Perché è un loro dovere informarsi su chi sia Emma Bonino che qualcuno vorrebbe presidente della repubblica. Abbiamo fatto questo lavoro e sostenuto questa grossa spesa per dovere di civiltà. Non possiamo permettere che l'icona del libertinaggio sessuale e omosessuale, della droga libera, dell'aborto, dell'eutanasia, dei falsi diritti civili (ma veri delitti) diventi la rappresentante della nostra civiltà millenaria. Abbiamo lavorato sodo e ci siamo riusciti, ma la partita ancora non è vinta! Vi chiediamo preghiere perché all'Italia sia risparmiato questo castigo, ma anche un contributo economico per sostenere questa grossa spesa che abbiamo fatto per il bene di tutti. Grazie per quanto potrete fare!












La candidatura abortita?

Immagine
L'articolo in prima pagina del Giornale di oggi 17 aprile 2013 di Marcello Veneziani. La conferenza stampa di ieri a Montecitorio è servita a qualcosa, forse. Qui di seguito il testo.
Serpeggia con forti sponsor la candidatura di Emma Bonino al Quirinale. Sappiano lorsignori che si oppongono alla sua elezione 10.141 bambini mai nati, che la Bonino ha direttamente aiutato ad abortire. Riconosco alla Bonino onestà e passione ideale e civile nelle sue battaglie radicali. A voler esagerare, la Bonino è una Giovanna d'Arco a rovescio, ha l'ardore della santità abortita. Ma può rappresentare l'Italia intera e la famiglia italiana chi ha sempre combattuto, da posizioni di radicale minoranza, battaglie contro la vita e per la legalizzazione della droga? Tralascio le sue posizioni guerrafondaie, lei che veniva dalla non violenza e dall'antimilitarismo. Tralascio il suo sostegno a politiche fiscali oppressive, stataliste e prodiane, lei liberale e liberista. Tralascio le sue gi…

Conferenza stampa No Bonino presidente a Roma Montecitorio

Immagine
Per informazioni sul libro clicca qui

Video della presentazione - tenutasi all'Hotel Nazionale di Roma, martedì 16 aprile 2013 - del libro di Danilo Quinto, "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale? - Come si diventa un'icona laica nella modernità del potere", Ed. Fede & Cultura. L'incontro è stato introdotto dall'Avv. Stefano Spinelli ed ha visto gli interventi programmati (in ordine di apparizione nel filmato) dell'Avv. Gianfranco Amato (Presidente dei Giuristi per la Vita), di Don Gabriele Mangiarotti (Direttore di CulturaCattolica.it), di Aldo Forbice (Giornalista), di Danilo Quinto (Autore). A seguire interventi di Stefano De Lillo (Senatore nella passata legislatura), Ottavia Tarsia (Consigliere Regionale del Lazio), Carlo Giovannardi (Senatore della Repubblica), Giovanni Zenone (Direttore della Casa Editrice "Fede & Cultura").

Conferenza Stampa a Montecitorio

Immagine
domani Martedì 16 aprile ROMAore 12.00 – Hotel Nazionale – Piazza Montecitorio Conferenza stampa indetta da Giuristi per la Vita: presentazione del libro Emma Bonino dagli aborti al Quirinale? Perché Emma Bonino non può diventare presidente della repubblica. Interverranno parlamentari e personalità. Presente il presidente dei Giuristi per la Vita Gianfranco Amato e il nostro direttore Prof. Giovanni Zenone.

Chi vuole Emma Bonino al Quirinale?

Nel suo saggio, l'ex tesoriere radicale Danilo Quinto, spiega perché l'ex commissario europeo non è idonea per diventare presidente della Repubblicadi Luca Marcolivio ROMA, 13 Aprile 2013 (Zenit.org) - Tra pochi giorni la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica in seduta comune, assieme ai delegati delle Regioni, si riuniranno per eleggere il dodicesimo presidente della Repubblica italiana. Tra i nomi più gettonati c’è quello di Emma Bonino, considerata da molti commentatori la favorita per la corsa al Quirinale. Un identikit tutt’altro che lusinghiero della leader radicale viene tracciato da Danilo Quinto, nel suo pamphlet Emma Bonino dagli aborti al Quirinale? (Fede & Cultura, 2013, pp.114). L’autore è noto per la sua burrascosa fuoriuscita dal Partito Radicale, di cui è stato tesoriere per più di vent’anni, e per il contenzioso legale tutt’ora in corso con il partito. Convertitosi nel frattempo alla fede cattolica, Danilo Quinto aveva già denunciato i guasti dell’…

Ma perché poi proprio una donna?

di Giovanni Zenone Gli asini in coro ragliano "Una donna in Quirinale!". Anche tanti pseudo-cattolici del dialogo, del compromesso, della svendita dei valori non negoziabili ai saldi di fine stagione si sono uniti a questo coro ragliante. Non si trova chi si ponga la semplice domanda della ragione e della tradizione: ma perché mai ci vorrebbe una donna come presidente della nostra repubblica delle banane? Perché mai, poi, fra tutte le donne proprio una lesbica rinomata e incallita? Da quando in qua l'autorità è rappresentata dalla donna? Questo  empio progetto fa parte del gran disegno rivoluzionario che vuole sovvertire l'ordine naturale con una sua

In atto campagna "No Bonino presidente"

di Giuseppe Brienza Lunedì prossimo, 15 aprile, a Firenze (via Cavour 18 presso Palazzo Bastogi - Sala delle Collezioni) verrà presentato un libro di grande attualità. Si tratta di “Emma Bonino dagli aborti al Quirinale? Come si diventa un’icona laica della modernità e del potere” (Edizioni Fede & Cultura, Verona 2013, pp. 112, € 11) un libro-rivelazione scritto da Danilo Quinto, ex-tesoriere del Partito Radicale, che spiega come Emma Bonino non possa essere candidata alla Presidenza della Repubblica italiana, fra l’altro, per gli aborti clandestini che ha compiuto in

Una bestemmiatrice nel palazzo dei Papi?

Immagine
di Giuliano Guzzo

Sembra che Emma Bonino ce la possa fare. Non è ancora detto, ovvio, ma secondo gli scommettitori pare abbia ottime possibilità nella corsa al Quirinale. In attesa di vedere come andrà – e nella speranza che l’infausta ipotesi non s’avveri – non ci resta che dedicarci alla lettura di un testo appena pubblicato e che fa proprio al caso nostro, Emma Bonino. Dagli aborti al Quirinale?(Fede & Cultura, Verona 2013, pp. 106, € 11 – € 9,35 in ebook).
Il coraggio dell’autore L’autore è Danilo Quinto, per molti anni dirigente del Partito Radicale, tesoriere per l’esattezza. Uno che con Emma Bonino ha trascorso una parte significativa della propria vita; che le è stato accanto non solo in svariate manifestazioni e campagne elettorali, ma anche nella pianificazione delle medesime e nelle raccolte fondi. Uno, insomma, che la conosce bene e che può parlare di lei con cognizione

Una donna al Quirinale?

di Aldo Forbice ...Tutta l’attenzione è ora rivolta alla “battaglia” presidenziale. I nomi che il Pd propone sono i soliti: Marini, Amato, Prodi. Ma non è escluso che, visto il can can mediatico che viene fatto da qualche settimana su “una donna al Quirinale”, venga presa in considerazione anche la candidatura di Emma Bonino, lanciata da Mara Carfagna. Quasi sicuramente però neppure la portavoce Pdl della Camera sa chi sia effettivamente questa donna radicale, al di là dell’immagine che lei stessa si è costruita abilmente negli ultimi anni, con la complicità di giornalisti simpatizzanti e potenti amici (nel campo economico, della finanza e della moda). Lo fa oggi, con un libro appena uscito, l’ex tesoriere del partito radicale, Danilo Quinto (“Emma Bonino, dagli aborti al Quirinale?”, edizioni Fede & Cultura). Quinto ha frequentato per venti anni l’on. Bonino, insomma è uno che “l’ha vista da vicino”, dai tempi in cui la dirigente radicale promuoveva

Danilo Quinto presenta "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?"

Immagine
Venerdì 12 aprile
SIENA – ore 18.00 – Chiesa di San Vigilio – Via Bandini Sallustio, 48
STAGGIA SENESE – ore 21.00 – Centro Culturale Amici del Timone – Piazza Grazzini, 5

Sabato 13 aprile
PISA – ore 17.30 – Libreria Feltrinelli - Corso Italia, 50

Lunedì 15 aprile
FIRENZE – ore 17.00 – Regione Toscana – Palazzo Bastogi – Sala Collezioni – Via Cavour, 18
Per iniziativa del Gruppo "Fratelli d'Italia" alla Regione Toscana. Intervengono: lo scrittore Pucci Cipriani e il giornalista e vignettista de "Il Giornale" Alfio Krancic. Presenterà il Consigliere Giovanni Donzelli e porteranno il saluto i consiglieri regionali Paolo Marcheschi, Marina Staccioli e il Presidente Provinciale di Azione Universitaria, Angela Sorice.

Martedì 16 aprile
ROMA – ore 12.00 – Hotel Nazionale – Piazza Montecitorio
Conferenza stampa indetta da Giuristi per la Vita. Interverranno parlamentari e personalità. Presente il nostro direttore Prof. Giovanni Zenone.

Giovedì 18 aprile
VERONA – ore 16.00 - 17,30…

Io non amo (più) l'Italia

di Vittorio Lodolo D’Oria
Nella riunione di giovedì scorso, indetta da Magdi in sede per commentare la sua decisione di lasciare la Chiesa, sono stati dallo stesso sollevati  quattro spunti di riflessione: 1) la questione religiosa e le relative critiche alla Chiesa; 2) la commistione equivoca involontaria tra religione e politica all’interno di ALI; 3) l’invito al rispetto dei problemi inerenti la sfera personale del presidente di ALI; 4) l’azione politica futura orientata verso un elettorato più laico. Molto sinteticamente Magdi ha sostenuto che: a) le critiche da lui sollevate individualmente alla Chiesa hanno un loro oggettivo fondamento; b) la deriva assunta da ALI verso

No alla Bonino al Quirinale

Immagine
di Stefano Fontana È ormai da tempo che tra i papabili ad essere eletti alla Presidenza della Repubblica circola il nome di Emma Bonino. Ora, per una serie di contingenze politiche la cosa si sta facendo ancora più insistente. E preoccupa. Sulla prossime elezioni del sostituto di Napolitano si gioca un’importante partita politica. Anzi, la vera partita politica. Tutto il resto ne dipende, compreso il futuro governo. Tutti lo sanno ed è per questo che la tattica e il surplace hanno la meglio. Il Pd ha due spinte interne. Una è la tentazione di Bersani di eleggere Romano Prodi con il “metodo Grasso”, ossia alla chetichella, senza accordi previ di natura organica. In questo modo si eleggerebbe un Presidente “di parte” e non rappresentativo della maggioranza degli italiani. Dal punto di

Delinquenti, briganti, ladroni

Immagine
di Giovanni Zenone
Lo stato brigante ti mette le mani nella borsa e ti stringe il collo fino a soffocarti se devi un centesimo di tasse. La stessa manica di mangiapane a ufo pelandroni, incapaci e sterili fuchi non pagano miliardi di euro per servizi ricevuti da aziende che per questo falliscono mandando centinaia di migliaia di persone sul lastrico. Ieri sono arrivati al paradosso di fare un decreto per pagare parte dei debiti cui per giustizia dovevano aver assolto da anni. Bontà loro - canaglie! Ma dicono che li pagheranno in un anno, ecchè fretta c'è mai?!!! Dopo che la gente e le aziende e la gente sono morti di fame. È ora davvero di prendere i forconi e fare giustizia sommaria. Roma ladrona!

Emma for Never!!!

Immagine
No alla Bonino al Quirinale!  Le perversioni non possono essere istituzionalizzate fino a questo punto. Contribuisci a far sapere a ogni parlamentare chi e che razza di persona sia Emma Bonino! Fai la tua donazione perché ad ogni parlamentare arrivi martedì prossimo il libro scritto dall'ex tesoriere dei radicali Danilo Quinto. Scopri e poi svela le trame diaboliche che vorrebbero portare la Bonino nel palazzo  dei Papi. Acquista il libro e scoprirai che i film horror a confronto sono rose e fiori... Fai la tua parte!

No alla Bonino in Quirinale

Immagine
di Giovanni Zenone
Non vogliamo che Emma Bonino, paladina dell'omosessualità, della droga libera, dell'aborto senza limiti, della transessualità, delle perversioni d'ogni più sordida specie diventi presidente della repubblica. Non possiamo accettare che la decomposizione della civiltà e dell'umanità diventi l'istituzione più alta della repubblica. Per scongiurare una tale iattura chiedo che sosteniate la campagna per inviare ad ogni parlamentare una copia del libro di Danilo Quinto "Emma Bonino dagli aborti al Quirinale?" che dobbiamo spedire entro tre o massimo quattro giorni per informare senatori e deputati di che razza di persona sia quella che una cosca politica trasversale vorrebbe ad occupare il palazzo dei Papi. Fai la tua donazione per rendere possibile questo atto politico di civiltà che passa per l'informazione dei nostri politicanti, versa la cifra che puoi all'iban IT59T0200811723000040977857 intestato a Fede & Cultura o al conto co…