La cattiveria quotidiana 1460

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, dopo il divorzio, la contraccezione, l’aborto, l’esaltazione della finocchiaggine, l’eutanasia di vecchi e malati, l’assassinio di Baby Alfie, cos’altro inventeranno i reggitori della libera e democratica Albione?” “Non resta che il suicidio di massa come le sette sataniche, Terenzio”. 

Il liberalismo cerca il compromesso?

Clicca qui per info e acquisti
dei coniugi Biagini "Il liberalismo pensa che la sovranità e la rivoluzione siano due forze ugualmente legittime e che si tratti soltanto, per trionfare di entrambe, di far la parte di entrambe. Perché il liberalismo non ama né la sovranità, né la rivoluzione. Ama il temperamento che apporta a ciascuna di esse. Spera disarmare Dio e satana proponendo loro un compromesso"...
La pace non può e non deve consistere in una conciliazione dei contrari, perché il male è male e il bene è bene, e male e bene sono distinti e nemici, in eterno.

La cattiveria quotidiana 1459

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, cosa faranno i reggitori della libera e democratica Albione quando la disgregazione della famiglia e l’immigrazione avranno dato la maggioranza agli islamici?” “Dato che non credono a niente, per essere al sicuro si metteranno tutti quanti col culo in aria rivolti verso la Mecca, Terenzio”. 

La cattiveria quotidiana 1458

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, se il Cielo, attraverso rivelazioni private, ci mandasse gravi ammonimenti alla conversione, e la Chiesa, invece di accettarli, si ostinasse a ignorarli e prendesse a sberle i veggenti, cosa credi che succederebbe?” “Catastrofi su catastrofi, Terenzio, proprio come sta succedendo. Chissà perché?” 

Il ruolo di satana nei nostri tempi

di don Gino Oliosi
Non possiamo fare qui un trattato di demonologia, il Demonio è sempre all'opera fin da quando Dio ha creato tutto ed infine "l'Uomo e la Donna"…. ma è bene tenere a mente questo passaggio perché è quello che riguarda l'argomento: «Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno»(Gn.3,15), insieme al brano seguente: "Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle.  Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto.  Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi;  la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra…"(Apoc.12,1-4).

La cattiveria quotidiana 1457

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, che succede quando c’è tra un lancio di uova contro una persona di colore?” “Succede che il fatto finisce in prima pagina sul ‘Repubblicao meravigliao’, bollato come ‘ignobile aggressione fascista, razzista, leghista’, Terenzio
. “E poi?” “E poi si accorgono che il lanciatore era un baldo giovane democratico e progressista, e la notizia sparisce, Terenzio

La cattiveria quotidiana 1456

dei coniugi Biagini
Prova di abilitazione alla professione di psicologo. Tema: “Elencare ogni possibile giustificazione del diritto dei ‘ghei’ ad adottare bambini”. Chi avrà presentato la lista di scempiaggini più lunga riceverà l’opera omnia del marchese De Sade. 

Tre false idee sul Concilio


di Padre Giovanni Cavalcoli
Prima idea falsa: che il Concilio sarebbe soltanto pastorale. Invece è anche dottrinale. Ossia non si limita a prescrivere norme di condotta o a riformare i costumi cristiani o a offrire indirizzi pratici - per esempio sulla condotta dei laici, dei religiosi, dei sacerdoti o dei vescovi -; ma definisce o chiarisce concetti riguardanti la divina Rivelazione, contenuta nella Scrittura e nella Sacra Tradizione, ovvero le verità o dogmi della fede cattolica, come per esempio la natura della liturgia, della divina Rivelazione, della Chiesa, del laicato, del sacerdozio, della vita religiosa, della libertà religiosa, del dialogo ecumenico, del dialogo interreligioso. 


Clicca qui per info e acquisti
Seconda idea falsa: che le dottrine del Concilio non sono infallibili, ma alcune sono modernistiche, false o possono diventarlo in futuro. Idea falsa, perché invece le dottrine, anche quelle nuove, sono o spiegazione o sviluppo dei dogmi oppure della dottrina della Chiesa precedentemente insegnata, dottrina o attinente ai dati di fede o a cose connesse con la fede. E' vero però che queste dottrine sono insegnate in modo semplicemente espositivo o assertivo e non sotto la forma di definizioni solenni. Il Concilio ha assunto dalla modernità i valori e scartato gli errori. 

Terza idea falsa: che le dottrine del Concilio costituiscono un evento rivoluzionario e rifondativo del cristianesimo nella storia della Chiesa, in rottura con la tradizione precedente, inficiata di elementi spuri e superati, che non facevano conoscere il Vangelo nella sua purezza originaria, che non è una dottrina immutabile, ma un'esperienza personale di Cristo. Al contrario, le dottrine del Concilio, anche quelle nuove, sono in continuità col Vangelo e col Magistero precedente, che conserva intatta la sua verità immutabile come dottrina di fede. Detto Magistero, quindi, non è affatto superato o anacronistico, ma è  confermato ed esplicitato dalle dottrine del Vaticano II.

La cattiveria quotidiana 1455

dei coniugi Biagini
Prova di abilitazione alla professione medica. Tema: “Preparazione e dimostrazione pratica di veleno non individuabile nell’autopsia
. Fra coloro che avranno presentato un prodotto sicuro verrà sorteggiata una biografia di Jack lo Squartatore. 

La cattiveria quotidiana 1454

dei coniugi Biagini
Concorso scolastico a premi. Tema: “Il metodo più divertente per ammazzare il nonno
. L’alunno che avrà prodotto il miglior svolgimento riceverà in premio un’artistica collezione di siringhe. 

Santo della gioia o anche mistico?

Clicca qui per info e acquisti
E' riduttivo ricordare san Filippo Neri solo come il santo della gioia cristiana? O c'è ancora molto da conoscere con stupore sulla sua spiritualità?
 Attraverso la ricerca nelle fonti, soprattutto i Processi di canonizzazione, l'autore Massimo Malfer nella biografia 
San Filippo Neri, un mistico anti-mistico accompagna il lettore lungo un itinerario interessante a partire dai più classici episodi di natura mistica di san Filippo Neri, raccontando la sua vita alla luce della novità apportata dalla sua spiritualità e delle influenze, non molto conosciute, su tutti i riformatori del Cinquecento.

La cattiveria quotidiana 1453

dei coniugi Biagini
Quiz a premi. Porre in ordine di efficacia i seguenti metodi per la difesa ambientale: diffusione della peste, distribuzione gratuita di preservativi, guerra nucleare, eutanasia obbligatoria, tiro al neonato. Fra coloro che avranno fornito la risposta esatta verrà sorteggiato una robusta corda con nodo scorsoio corredata da un sapone al profumo di lavanda. 

La cattiveria quotidiana 1452

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Portaborse ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per l’animosa difesa dell’Istituzione universitaria dispensatrice di così alta scienza dalle ben acquistate cattedre. 

L'infezione del modernismo

Clicca qui per info e acquisti
“L’attuale crisi nella Chiesa non nasce con papa Francesco e non si concentra in una sola persona, ma risale al Concilio Vaticano II e, più indietro ancora, agli anni del modernismo. Oggi larga parte del collegio cardinalizio, del corpo episcopale e, in generale, del clero, è infetto di modernismo”.
Mons. Antonio Livi, autore della prefazione al libro di Enrico Radaelli, La Chiesa ribaltata
(SCONTO del 50% sul prezzo di copertina sino esaurimento scorte)

La cattiveria quotidiana 1451

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Finocchioni ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua coraggiosa campagna per la valorizzazione degli utili ortaggi. 

Lutero e Viganò

Clicca per info
di Padre Giovanni Cavalcoli
È interessante raffrontare la vicenda di Lutero dopo che accusò il Papa con quella di Mons.Viganò, relativa alle conseguenze della pubblicazione del suo memoriale. Troviamo delle somiglianze accanto a ben più profonde differenze.
Somiglianze: due uomini di Chiesa, che accusano il Papa regnante di gravi colpe nel governo della Chiesa, in vista di una riforma. Entrambi, ricercati dai difensori del Papa, si nascondono in una località segreta, protetti da seguaci, per sottrarsi alle loro ricerche. Molti sono quelli che li appoggiano; altri disapprovano.
Ma ben più serie sono le differenze: Lutero, misconoscendo l’autorità del Papa, la vuole abbattere come falsa e prevaricatrice, per cui redarguisce il Papa non solo nella condotta morale e in rapporto al governo della Chiesa, ma anche nella sua pretesa di essere il Vicario di Cristo, e nel

La cattiveria quotidiana 1450

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio 2+2=22 ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua cieca fiducia nelle statistiche. 

Il peccato di eresia

Clicca qui per info e acquisti
di Giovanni Cavalcoli
Chi oggi più si accusa di peccare contro i dogmi della fede? Chi si pente di aver disobbedito al Papa o a qualche Concilio in materia di fede? Chi si pente di aver abbracciato volontariamente e quindi colpevolmente l’eresia, per cui si converte e fa penitenza? Eppure quanto bisogno ci sarebbe di comportamenti di questo genere, cominciare dai gradi più alti della gerarchia ecclesiastica sino ai parroci di campagna! L’auspicata riforma della Santa Sede dovrà essere solo riforma di finanze o anche di certi modi di pensare la fede? 

La cattiveria quotidiana 1449

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Holzkopf ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua cieca fiducia nelle “scienze” sociali in genere. 

La cattiveria quotidiana 1448

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Viados ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua eroica difesa delle “famiglie ghei”. 

Ernest Hello

Clicca qui per info e acquisti
"Non c’è che una realtà giovane sulla terra, ed è il Cristo. I suoi attuali nemici, a forza di essere mediocri, ci permettono di vedere la stupidità dell’errore. Lo fanno vedere qual è: un niente complicato".
Ernest Hello (1828–1885) è stato uno scrittore e critico letterario francese apologista cattolico. 
Tra le sue prolifere opere Fede & Cultura ha pubblicato L'uomo in cui l'autore rivela che la confusione regnante nella nostra epoca è causata dalla mancata separazione di principi nemici e contrari come bene-male e verità-errore.

La cattiveria quotidiana 1447

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Babbo Natale ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua cieca fiducia negli studi “scientifici” che dimostrano la felicità delle coppie “ghei” e dei poveri infanti da loro adottati. 

La cattiveria quotidiana 1446

dei coniugi Biagini 
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Befana ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua cieca fiducia negli studi “scientifici” che dimostrano il magno gaudio procurato dall’uso improprio dell’ultimo tratto del tubo digerente. 

La Chiesa nemica dell'Unità d'Italia?


Quali sono le reali motivazioni che hanno spinto i liberali a giustificare l'Unità d'Italia ritenendo la Chiesa l'ostacolo principale nel processo di unificazione? 
La storica e scrittrice Angela Pellicciari, senza sconti e senza peli sulla lingua nell'opera Risorgimento anticattolico dimostra che il Risorgimento è stato pilotato da una regia massonica, mossa dall'intento di danneggiare e indebolire la Chiesa in Italia.

La cattiveria quotidiana 1445

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Creduloni ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua cieca fiducia negli studi “scientifici” che dimostrano l’efficacia del preservativo. 

La cattiveria quotidiana 1444

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Gondoni ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua impavida campagna in difesa dei sacri interessi dei produttori di preservativi. 

La secolarizzazione della salvezza

Clicca qui per info e acquisti
Quali sono i rischi principali all'interno della Chiesa derivanti dalla secolarizzazione imperante e dalla diffusione delle ideologie gnostiche? 
Papa san Giovanni Paolo II nell'enciclica Redemptoris Missio n. 11 scriveva: 
"La tentazione oggi è di ridurre il cristianesimo ad una sapienza meramente umana, quasi a una scienza del buon vivere. In un mondo fortemente secolarizzato è avvenuta una graduale secolarizzazione della salvezza, per cui ci si batte sì per l’uomo, ma per un uomo dimezzato. Noi invece sappiamo che Gesù è venuto a portare la salvezza integrale".

La cattiveria quotidiana 1443

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Guinness dei Primati ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per l’eccezionale numero di ben meritati premi.

La cattiveria quotidiana 1442

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma quanno ha da finì sta storia?” “Vedi, Romolé, a forza de sparà, uno trova sempre quello che spara mejo de lui
.

Troppo tardi per la purezza?

Clicca qui per info acquisti
Quali parole possiamo usare per parlare ai nostri figli, ai giovani e adolescenti di sessualità e affettività? E' possibile ancora oggi far comprendere loro l'importanza di valori cristiani, come la purezza e la castità?
"Il tuo corpo è prezioso, e durante l'atto sessuale, la coppia si dona reciprocamente. Ma ridurre questo dono a un prestito ti dà meno rispetto di quello che meriti. E' per questo che il dono totale del corpo e del cuore dovrebbe avvenire all'interno di una relazione stabile e fedele: il matrimonio. Possiamo anche credere di essere più innamorati di alcune coppie sposate, ma le emozioni non fanno un matrimonio e non tengono in piedi una coppia".

La cattiveria quotidiana 1441

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma che vengheno a fa tanti turisti ‘mericani in Italia? “Vengheno a ammirà a-a colonia loro, Romolé”.

La cattiveria quotidiana 1440

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma de questo passo nun finiamo tutti inta-a cacca?” “No, Romolé, nun c’è pericolo.” “E come mai?” “Perché ce stamo già dentro, Romolé”.

La storia di una guerriera di Dio


dei coniugi Biagini Giovanna, si sentì spinta voci interiori a impegnarsi per contribuire attivamente alla liberazione della Francia dall'invasione inglese. Si distinse per il valore e il coraggio sul campo di battaglia e per il suo modo intenso di vivere il messaggio cristiano, liberò Orléans. Poi fu catturata, processata per eresia, condannata e arsa viva sul rogo il 30 maggio 1431. E' stata dichiarata recentemente patrona di Francia (ma anche della telegrafia e della radiofonia).

La cattiveria quotidiana 1439

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma è vero che li massoni nun s’immischieno de politica?” “E chi te l’ha detto?” “O-o dicono li massoni medesmi, Pasquì.” “Nun ce trovo niente de strano; anche Totò Riina dice che a-a mafia nun esiste, Romolé”.

La cattiveria quotidiana 1438

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma a-a Chiesa è proprio eterna?" “Ma certo, visto a che razza de papi è riuscita a sopravvive, Romolé”.

Martiri oggi

Clicca qui per info e acquisti
Osserva l'autore Don Nicola Bux nel libro Perché i cristiani non temono il martirio:
"Se il mondo amasse i cristiani amerebbe Cristo, invece li odia; là dove tale odio non si esprime con la persecuzione aperta, mediante la violenza, l'uccisione e i martiri, ha luogo una persecuzione sorda, sotterranea, che fa vivere a stento le opere dei cristiani: impedendo che le loro scuole siano equiparate alle altre, riducendo a volontariato le opere caritative. La persecuzione è sorda, non eclatante, ma dal fuoco sotto la cenere può scoppiare l'incendio"...

La cattiveria quotidiana 1437

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma questo Lutero o-o fanno santo? “Nun so, Romolé, ma certo ha detto meno eresie de tanti preti cattolici de oggi”.

La cattiveria quotidiana 1436

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma dì ‘cattolico adulto’ è come dì ‘cattolico adultero’?” “E ci hai ragione, Romolé. Je proprio la stessa cosa”.

L'inferno non esiste più?


Perché oramai nella Chiesa si tende sempre più a negare la verità dell'inferno? Lo si fa per non urtare la sensibilità i fedeli? Non significa negare la salvezza di un'anima?
Così esordisce il teologo domenicano Giovanni Cavalcoli già nel titolo del suo libro che dice tutto dei contenuto trattati. L’Autore spiega con semplicità le motivazioni di fede e di ragione dell’esistenza dell’inferno seguendo fedelmente le indicazioni del Magistero e delle Scritture.

La cattiveria quotidiana 1435

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma te ce lo sai perché er papa ce chiama sgranarosari?” “Nun lo so, Romolé, ma forse nun lo sa manco lui
.

Le cause profonde dell’attuale corruzione sessuale del clero

Clericalismo e rahnerismo.
Le cause profonde dell’attuale corruzione sessuale del clero

Mons. Viganò ha scoperchiato uno scandalo enorme
Il Papa ha ripetutamente attribuito la causa dell’attuale corruzione sessuale del clero al «clericalismo», ossia quella forma di prepotenza o violenza, che il prete può esercitare sul prossimo, per fini di un turpe piacere, abusando del prestigio che gli viene dal suo stato clericale. Credo che ciò sia certamente una causa del fenomeno, ma non l’unica e neanche la più profonda. Ma il limite di questa spiegazione è dato anche dal fatto che il Papa non si ferma su di un altro aspetto di questa corruzione, che è il peccato di sodomia dei preti, severamente condannato dal Diritto Canonico (can.1395).

Il motivo immediato e specifico di questi atti peccaminosi non

La cattiveria quotidiana 1434

dei coniugi Biagini
Storicismo. Il relativismo, cioè l’incapacità di pensare trasportata nella storia.

La Chiesa a immagine nostra

Clicca qui per info e acquisti
"Molti si chiedono se accettando la secolarizzazione, la fede cattolica si stia progressivamente protestantizzando. La risposta è sì. La secolarizzazione è un processo di progressiva erosione del senso. Si crede di dare alla natura una sua maggiore dignità rendendola autonoma dalla soprannatura, ma così facendo si corrode anche il senso della natura. La secolarizzazione alla fine secolarizza anche la natura, separandola dalla salvezza di Cristo".

La cattiveria quotidiana 1433

dei coniugi Biagini
Relativismo. L’incapacità di pensare eretta a norma filosofica.

La cattiveria quotidiana 1432

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Barbogi ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per l’eccelsa eleganza della sua prosa. 

Riscoprire la Messa tradizionale

Clicca qui per info e acquisti
Il Messale Festivo Tradizionale "Summorum Pontificum" in lingua latina con traduzione a fronte in italiano, uno strumento utilissimo a tua disposizione per seguire ogni domenica e nelle principali festività la Messa tradizionale, in applicazione delle indicazioni per seguire la messa tridentina del motu proprio Summorum Pontificum di Papa Benedetto XVI.
Un'opera pregiatissima realizzata con una qualità artistica eccellente e raffinata e una copertina morbida in similpelle con cucitura perimetrale.

La cattiveria quotidiana 1431

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Fricchettoni ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per l’originalità e la profondità del suo pensiero. 

La cattiveria quotidiana 1430

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Testa di Morto ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua assoluta mancanza di humour. 

La satanizzazione della Chiesa

Clicca qui per info e acquisti
del servo di Dio padre Tomas Tyn
S. Giovanni dice semplicemente "Dio è amore". Tutta la Trinità Santissima è amore, ma in particolare, fratelli cari, sappiamo che spetta essere amore a Colui che è il nesso del Padre con il Figlio, allo Spirito Santo, allo Spirito Signore e Datore di vita. Lo Spirito Santo è amore, amore del Padre e del Figlio. Un nome santo quindi quello dell’amore, un nome santo che non va profanato. Non va profanato soprattutto dalle menzogne mondane, perché il mondo soggiace a colui che è il menzognero sin dall’inizio. Vedete, cari fratelli, il modernismo che noi amanti (non per merito nostro, ma per grazia di Dio) della tradizione della Santa Romana Cattolica Chiesa, quello che noi deploriamo è anzitutto quel fenomeno devastante della Santa Chiesa, il fenomeno del modernismo ovvero la mondanizzazione della Chiesa. Ecco, cari fratelli, sarebbe quasi da dire: la satanizzazione della chiesa, capite
come è grave quella parola, è terribile, perché il mondo appartiene al principe del male, della menzogna. Ma io stesso non oserei dire queste parole. Perché le dico? Perché il sommo pontefice Paolo VI ebbe a dire: "per qualche fessura il fumo del demonio è entrato nel tempio di Dio" Nel tempio di Dio Padre! il fumo del demonio, ecco la mentalità mondana. 

La cattiveria quotidiana 1429

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Musi Lunghi ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua notevole mancanza di senso del ridicolo. 

L'ONU è la nuova santa sede


La distruzione della famiglia è uno degli obiettivi dell'ONU? 
L'Italia è condannata all'estinzione? E' vero che la denatalità progressiva aggrava sempre più la crisi economica in cui versa l'Occidente?
Scrive il ministro della famiglia Lorenzo Fontana nel volume scritto con l'economista Ettore Gotti Tedeschi  La culla vuota della civiltà:

La cattiveria quotidiana 1428

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Durex ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua encomiabile campagna in favore del sacro preservativo. 

La cattiveria quotidiana 1427

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Melassa ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua impavida difesa del buonismo. 

La cattiveria quotidiana 1426

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Boomerang ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua abilità a ritornare sempre su ciò che gli sta a cuore: coppiette “ghei” e sacro preservativo. 

Il partito dei mediatori

Clicca qui per info e acquisti
Un passaggio, che fa riflettere, tratto dal volume Fuori moda del giornalista e scrittore Alessandro Gnocchi il quale raccoglie i testi dell'omonima rubrica da lui curata su Riscossa Cristiana, di cui Fede & Cultura ha pubblicato le serie degli anni 2014 e 2015, che ripercorrono due anni del pontificato di papa Francesco:
"Alla fine è il 'cittadino' ad avere la meglio sul 'cattolico'. Il 'cittadino' se ne va a spasso per il mondo e il 'cattolico' rimane chiuso in sacrestia a contemplare l'immacolatezza della propria coscienza individuale.

La cattiveria quotidiana 1425

dei coniugi Biagini
Ultimissime da Credulonia. La giuria del Premio Anguilla ha deciso di onorare con l’ambito riconoscimento Valerio Ragazzo Troppo Serio, per la sua abilità a sgusciare dai fatti che non gli fanno comodo. 

Il Papa non erra nella dottrina, ma è peccabile nella condotta morale

Come sappiamo dalla fede cattolica, il Sommo Pontefice ha ricevuto da Cristo due incarichi fondamentali: quello di confermare i fedeli nella fede, e quello di guidarli a raggiungere la vita eterna. Per il primo compito il Papa ha ricevuto da Cristo il dono spirituale di insegnare infallibilmente la verità del Vangelo senza venir meno nella fede (Lc 22,32).

Il Papa possiede questo dono perché Cristo lo ha reso “roccia” sulla quale poggia la Chiesa, che non sarà mai vinta

Appuntamento a Bologna il 22 settembre

Clicca per ingrandire
Si tratta di un'intera giornata formativa sulla questione del gender: ci sembra qualcosa di unico nel suo genere, sia per la varietà dei relatori che per lo sforzo organizzativo ed economico. Da non trascurare: si cerca di riunire i cattolici ancora disposti a far qualcosa in difesa dei valori non negoziabili. Fede & Cultura sarà presente con un banco libri e nella persona del Prof. Giovanni Zenone come relatore. Incontriamoci! ingresso libero.

Dove?
Santuario di santa Clelia Barbieri - via Budrie 86 - San Giovanni in Persiceto (BO) (a sette minuti dal casello A1 Valsamoggia tra Bo e MO)
Quando?
Sabato 22 settembre 2018
Su che tema?
Il gender oggi
I relatori?
Giuseppe Grana, Giovanni Maria Lazzaretti, Suor Grazia (Minime dell'Addolorata), P. Giorgio M. Carbone, Raffaella Frullone, Elisa Rossini, Giovani Zenone, Federico Catani, David Botti.
Messa prefestiva
Celebrata da Mons. Gabriele Cavina

La cattiveria quotidiana 1424

dei coniugi Biagini
Che fare quando c’è un papa isterico che attacca e insulta i fedeli e la Tradizione? Occorre pazienza. La Chiesa è sopravvissuta a papi pessimi. Sopravviverà anche a questo.

Padre Pio santo eremita


Padre Pio Santo Eremita
Così padre Serafino Tognetti presenta la vita di san Pio:
"Non un organizzatore di attività o un operatore sociale che metta tutti d’accordo, non uno che si sforza di creare condizioni favorevoli per un certo benessere umano, ma un innamorato di Cristo e degli uomini, disposto a scendere dalle bocche dell’Inferno per strappare le anime al demonio e ricondurle a Dio. Uomo dell’altare, della spada, della lotta contro il demonio, della croce, il cui cuore dilaniato dalla carità accoglie tutti i fratelli e le disgrazie del mondo per portarli a Dio; uomo umile che paga per tutti, che se si spende fino all’ultima stilla di energia perché le persone a lui affidate rimangano in Grazia di Dio e muoiano in Grazia".

La cattiveria quotidiana 1423

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, perché accendi ‘n cero pe a-a salute der papa?” “Perché ne potrebbe venì uno anche peggio, Romolé”.

La cattiveria quotidiana 1422

dei coniugi Biagini
Colloquio scientifico. “È più tossico il buonismo di Saviano o il veleno del cobra?” “Non si sa; le analisi sono in corso”.

Niente rigore, solo misericordia

Clicca qui per info e acquisti
"Niente 'armi del rigore', cioè niente dogma, solo 'medicina della misericordia', cioè solo casuistica pastorale. Così pretendendo di rassicurare il peccatore proprio con ciò che di suo, mancando la giustizia, non può rassicurarlo affatto. Un vero insulto allo Spirito Santo.Questa la Grande Fuga. Che poi, fuggendo la Chiesa precisamente da quel dogma che è la sua forma, è Grande fuga dalla propria identità, è la volontaria ma incosciente, e perciò superimpossibile, rinuncia alla propria identità".
Tratto da: Enrico Radaelli, Street Theology - con la prefazione di Mons. Antonio Livi

La cattiveria quotidiana 1421

dei coniugi Biagini
Colloquio teologico/2. “Noi siamo per l’opzione dei poveri. Per esempio tutto quel profumo si poteva vendere per distribuire il denaro ai poveri.” “Questa mi pare di averla già sentita da un certo Giuda Iscariota
.

La cattiveria quotidiana 1420

dei coniugi Biagini
Colloquio teologico/1. “Noi siamo per il perdono universale; gli atei non sono atei ma cristiani anonimi, tutti vanno per la via larga della misericordia”. “Sì, la via larga che scende verso l’abisso”.

La filosofia parte dall'essere


Ontologia puoi richiedere i video del primo modulo del corso di filosofia cristiana del professore Stefano Fontana. Al termine delle lezioni sarà rilasciato l'attestato di partecipazione a chi ha acquistato il corso online. Per i docenti: è stato richiesto il patrocinio delle autorità scolastiche competenti affinché questo Corso sia valido come aggiornamento obbligatorio dei docenti. Più precisamente, l'ontologia rappresenta una delle branche fondamentali della filosofia. Essa è lo studio dell'essere in quanto tale, nonché delle sue categorie fondamentali.

La cattiveria quotidiana 1419

dei coniugi Biagini
Colloquio d’affari. “Sa, nella nostra profumeria usiamo solo feti d’alta qualità”.

La cattiveria quotidiana 1418

dei coniugi Biagini
Colloquio salottiero. “Cos’è in fondo un piccolo aborto? L’importante è non perdere la linea
.

La filosofia dei secoli bui

Clicca qui per info e acquisti
"Normalmente nei manuali di filosofia si fa solo una fuggevole menzione della filosofia dei cosiddetti 'secoli bui', vale a dire dal VI all'XI secolo. Sembra che in quel lungo periodo storico la filosofia non ci sia stata. Eppure proprio in quei secoli vennero impostate le grandi architetture della cultura europea, fu allora che si fece da cerniera tra epoca classica e medioevo e che si inventò qualcosa di nuovo dopo la grande epoca della patristica".

“Noi stiamo col Papa”

A coloro che ci tolgono amicizia, mi piace, iscrizione alla newsletter perché abbiamo pubblicato il volume del Card. Burke, del Card. Brandmüller ed altri “Chiesa Cattolica dove vai?” (https://shop.fedecultura.com/Chiesa-cattolica-dove-vai-p111604730), e ci rispondono “io sto col Papa, non mi interessano più i vostri libri”, rispondiamo con il detto latino: Amicus Plato, sed magis amica veritas.
Che aggiornato al caso specifico si potrebbe tradurre con: Sono amico del Papa, ma sono più amico della verità.

La cattiveria quotidiana 1417

dei coniugi Biagini
Colloquio romantico/2. “O Romeo, Romeo, perché sei tu Romeo?” “Guarda che mi chiamo Romea, e non cominciare con discorsi tendenziosi e omofobi
.

La cattiveria quotidiana 1416

dei coniugi Biagini
Colloquio romantico/1. “Cara, di genere sei?”

Ricordando Maria

Clicca qui per info e acquisti
"La nascita di Maria è dunque causa di gioia e la gioia è sentimento che oggi tutto assorbe e tutto penetra. La Chiesa ci invita alla gioia perché Maria è la madre della divina grazia e, nel pensiero divino, già la Madre del Verbo incarnato. Le parole grazia e gioia hanno in greco una stessa radice, vanno sempre a fianco e si richiamano a vicenda: Maria essendo piena di grazia, è anche piena di grazia per sé e per noi".
Le più sublimi meditazioni spirituali sulla liturgia delle feste e memorie dei Santi (11 aprile - 29 settembre) nell’ultimo volume della riproposizione del capolavoro di dom Prosper Guéranger (1805-1875) abate del priorato benedettino di Solesmes e fondatore della Congregazione di Francia dell'Ordine di San Benedetto.

La cattiveria quotidiana 1415

dei coniugi Biagini
Niente sesso: siamo “ghei”.

La cattiveria quotidiana 1414

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Che me ne faccio di un prete che predica in televisione e poi lo pescano in una casa di appuntamenti?

Il realismo liberante della filosofia cristiana, un conoscere e un pensare naturali che fanno respirare

Clicca qui per info e acquisti
L’uscita in libreria del nuovo testo di Stefano Fontana sulla filosofia medievale La sapienza dei medievali. La filosofia cristiana da San Paolo a Guglielmo di Occam, Fede & Cultura, Verona 2018) ci dà lo spunto per una conversazione con l’Autore sulla filosofia e sulla filosofia cristiana in particolare.
Dottor Fontana, lei si occupa da una vita di Dottrina sociale della Chiesa, ma da qualche anno è molto impegnato anche sul fronte della filosofia. Per esempio ha pubblicato un libro molto fortunato dal titolo Filosofia per tutti. Una breve storia del pensiero da Socrate a Ratzinger, [Fede & Cultura, Verona 2016] e ha iniziato dei Moduli di Filosofia Cristiana in video conferenza sempre presso le edizioni Fede & Cultura di Verona nei quali ha già trattato dell’ontologia e della gnoseologia.

Quando Caffarra previde uno scisma

In che senso i laici sono depositari del senso della fede e hanno il diritto di essere ascoltati nella Chiesa; e quali sono i limiti della pienezza del potere del Papa nella Chiesa. Sono i due grandi temi che percorrono gli Atti del Convegno sul cardinale Caffarra svoltosi in aprile e che vengono presentati oggi a Roma.

Clicca per info
di Stefano Fontana (La Nuova Bussola Quotidiana) Il cardinale Carlo Caffarra è morto il 6 settembre 2017. Oggi, a distanza di un anno, viene ricordato in Senato, come la NBQ aveva annunciato, presentando gli Atti di un convegno romano organizzato da suoi amici in suo ricordo e sulla linea delle sue battaglie per il bene della Chiesa. Era il 7 aprile 2018 e vi parteciparono i cardinali Brandmüller e Burke, l’arcivescovo Schneider, Marcello Pera, Renzo Puccetti, Flora Gualdani e Valerio Gigliotti. Gli Atti, pubblicati dalle Edizioni Fede & Cultura di Verona, hanno per titolo “Chiesa cattolica, dove vai?” ad esprimere le forti preoccupazioni di Caffarra che ebbe a dire al cardinale Burke: “Tutto ciò finirà in uno scisma”. Egli pronunciò quelle parole in occasione della lezione che il cardinale Walter Kasper tenne ai Cardinali nel febbraio 2014 in vista del Sinodo sulla famiglia e l’episodio viene ricordato dal cardinale Burke in questo libro di Atti. Ed in effetti, dopo la relazione Kasper il processo di “confusione” nella Chiesa – altra famosa espressione accorata di Caffarra - subì una forte accelerazione

Dimissioni del Papa?

di P. Giovanni Cavalcoli
Dopo il fatto straordinario delle dimissioni di Benedetto XVI, che a tutta prima sconcertarono molti, adesso l’idea che un Papa possa dare le dimissioni è divenuta comunemente ammessa senza problemi. Lo stesso Papa Francesco, all’inizio del suo pontificato, non escluse per lui stesso una simile eventualità.
La questione si è ripresentata con la richiesta fatta in tal senso al Papa da Mons.Viganò. Al termine del suo memoriale, infatti, che denuncia, come è noto, connivenze e complicità di Vescovi e Cardinali in numerosissimi casi di sodomia nel clero, fino a giungere ad accusare il Papa

La cattiveria quotidiana 1413

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Che me ne faccio di un prete che fa dipingere in chiesa un affresco pieno di froci in calore?

La cattiveria quotidiana 1412

dei coniugi Biagini
Pensierino della sera. Che me ne faccio di un prete che all’omelia ripete quello che ha letto su “Repubblica”? 

Immortale odium

Clicca qui per info e acquisti
Chiesa, sette segrete, massoneria, vendette, una successione di delitti misteriosi e inspiegabili, indagini, odio antipapale... un mix imperdibile nel romanzo di Rino Cammilleri Immortale odium, disponibile anche in versione audio-libro
In un epoca intrisa di ideologie anticristiane e rivoluzioni, l'autore riesce a costruire un romanzo avvincente e coinvolgente. Cammilleri inizia il racconto partendo da un episodio storico dimenticato e a molti sconosciuto perché, nella notte del 13 luglio 1881, a Roma, un lungo corteo funebre accompagnò la salma del Beato Pio Pio IX dai Palazzi Vaticani alla chiesa di San Lorenzo in Lucina. Improvvisamente, così come è realmente accaduto, la processione venne fermata per un assalto da una banda di fanatici anticlericali, che provarono a gettare la bara del Pontefice nel Tevere. 

La cattiveria quotidiana 1411

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Che me ne faccio di un prete che durante la Messa volta le spalle al Tabernacolo?

Gli accoglienti e i respingenti

di P. Giovanni Cavalcoli

È impressionante lo schematismo astratto e semplicistico, ammantato di falsa misericordia, e intriso di miope ingenuità, con il quale i buonisti e i modernisti sedicenti “cattolici” o “progressisti” trattano del drammatico, confuso, contradditorio e complesso fenomeno dell’immigrazione clandestina, propugnandoper noi Italiani, mentre l’Europa se ne sta a guardare, un’accoglienza assoluta e “a braccia aperte”, scriteriata ed indiscriminata, a base di stereotipi precostituiti, a scopo di impietosire, dell’ “affamato o del disperato o del rifugiato o del perseguitato”, ripetuti ossessivamente senza che avvenga la doverosa verifica o controllo, caso per caso, di comstanno realmente le cose.

In base a questo schema astratto, semplicistico e falso, i buonisti comunisti, filomassoni e pseudocattolici hanno divismanicheisticamente gli Italiani in due categorie contrapposte; i buoni, misericordiosi, europeisti  ed umanisti, che sono gli “accoglienti” e i  cattivi, crudeli, antieuropeisti, razzisti e nazionalisti, che sono i respingenti. Benedetti i primi, maledetti i secondi.

Il minimo buon senso dice invece che occorre abbinare l’accoglienza col discernimento. Sono anni che noi Italiani abbiamo esercitato un’accoglienza imprudente, cieca e scriteriata, la quale ha introdotto  nel nostropaese masse di extracomunitari che pretendono di essere mantenuti, non rispettano le nostre leggi, musulmani che odianil cristianesimo, soggetti che si sono dati alla malavita. E l’Europa, che di immigrati non ne vuol sapere, preme perchè se li prenda l’Italia. Che senso ha questa manovra? perchè l’Europa non li vuole più?

Chi è che spinge queste masse di giovani robusti extracomunitari, quasi sempre maschi dai 20 ai 30 anni,  per lo più provenienti da paesi islamici, a chiedere senza condizioni di essere alloggiati da noi, capitando senza preavviso, in barconmalandati stipati all’inverosimile, cha volte tragicamente affondano, senzdocumenti o credenziali, senzprevaccordi o permessdel paese di provenienza, con la pretesa di essere accolti subito ad occhi chiusi, senza verifiche o controlli? Non è tutto ciò una cosa allucinante ed estremamentumiliante per lItalia? Non ha tutto ciò il sapordi una congiura contro l’Italia? E da parte di chi?

In questa difficile circostanza il governo italiano, nella persona del Ministro degli Interni Salvini, si sta muovendo con dignità e abilità, sforzandosi di conciliare esigenze contrastanti, che sono di sei ordini: 

1) accoglienza selettiva dei migranti, respingendo quelli che, per vari motivi, non hanno titoli o non danno garanzie in ordine alla sicurezza dell’Italia. Questa operazione di vaglio richiede tempo e impiego di personale specializzato. Da qui la misura cautelativa di non permettere all’arrivo delle navi uno sbarco immediato dei migranti, trattenuti per controlli tenendi contatti con l’UE, dalla quale l’Italia si attende una maggiore comprensione, collaborazione e solidarietà, in modo tale che il difficile lavoro dell’accoglienza non pesi solo sull’Italia, che ha già mostrato una grande generosità, ma che altri porti europei srendano disponibili ad accogliere i migranti.

2) Questo vaglio va a beneficio degli stessi migranti, i quali vengono messi davanti alle loro responsabilità, ricevono un indirizzo utile al loro futuro, che può essere per alcuni la permanenza in Italia, ma per altri il ritorno al loro paese, con l’invito ad esso ad occuparsi di loro e ai migranti a rendersi utili nel loro paese. Un’accoglienza indiscriminata potrebbe sottrarre ai paesi di provenienza utili forze per lo sviluppo del paese.

3) L’Italia mantiene contatti con i paesi di provenienza dei migranti, con aiuti economici e favorendin essi un clima di libertà e dbenessere, che impedisca la fuga di cittadini scontenti o perseguitati. Adesso, per esempio, l’Italia si sta adoperando per la soluzione della crisi politica in Libia, con l’obbiettivo che anch’essa faccia la sua parte nella soluzione del problema dei migranti.

4) l’Italia non perde la fiducia che l’UE organizzi meglio una prudente e criteriata accoglienza dei migranti, che non sia della sola Italia, ma dell’Europa. L’attuale resistenza europea all’accoglienza è motivata da esperienze negative degli anni passati, soprattutto l’esperienza del terrorismo islamico. L’Italia, memore dei grandi insegnamenti di S.Giovanni Paolo II e Benedetto XVI e dei princìpi del Trattato di Roma, nutre fiducia che l’influsso della massoneria ai vertici dell’UE, responsabile dell’attuale ostilità verso l’Italia cattolica, possa attenuarsi e la UE sostituisca la detta ostilità conun atteggiamento di dialogo e di collaborazione con la Chiesa cattolica.

5) Gli Italiani, nellgrande maggioranza, se si esclude unpiccolpercentuale di xenofobi, non sono contrari, in linea di principio, a ricevere immigrati, a patto che siano veramente bisognosi e siano disposti a contribuire al bene comune e non siano dei parassiti o dei sovversivi o dei delinquenti.

6) Le emigrazioni clandestine sono organizzate da associazioni criminali, vere e proprie trafficanti di uomini, le quali, con lauti guadagni, illudono i migrantdfar fortuna a basso prezzo in Italia e li convincono a fare un viaggio pericoloso in imbarcazioni inadeguate, che non di radaffondano. Purtroppo le ong, agendo indipendentemente dalle direttive del governo, scendona volta a patti con queste organizzazioni. Inoltre, il governo cercdi impedire che gli immigrati vengano sfruttati nel lavoro da associazioni mafiose in territorio italiano

I cattolici italiani, che hanno eletto il 4 marzil nuovgoverno, che dà un indirizzo più saggio ed intelligentalla politicdell’immigrazione, si attendono dall’episcopato italiano un moto di serietà ed un sussulto di coscienza, tale da apprezzare e non osteggiare lo sforzo del governo, che in questo frangente drammatico sta operando per il bendella Chiesa e dell’Italia.

P.Giovanni Cavalcoli,OP

Varazze, 5 settembre 2018