La filosofia dei secoli bui

Clicca qui per info e acquisti
"Normalmente nei manuali di filosofia si fa solo una fuggevole menzione della filosofia dei cosiddetti 'secoli bui', vale a dire dal VI all'XI secolo. Sembra che in quel lungo periodo storico la filosofia non ci sia stata. Eppure proprio in quei secoli vennero impostate le grandi architetture della cultura europea, fu allora che si fece da cerniera tra epoca classica e medioevo e che si inventò qualcosa di nuovo dopo la grande epoca della patristica".

L'autore nelle pagine del saggio accompagna il lettore lungo un excursus che attraversa il pensiero e la fede dei più grandi giganti della cristianità, da san Paolo, sant'Agostino, san Tommaso d'Aquino, fino a Guglielmo di Occam, che con le loro opere hanno formato il ricco patrimonio che è rappresentato dalla filosofia cristiana. Il tutto per confutare i luoghi comuni che vedono nel medioevo solo un tempo storico oscuro e cupo, invece è stata un'epoca luminosa e radiosa che ha gettato le basi della cultura europea.

Nessun commento: