Post

Ai cattolici perplessi di oggi vorrei dire

Immagine
Un appello ai cattolici perplessi che si chiedono cosa sta accadendo nella Chiesa Cattolica.
Giovanni Zenone, presidente di Fede & Cultura, parla al loro cuore.

Visita: www.fedecultura.com

San Francesco - NUOVA USCITA!

Immagine
Quella di Chesterton per San Francesco fu una passione che durò per tutta la vita. Quando scrisse l’opera a lui dedicata, nel 1923, non era passato nemmeno un anno dalla sua conversione al cattolicesimo. Non si tratta di una biografia in stile classico, ma un invito a leggere la figura del santo di Assisi sotto una luce nuova, attenta alla sua peculiare spiritualità e al contesto della sua epoca. Per Chesterton, Francesco è stato un uomo innamorato di Dio e della Creazione, un poeta che si sentiva piccolo e cantava la gloria delle piccole cose e dei piccoli esseri viventi. Tutti i suoi gesti terreni erano rivolti al Cielo e la sua mistica semplice è qualcosa di assolutamente scandaloso per il mondo cinico di oggi. La genuinità e la sua spontaneità di San Francesco ci indicano la strada per una fede semplice, libera dagli orpelli e restituita alla sua essenzialità.

La cattiveria quotidiana 2131

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, visto che ho vinto il concorso di bidello alle elementari, perché non posso anch’io giudicare il leader eletto dal popolo?” “Lasciamola lì, Terenzio, prima che ci troviamo sul collo un democratico arresto.”

Dal profondo del nostro cuore

Immagine
Il caso editoriale dell’anno: il libro scritto a quattro mani da Papa Benedetto XVI e dal Card. Robert Sarah in difesa del valore non negoziabile del celibato sacerdotale.
Il testo qui offerto è, dunque, qualcosa di eccezionale. Non si tratta di un articolo o di appunti raccolti nel corso del tempo, ma di una riflessione magistrale, insieme lectio e disputatio. La volontà di Benedetto XVI è chiaramente espressa nella sua Introduzione: «Di fronte alla persistente crisi che il sacerdozio attraversa da molti anni, ho ritenuto necessario risalire alle radici profonde della questione».
Puoi pre-ordinare questo libro in anteprima già adesso scontato! Non appena ci sarà fornito dall’editore metteremo la copertina reale e sarai il primo a riceverlo!
https://www.fedecultura.com/Dal-profondo-del-nostro-cuore-p169464106

Madri spirituali dell’antica Irlanda

Immagine
di Paolo Gulisano Il Cristianesimo irlandese dei primi secoli rappresenta una delle più straordinarie esperienze della storia della cristianità. Molto si è detto e scritto delle grandi figure di questa Chiesa, da San Patrizio, l’Apostolo dell’Irlanda, a San Brendano, a San Colombano, fino a San Malachia. Ancora si doveva leggere delle figure femminili dell’antica Irlanda, e Madri spirituali dell’antica Irlanda, il libro curato da Alberto Maria Osenga per Monasterium giunge a colmare questa lacuna offrendo le biografie di quattro figure di sante, tra cui Brigid, la Patrona d’Irlanda.
Nella comunità cristiana fondata da San Patrizio viene ricordata la presenza di donne. È il santo stesso a parlare, nella Confessione e nel suo altro scritto Lettera a Corotico delle donne, sia di nobile stirpe, che di condizione agiata, così come di schiave, probabili prigioniere di guerra, che entrarono a far parte della Chiesa primitiva. Alcune di esse, ricorda Patrizio, divennero vergini consacrate. L…

Bergoglio e Ratzinger, il vaticanista Valli a Libero: "La guerra continuerà, chi vuole distruggere la Chiesa"

Immagine
di Gianluca Veneziani
Mentre si sta consumando uno scontro epocale tra l’ala tradizionalista e quella progressista della Chiesa, Aldo Maria Valli, già vaticanista per la Rai, ha pubblicato un libro,L’ultima battaglia(Fede & Cultura, pp. 236, euro 19), che è allo stesso tempo un romanzo distopico e una fotografia inquietante della situazione attuale in Vaticano. Nella Chiesa che lei descrive è proibito farsi il segno di croce, parlare di paradiso, pregare la Madonna e dirsi cattolici. «È una realtà che abbiamo già sotto gli occhi. Oggi abbiamo un papa regnante che usa lo stesso linguaggio del mondo e sostiene le tesi del pensiero dominante. In più di un’occasione il papa ha evitato di impartire in pubblico la benedizione con la formula trinitaria per non urtare la sensibilità di non credenti e appartenenti ad altre confessioni. Tutto ciò è in palese contrasto con il comando evangelico di annunciare il messaggio di salvezza dai tetti. Si tratta di un tradimento della fede». Lei nel …