La cattiveria quotidiana 1551

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, com’è cominciata la dittatura gender?” “È bastato abolire la preghiera esorcistica a San Michele Arcangelo alla fine di ogni Messa, Terenzio”. 

Perché credere a ciò che non si vede è ragionevole

Clicca qui per info e acquisti
Pubblichiamo in anteprima la lezione sull'Invisibile contenuta nel libro in uscita, Dieci brevi lezioni di filosofia. L'essenziale è invisibile agli occhi (Gondolin, p.105, euro 14), di Francesco Agnoli.
Quando si parla di filosofia, e soprattutto di storia della filosofia, accade talvolta che qualche alunno, dopo che il divino è comparso sotto varie forme (l'archè di qualche filosofo presocratico, i numeri divini di Pitagora, il Motore Immobile di Aristotele, il "daimon" di Socrate, il Dio-Verità e Amore di Agostino, il Sommo Musico di Keplero...) chieda candidamente: "In filosofia si parla tanto di Dio, di anima, di spirito... ma sono tutte realtà che non vediamo... Cosa serve tutto cio?". E magari aggiunge: "Io non credo in Dio, nè nell'anima, perchè non li ho mai visti. La filosofia non mi interessa, perchè si occupa di cose astratte". 

La cattiveria quotidiana 1550

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, a che è servita alla Chiesa tutta questa fregola di andare incontro al mondo?” “A insudiciarsi abbracciando un cadavere, Terenzio”. 

Domenica XXXIII anno B

Poco importa se la fine del mondo, che senz'altro avverrà, è vicina o lontana: occorre essere sempre pronti alla venuta del Signore e nell'attesa sempre intenti a progredire nell'amore
di Mons. Gino Oliosi
Ci avviciniamo alla fine dell'anno liturgico; per questo la Chiesa ci fa leggere testi che sono in relazione con la distruzione di Gerusalemme e con la fine non solo degli ultimi tempi, che stiamo vivendo, ma con il compimento della storia, la fine del mondo.
Nel Vangelo il discorso di Gesù narrativamente prende le mosse dalla domanda di un discepolo che resta ammirato di fronte alla magnifica costruzione del tempio di Gerusalemme.

La cattiveria quotidiana 1548

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, ci sono state conversioni grazie all’apertura postconciliare al mondo?” “Eccome, Terenzio, una fuga di cattolici come non s’era mai vista”. 

Invito a Verona il 25 novembre Festival di F&C


iscriviti adesso
Iscriviti adesso per esserci d'aiuto con l'organizzazione del Festival e del Buffet!
7° Festival nazionale di Fede & Cultura
Raccogliersi nel solo bene immutabile e vero (S. Alberto Magno)Verona, domenica 25 novembre 2018
Sala polifunzionale del Centro "Fortunata Gresner"
Stradone A. Provolo, 18
37123 Verona
Programma:
9,00 Accoglienza, registrazione e visita al Banco libri 
10,00 Stefano Fontana: Dalla grandezza della filosofia medievale alla Chiesa gnostica
10,45 Rino Cammilleri: Immortale Odium, la Chiesa e la Massoneria
11,30 Ettore Gotti Tedeschi: Il giudizio della storia sul presente
12,15 Buffet con gli Autori: specialità delle valli bresciane
14,15 Silvana De Mari: La mia battaglia
15,30 Francesco Agnoli: La Filosofia che salva la ragione
16,15 Alessandro Gnocchi: Guareschi, don Camillo, Padre Pio: fonti cristalline per la fede
17,15 Santa Messa
Per il pranzo è NECESSARIA l'iscrizione. Il costo è di 16,00 euro per gli Adulti e GRATIS per i Bambini. Senza pranzo solo € 7. Per iscriversi pagare direttamente qui con Paypal o carta di credito mandare una e-mail a: ordini@fedecultura.com specificando il numero di adulti e bambini. Ulteriori dettagli saranno forniti via e-mail in risposta all'iscrizione. GRAZIE! Servizio baby-sitter gratuito.

L’Islam politico e il nuovo compito della Dottrina sociale della Chiesa

di Stefano Fontana
Clicca qui per info e acquisti
La Dottrina sociale della Chiesa è chiamata in questa fase a svolgere un nuovo compito. Non sembra che la cosa sia avvertita e per questo vale la pena segnalarla. La presenza dell’islam in Europa, sia nella forma del fondamentalismo terroristico, sia nella forma della conquista per via demografica e culturale sostenuta dai fenomeni immigratori, sia per gli investimenti di alcuni Paesi arabi e soprattutto l’Arabia Saudita, è destinata entro breve tempo a creare una situazione esplosiva che molti osservatori, a dire il vero, preannunciano inascoltati da molto tempo.

La cattiveria quotidiana 1547

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, con tutti questi ribaltoni, dove sta l’imbroglio? O ci hanno imbrogliato prima o c’imbrogliano adesso”. “Ma Terenzio, millenni di dottrina non si cancellano con qualche decennio di sbandamenti”. 

La cattiveria quotidiana 1546

dei coniugi Biagini
“Cronaca mondana. L’attesa conclusione del ciclo di conferenze, a cura di monsignor Pagliacchi, sulle delizie del fondoschiena, prevista per domenica, nel duomo di Portapazienza recentemente affrescato con edificanti scene di “ghei” che vanno in paradiso, non potrà aver luogo, a causa dell’improvviso sprofondamento dell’edificio”. 

Iota unum

Clicca qui per info e acquisti
Iota unum - opera disponibile con il 25% di SCONTO
Con prefazione di Mons. Luigi Negri e don Divo Barsotti,
l'opus maius di Romano Amerio (1905-1997, filosofo, filologo e teologo svizzero-italiano, è stato il più autorevole e colto rappresentante della critica alla Chiesa in nome della Tradizione, eppure per decenni fu come vietato discutere il suo pensiero), è il più importante testo dottrinale e storico che testimonia la crisi della Chiesa a partire dal secolo XX.

La cattiveria quotidiana 1545

dei coniugi Biagini
Cronaca mondana. Sabato alle ore diciassette, a conclusione del fondamentale ciclo di conferenze sulle delizie del fondoschiena, nel duomo di Portapazienza recentemente affrescato, monsignor Pagliacchi, svilupperà l’omelia sul tema: “Lasciate che i finocchi vengano a me”. Seguirà un’esibizione del complesso vocale-chitarristico “La Cornacchias”. 

La cattiveria quotidiana 1544

dei coniugi Biagini
Cronaca mondana. Venerdì alle ore diciassette, nella sede della Stampacchia Muratoria, il professor Libero Grembiulini illustrerà gli appassionanti temi: “Il contributo della Libera Muratoria all’educazione antiomofobica e alla valorizzazione multidimensionale e multimediale del fondoschiena”. 

La Divina Liturgia


di don Nicola Bux
Clicca qui per info e acquisti
La liturgia è per sua natura d’istituzione divina, essa si impernia su parti immutabili volute dal suo Divin Fondatore. Proprio in ragione di questo suo fondamento si può affermare che la liturgia è di “diritto divino”. Gli orientali non a caso usano il termine di “Divina liturgia”, poiché essa è opera di Dio, “opus Dei” dice San Benedetto. La liturgia non è una cosa umana. Nel documento conciliare sulla liturgia, si dice chiaramente che nessuno, anche se sacerdote, può aggiungere togliere o mutare alcunché. Il motivo? La liturgia appartiene al Signore.

La cattiveria quotidiana 1543

dei coniugi Biagini
Cronaca mondana. Giovedì alle ore diciassette, nella sede del Corrierazzo Republicazzo, l’illustre docente Racchio Ricchioni delizierà l’uditorio con la prolusione: “Il contrasto all’omofobia nel codice e(me)tico dell’università di Pratomerdoso”. 

La cattiveria quotidiana 1542

dei coniugi Biagini
Cronaca mondana. Mercoledì alle ore diciassette, nella sede dell’Espressao caffesiňao, l’esimio professor Massimo Angioletti allieterà l’uditorio con la sua alata parola sull’argomento: “La civiltà del fondoschiena come paradigma dell’incontro e della costruzione di ponti e non di muri”. 

La Chiesa appare come una costruzione umana


del cardinale Joseph Ratzinger
Clicca qui per acquisti con sconto 24%
«La mia impressione è che tacitamente si vada perdendo il senso autenticamente cattolico della realtà “Chiesa” senza che lo si respinga espressamente. Molti non credono più che si tratti di una realtà voluta dal Signore stesso. Anche presso alcuni teologi, la Chiesa appare come una costruzione umana, uno strumento creato da noi e che quindi noi stessi possiamo riorganizzare liberamente a seconda delle esigenze del momento. Si è cioè insinuata in molti modi nel pensiero cattolico, e perfino nella teologia cattolica, una concezione di Chiesa che non si può neppure chiamare protestante, in senso ” classico “.

La cattiveria quotidiana 1541

dei coniugi Biagini
Cronaca mondana. Martedì alle ore diciassette, nella sede del Repubblicao meravigliao, conferenza, dal celebre professor Mediocre Serafini, su: “Come sollecitare gli studenti a scoprire e sviluppare le proprie tendenze omofile”.