Post

Joseph de Maistre, duecento anni dalla morte (ma non li dimostra)

Immagine
di Gennaro Malgieri Due secoli non sono bastati per cancellarne la memoria. Gennaro Malgieri, a 200 anni dalla sua morte, ricorda il conte Joseph de Maistre. La sua imponenza filosofica, politica, giuridica è tale che se dovesse sparire dalla memoria culturale europea sarebbe come amputare il pensiero critico controrivoluzionario Il 26 febbraio 1821 si spegneva a Torino il conte Joseph de Maistre. Aveva settantotto anni (era nato a Chambéry in Savoia il primo aprile 1753). Due secoli non sono bastati per cancellarne la memoria. E probabilmente non ne basteranno altri due. La sua imponenza filosofica, politica, giuridica è tale che se dovesse sparire dalla memoria culturale europea sarebbe come amputare il pensiero critico controrivoluzionario e dichiarare la vittoria della modernità privata del suo più lucido e lungimirante nemico nel momento in cui essa sembra decisamente in affanno. La testimonianza maestriana è paradossalmente utile perfino a coloro che lo avversano dal momento che

NUOVA USCITA - Oltre la meraviglia

Immagine
  Nonostante siano passati decenni, la Giustizia bussa inesorabile alla porta di un avvocato che, in una vicenda tra l’onirico e il fantastico, si trova faccia a faccia con la propria storia, le proprie colpe e la possibilità del riscatto. Un’apparizione della Giustizia nell’aggrovigliata selva della realtà del mondo sensibile, prima narrata e poi spiegata in un saggio filosofico dell’Autore, che apre a più ampi e sorprendenti scenari.

NUOVA USCITA - Alfa e Omega

Immagine
Alfa e Omega è un breve manuale sulla protologia e l’escatologia cristiana, alla luce del cristocentrismo trinitario e del principio sintetico cattolico. La luce di Cristo risorto si espande verso gli inizi della storia e anche verso la fine di essa. Le diverse dimensioni del disegno trinitario creatore e salvifico confluiscono nel mistero di Cristo, in modo tale che né la creazione è solo la questione dell’origine né l’escatologia è solo il problema del destino, ma creazione ed eschaton si collegano in Colui che dà ragione della loro identità presente. Essendo Cristo il Logos, la sua luce non contrasta con la ragione umana, ma la porta al suo vero compimento. In questa prospettiva, ci si avvale in queste pagine in modo particolare della compagnia di due grandi maestri, Tommaso d’Aquino e Joseph Ratzinger, nell’intento di mostrare, nello sviluppo dei diversi temi che compongono la protologia e l’escatologia, non solo la compatibilità della congiunzione dell’approccio metafisico con que

NUOVA USCITA - Non è andato tutto bene

Immagine
Il Covid-19 nella sua prima ondata ha colpito più che in ogni altra parte del mondo il territorio bergamasco e simbolo di questa tragedia sono state le colonne di mezzi militari che portavano fuori provincia le salme dei defunti. Proprio a Bergamo opera l’Autore di questo libro, medico di famiglia attivo tra la gente di paese. Non si tratta di una denuncia degli errori commessi, della sottovalutazione e della cattiva gestione della pandemia, ma del racconto di una dura prova affrontata operando in condizioni critiche, senza direttive precise, senza protezione e senza la formazione necessaria di fronte a un virus nuovo e sconosciuto. Ma sono proprio gli avvenimenti più duri e dolorosi a rivelare chi siamo, di cosa siamo capaci e, soprattutto, chi amiamo.

Si possono benedire le coppie omosessuali?

Immagine
La Santa sede di è espressa riguardo alle benedizioni alle coppie omosessuali con grande chiarezza suscitando le reazioni avverse anche di certo mondo cattolico che spingeva per un cambio di rotta. Quali sono le argomentazioni di questa dottrina tradizionale e perché non viene cambiata nonostante quelle che sembravano aperture?

La cattedrale di Maria Valtorta

Immagine
Ho il piacere di annunciare che è appena uscito il libro di don Ernesto Zucchini La cattedrale di Maria Valtorta, presidente della Fondazione Maria Valtorta, che analizza in modo scientifico, spirituale e teologico tutta l'Opera della mistica Maria Valtorta e risponde alle domande che vanno poste sulla mistica stessa e sui suoi scritti. Tutto è analizzato alla luce della scienza galileiana e della coerenza con i fatti storici dimostrabili e con la coerenza con le fede cristiana. Ne esce un quadro prodigioso di coerenza e fedeltà che hanno del miracoloso.

La fede dipende dai preti?

Immagine
La fede che abbiamo ricevuto da bambini deve crescere - anche se non dobbiamo diventare "cristiani adulti". Importante è che diventi un incontro con Gesù Cristo e che non dipenda più dall'uomo, nemmeno fosse il più importante della Chiesa e il più santo. Altrimenti...