La cattiveria quotidiana 1340

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Poveri islamici non amati dai cristiani! Pensare che loro invece amano tanto i cristiani! Non fanno che spedirli in paradiso a mucchi.

La forza della preghiera

Clicca qui per info e acquisti
"Pregare come se tutto dipendesse da Dio; agire come se tutto dipendesse da noi", diceva Chesterton citando sant'Ignazio di Loyola.
La preghiera è la via privilegiata perché la nostra anima trovi il conforto e la luce di Dio per un cammino di salvezza in preparazione al Regno dei cieli. Pregare leggendo, meditando sulle parole di Gilbert Keith Chesterton è un ottimo modo per salvare l’anima e per avere una mente illuminata, di cui dobbiamo continuare a fare buon uso.
Pregare significa diventare familiari a Dio, come diceva San Tommaso d’Aquino, tanto amato dallo scrittore inglese e di cui ha scritto una preziosa biografia, e imparare a desiderare Dio stesso.

La cattiveria quotidiana 1339

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Se per ottenere l’unione delle Chiese bisogna far entrare gli eretici niente affatto convertiti, tanto vale arruolare gli ergastolani nella polizia.

La cattiveria quotidiana 1338

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Mi piacerebbe tanto, ma proprio tanto, sapere quanti ne ha convertiti Ciccio Primero, e di quanto ha fatto aumentare le vocazioni.

Il lavoro della sofferenza

Clicca qui per info e acquisti
"Nessun carattere si sviluppa mai senza una dose di castigo, di resistenza e mortificazione nei confronti del male. Tutto questo procurerà un po' di sofferenza: il violino, se fosse dotato di coscienza, griderebbe di dolore quando il violinista ne stringe le corde. Ma direbbe il suonatore: 'Mia cara corda, lo faccio per darti un suono migliore'.
Se un blocco di marmo fosse cosciente, protesterebbe contro lo scalpello, ma lo scultore direbbe: 'C'è in te una forma bellissima: non bisogna far altro che lavorarti perché la sua bellezza interiore sia rivelata'".
Venerabile Fulton John Sheen, La vita merita di essere vissuta

La cattiveria quotidiana 1337

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Che differenza c’è tra la misericordia di Dio e quella di Bergoglio? La stessa che c’è tra un dipinto di Leonardo e gli scarabocchi sui muri.

La cattiveria quotidiana 1336

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Che differenza c’è tra la misericordia di Dio e quella di Bergoglio? La stessa che c’è tra un dramma di Shakespeare e i lazzi di Benigni.

La Chiesa deve moralizzare?

Clicca qui per info e acquisti
"Secondo Rahner la Chiesa non deve 'moralizzare', ossia non deve dare norme, precetti, principi, regole, ma deve formare le coscienze. Che debba formare le coscienze è certamente vero, ma i precetti di Dio sono soavi e il suo giogo è leggero, ossia le leggi di Dio esprimono il bene dell'uomo e non si contrappongono alla coscienza. I precetti di Dio non sono astratti, sicché la coscienza dovrebbe mediarli verso il concreto. Il precetto e la coscienza si corrispondono. La teologia morale di Rahner è diversa da quella della Veritatis Splendor di Giovanni Paolo II e al Sinodo sulla famiglia è emerso con evidenza".

La cattiveria quotidiana 1335

dei coniugi Biagini 
Pensierino della sera. Che differenza c’è tra la misericordia di Dio e quella di Bergoglio? La stessa che c’è tra un diamante e un cul-di-gotto.

La cattiveria quotidiana 1334

dei coniugi Biagini 
Avviso a Maria Santissima. In caso prossime apparizioni, chiedere preventivamente autorizzazione e consiglio, nonché concordare modalità, al vescovo vestito di bianco, onde evitare di essere definita “Madonna postina” o “Madonna impiegata del telegrafo”.

La gnosi opera contro la verità


La "gnosi" è una corrente di pensiero moderna che opera apertamente contro la Verità rivelata? 
La storica Angela Pellicciari partendo dalla spiegazione del significato di questo termine nel volume La gnosi al potere ci aiuta nel ripercorre la storia in alcuni passaggi focali, mettendo in luce quell'atteggiamento di alcuni, assai pericoloso, di imporre la propria volontà a tutti e in modo particolare nei confronti dei cattolici.

La cattiveria quotidiana 1333

dei coniugi Biagini
“O come mi dispiace per la cattiveria dell’omofobia che allontana da noi tanti giovani, che sono pure così carini, specialmente visti da dietro”, pensava don Gaudenzio, sfogliando al computer la Homepage della Gaystapo.

Lucidità profetica con l'Humanae Vitae di Paolo VI

Con l’”Humanae vitae” Paolo VI aveva ragione. “L’Osservatore Romano” detta la linea

Di Lucetta Scaraffia 25 luglio 2018
Cinquant’anni dopo la pubblicazione, l’enciclica "Humanae vitae" di Paolo VI si presenta agli occhi degli uomini di oggi in modo completamente diverso. Nel 1968 era un documento coraggioso – e quindi controverso – che andava contro l’aria del tempo, quella della rivoluzione sessuale, per realizzare la

La cattiveria quotidiana 1332

dei coniugi Biagini 
“Come aveva ragione Roncalli quando diceva che la Chiesa non ha più nemici”, esclamò don Festuca, sfogliando indolentemente la lista di chiese vuote destinate alla trasformazione in moschee.

Il Trionfo dell'Umanitarismo

Clicca qui per info e acquisti
Robert Hugh Benson, figlio di anglicani, si convertì al cattolicesimo e divenne sacerdote nel 1904. Il Padrone del mondo, ambientato nel futuro, narra la presa del potere da parte di un filantropo come Julian Felsenburgh, democratico, politico carismatico, fautore della pace mondiale sotto la cui figura si cela l’Anticristo che contende a Dio il dominio dell’universo. Egli vuole realizzare un mondo ideale con l’avvento di un nuovo umanitarismo che predica la tolleranza universale, annullando le differenze fra le religioni e quindi di fatto azzerandole.

La cattiveria quotidiana 1331

dei coniugi Biagini 
“O come mi stringe il cuore pensare quanto poco i cristiani amino i fratellini islamici”, pensava don Misericordio mentre lo scherano dell’Isis cominciava a segargli delicatamente il collo.

La cattiveria quotidiana 1330

dei coniugi Biagini 
Cercansi predicatori seri. Occorre urgentemente un altro Savonarola.

Le ragioni della crisi economica


L'attuale inverno demografico e la crisi del modello classico del concetto di famiglia sono le cause reali della crisi economica odierna? 
Spiega l'economista Ettore Gotti Tedeschi: “La crisi demografica è la vera origine della crisi economica perché ha prodotto calo del Pil, consumismo, corsa al ribasso dei costi di produzione, delocalizzazioni e, parallelamente, invecchiamento della popolazione, aumento dei costi fissi e quindi delle tasse, indebitamento”.
L'origine di questi mali, descritta dettagliatamente ne La culla vuota della civiltà, secondo gli autori Lorenzo Fontana (ministro per la famiglia) e Gotti Tedeschi (banchiere ed ex Presidente dello IOR) è da ricercare nella crisi della Famiglia tradizionale nella denatalità. 

La cattiveria quotidiana 1329

dei coniugi Biagini 
Cercansi ecclesiastici seri. Raccomandiamo vivamente il patriarca di Mosca.

Un impegno morale: non più soldi alla CEI

Apertamente ideologica
L'ultima dimostrazione dell'impegno ideologico e anticattolico oltre che antiumano di Famiglia Cristiana e di La Civiltà Cattolica, oltre che della CEI, impegnati a ostacolare, sbeffeggiare, denigrare e offendere il governo voluto dagli italiani, l'unico che ha il coraggio di difendere la famiglia e i confini dello stato, ci induce a un appello chiaro: basta soldi alla CEI, basta soldi alla Chiesa Cattolica con l'8 per mille, smettiamo di sostenere chi non ha né la nostra fede (propugnano l'invasione islamica dell'Italia e dell'Europa), né la retta ragione ma è governato solo dall'ideologia umanitaria dei potentati sovranazionali che vogliono l'appiattimento delle culture e l'amalgama delle religioni. Con la prossima dichiarazione dei redditi diamo l'8 per mille agli ortodossi, agli ebrei, allo stato, a chiunque tranne alla CEI e ai musulmani. Non sosteniamo più in alcun modo economicamente né con la partecipazione entità che hanno ormai dimostrato di non essere cattoliche: la CEI, Famiglia Cristiana, La Civiltà Cattolica, gran parte delle diocesi... Quando questi traditori moriranno d'inedia e di perdita totale delle vocazioni allora la Chiesa fedele, di retta dottrina e morale emergerà dalle ceneri.

Riportiamo qui di seguito la lettera di dissenso rispetto alla posizione CEI del vescovo di Ventimiglia Mons. Antonio Suetta.

“Come garantire ai popoli la possibilità di non emigrare, di vivere nella propria terra e offrire là dove si è nati il proprio contributo al miglioramento sociale” (Mons. Antonio Suetta)

Il Vescovo di Ventimiglia risponde alla lettera della CEI sull’immigrazione

Carissimi,
leggendo con attenzione la Vostra lettera, ho ritenuto di dover rispondere alle Vostre riflessioni innanzitutto a partire dall’esperienza della Chiesa di Ventimiglia San Remo, da qualche anno fortemente coinvolta dal fenomeno dell’immigrazione, passando da qui una delle principali rotte dei migranti prevalentemente africani e provenienti dal Sud

La cattiveria quotidiana 1328

dei coniugi Biagini 
Aiuto! Arriva la misericordia!

Il Sacerdote non si appartiene

Clicca qui per info e acquisti
Il sacerdote non si appartiene. L’unione al Sacrificio di Cristo per la salvezza del mondo di Fulton J. Sheen . Un libro bellissimo su come un sacerdote è chiamato da Cristo a vivere la propria identità sacramentale.
«Sono stato crocifisso con Cristo, e non vivo più io, ma Cristo vive in me. E questa vita, che io vivo nel corpo, la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha consegnato se stesso per me. Dunque non rendo vana la grazia di Dio; infatti, se la giustificazione viene dalla Legge, Cristo è morto invano» (Gal 2, 19-21). Così San Paolo visse il suo sacerdozio e così ogni sacerdote è chiamato da Cristo a vivere la propria identità sacramentale. Proprio su questo tema proponiamo un bellissimo libro: Il sacerdote non si appartiene. L’unione al Sacrificio di Cristo per la salvezza del mondo di Fulton J. Sheen, con la prefazione del Cardinale Raymond Leo Burke, pubblicato da Fede & Cultura.

La cattiveria quotidiana 1327

dei coniugi Biagini 
Problemino matematico. Tenendo conto di un fattore moltiplicativo di cinque ordini di grandezza per ogni salto gerarchico, se un prete indemoniato trascina all’inferno dieci fedeli, quanti ne trascinerà un vescovo indemoniato? E quanti un papa indemoniato?

Domenica XVII anno B

di Mons. Gino Oliosi
Nell’Eucaristia il crocefisso risorto moltiplica ogni giorno l’attualizzazione del suo sacrificio per donarci la capacità di amare  come Dio ci ama in tutti come figli, come fratelli 

Nell’odierna domenica abbiamo iniziato la lettura  del capitolo 6° del Vangelo di Giovanni. Il capitolo si apre con la scena della moltiplicazione dei pani, che poi Gesù commenta nella sinagoga di Cafarnao, indicando in Se stesso il ”pane” disceso da cielo, che dona la vita di figli nel Figlio di Dio che

La cattiveria quotidiana 1326

dei coniugi Biagini 
Non unitevi ad un giogo sconveniente con gli infedeli. Il guaio è che gli infedeli sono entrati nella Chiesa e ci hanno fatto il nido.

Il senso delle rinunce


Benedetto XVI ha la capacità innata di guidare e spingere i cuori a prendere decisioni coraggiose per Cristo, a trovare la strada della libertà della vita nel fondamento dell'amore di Cristo, sola via, verità e vita! 
Il magistero di papa Benedetto XVI rappresenta una un’eredità viva e preziosa per la Chiesa che si trova oggi a navigare in balia dei venti ideologie e delle idolatrie di tutti i tipi.

La cattiveria quotidiana 1325

dei coniugi Biagini 
“Ecco, questa è la tua nuova carta d’identità italiana, e questo è il simbolo del partito che devi votare, hai capito, Sambo?” “Zì, badrone”.

La cattiveria quotidiana 1324

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 30 a suddito della gloriosa repubblica per aver minato la fiducia nell’ordine democratico nato dalla “resistenza”. dicendo che certe sentenze della magistratura fanno schifo.

L’India ha mille porte per entrare, e nessuna per uscire

Clicca qui per info e acquisti
Alle tradizionali dottrine indù si sono sovrapposti l’esoterismo teosofico, l’occultismo massonico, lo Yoga e il New Age? oltre a un certo ecumenismo buonista e misericordista che ha pensato di contaminare il cattolicesimo con elementi sincretistici indiani? L'induismo è una leva nelle mani dei poteri forti per gettare le basi di una religione mondialista?
Il coraggioso autore Roberto Dal Bosco, è un giovane profeta dei nostri tempi, che ha il coraggio di denunciare apertamente la ambiguità e le verità occultate sulle religioni come il buddismo e l'induismo, che godono di un'acclamazione mediatica molto usata e finanziata da chi vuole gettare i semi di una nuova religione mondialista della Casa Comune, con una solida preparazione cultura riesce a comunicare la realtà parlando senza peli sulla lingua.

La cattiveria quotidiana 1323

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 26 a suddito della gloriosa repubblica per aver parlato male della “resistenza”.

La cattiveria quotidiana 1322

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 20 a suddito della gloriosa repubblica per avere, con la sua reazione inconsulta, causato la rottura di un’unghia alla zingara che gli stava legittimamente sottraendo il portafoglio.

La Parola non è chiacchieretta


Don Gino Tedoldi (classe 1940), dal 1996 parroco di Setteville di Guidonia a Roma, è un profeta dei nostri tempi che parla senza peli sulla lingua.
Un sacerdote innamorato della sua Chiesa, ama la sua parrocchia e soprattutto è appassionato di Cristo.
Uomo colto e brillante, laureato in lettere antiche, ex docente, amato dai suoi studenti per il modo di insegnare, capace di trasmettere la cultura in modo semplice e chiaro. 

La cattiveria quotidiana 1321

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 17 a suddito della gloriosa repubblica per non aver consegnato abbastanza in fretta il portafoglio al rapinatore.

La cattiveria quotidiana 1320

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 18 a suddito della gloriosa repubblica per aver sparato in aria mentre gli svaligiavano la casa, provocando improvviso spavento ai poveri ladri.

Si può attestare l'autenticità di Anguera?

Clicca qui per info e acquisti
La studiosa Annarita Magri, nel suo saggio su Anguera (il primo in lingua italiana) Anguera aveva ragione (Fede & Cultura, Verona 2018) sostiene una tesi interessante: più e prima ancora che per le profezie già avveratesi e per altri segni eccezionali (miracoli, guarigioni, ecc.) l’autenticità di Anguera è attestata e palesata dal tenore del messaggio dottrinale e spirituale ovvero quella parte del messaggio che riguarda l’ortodossia e l’ortoprassi: cosa credere e come vivere da cristiani cattolici nel mondo di oggi.

La cattiveria quotidiana 1319

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 24 a dietologo per aver affermato che una dieta sana deve includere la carne. Pena maggiorata ad arbitrio di sua eccellenza se dimostrato che l’affermazione ha causato stress ai delicati nervi dei poveri vegani perseguitati.

La cattiveria quotidiana 1318

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 20 a infermiere che rifiuta di praticare l’eutanasia.

Cosa vuol dire perdonare?


Bisogna temere il pericolo di un invasione islamica in Europa? Come bisogna comportarsi?
L'arcivescovo cattolico caldeo di Mosul Monsignor Amel Nona ha detto coraggiosamente nel 2014: "Per favore cercate di capirci. I vostri principi liberali e democratici qui non valgono nulla. Occorre che ripensiate alla nostra realtà qui in Medio Oriente, perché state accogliendo nei vostri Paesi un numero crescenti di musulmani. Anche voi siete a rischio. Dovete prendere decisioni forti e coraggiose, a costo di contraddire i vostri principi. Voi pensate che gli uomini siano tutti uguali ma non è vero. L'Islam non dice che tutti gli uomini sono tutti uguali. I loro valori non sono i vostri valori. Se non lo capite in tempo, diventerete vittime del nemico che avete accolto a casa vostra".
Allora si può concludere che l'Islam può essere allora ritenuto una sorta di flagello per l'Occidente?
Scoprilo nel saggio breve di Patrizia Stella, Islam, cultura e legge.

La cattiveria quotidiana 1317

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 12 a contadino per aver sparato ai cinghiali che gli devastavano il raccolto.

Lo spirito di falsa profezia

Nel clima di confusione prospera lo spirito di falsa profezia che Dio stesso vuole - come vediamo nella lettura dal libro dei Re di oggi (capitolo 22) per far cadere chi non ha retta intenzione. Magari col pretesto della fedeltà alla vera fede. Come Lutero. Il rischio di perdere la razionalità in favore della visceralità. https://shop.fedecultura.com/Teologia-e-magistero-oggi-p107292208

La cattiveria quotidiana 1316

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 17 a dimostrante pro vita per aver cercato di dissuadere una donna dall’abortire.

Dai dubbi di Pilato alla rivolta d'Ungheria: il mondo visto con gli occhi di un "Kattolico"

Clicca qui per info e acquisti
Il Vangelo fa parte del paesaggio? Il Kattolico 4. Spunti e riflessioni per riscoprire la meraviglia (pagg. 224, euro 19). In questo volume Cammilleri spazia ampiamente e sceglie del cattolicesimo, ma non solo, i versanti meno noti e li racconta con grande acume. Tanto da divertire e da fornire materiale di studio anche a chi cattolico praticante non è, come nel caso dello scrivente.
Belle ad esempio tutte le pagine dedicate alle donne nel medioevo. Piaccia o non piaccia ai progressisti, il medioevo cattolico ha lasciato grande spazio a regine, sante, intellettuali e, perché no, anche intrepide esploratrici. Non ci credete? Sfogliate la parte del volume dedicata a Gudridur Thorbjarnardottir. Attraversò l'atlantico ben prima di Colombo. Avanti e indietro verso Vinland. E non contenta andò in visita anche al Papa a Roma, forse anche raccontandogli dei suoi viaggi. Molto belle anche le pagine su Pilato. Cammilleri è bravissimo a spiegare con dovizia di particolari come il sinedrio riuscì a incastrarlo per fargli prendere una decisione che non aveva alcuna intenzione di accollarsi. I sacerdoti ebraici giocarono abilmente con il politico romano e i suoi guai con l'imperatore Tiberio. Infatti Pilato era uno dei protetti di Lucio Elio Seiano (20 a.C. - 31 d.C.), potente prefetto del pretorio. Seiano però finì strangolato o decapitato nel carcere mamertino quando Tiberio iniziò a diffidare di lui. E ciò fornì al gran sacerdote un ottimo strumento per convincere Pilato che qualsiasi turbativa in Giudea gli si sarebbe facilmente ritorta contro. Insomma, lavarsene le mani e lasciar fare agli israeliti era la sola salvezza politica per lo scaltro romano.
Ma questi sono soltanto esempi della lettura ad ampio spettro fatta dall'autore. Nel libro potrete trovare anche la politica francese all'epoca della battaglia di Lepanto (1571), l'insurrezione ungherese del 1956 e il cardinale Jozsef Mindszenty, la predicazione di San Paolo a Efeso, il complesso rapporto tra la schiavitù e il Cattolicesimo, e persino i pastorelli del presepe diventano oggetto di una dotta riflessione.
Sia chiaro, la lettura dei fatti di Cammilleri è chiaramente orientata. È davvero Kattolico con la K, convinto e non pronto a diluire le sue idee in brodini ecumenici. Se vi racconta il caso di Anneliese Michel, la ragazza tedesca che per la scienza era epilettica e per i suoi genitori e il vescovo Josef Stangl era posseduta dai demoni, la sua posizione è più che chiara. E non lo è soltanto su questo caso. Per Cammilleri il demonio è forza attiva dentro la Storia. Come i miracoli sono un fatto e quindi ampiamente ne discetta. Però non immaginatevi (sempre nell'ipotesi che non abbiate mai letto il Nostro) che abbia la tendenza alla predica. Non gli manca mai l'ironia o il gusto per le cose più leggere. Infatti vi spiega per molte pagine anche che cosa siano le «pasquinate» e come siano nate. E troverete - sorpresab - un Pasquino molto meno anti-papale di quanto potreste immaginare. Quindi tutti avvisati, laici, cattolici o scintoisti: con questo libro sarete stupiti, d'accordo, in disaccordo, perplessi. Annoiati mai. E con i tempi che corrono è già questo un miracolo (editoriale, s'intende).
Tratto da: Il Giornale, Matteo Sacchi, 11 aprile 2017

La cattiveria quotidiana 1315

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 10 a medico obiettore per essersi rifiutato di praticare l’aborto.

La cattiveria quotidiana 1314

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 28 ad allenatore di calcio per aver chiamato “Finocchio” un giocatore di cognome Finocchio.

Il Corano e l'Islam


L'Islam è una religione che legittima l'uso della violenza? Quali sono le radici spirituali e culturali della violenza islamica, del terrorismo, dell’umiliazione della donna e dell’uso della ragione in favore di una sottomissione acritica ai dettami religiosi?
Nel saggio breve Islam, cultura e legge l'autrice Patrizia Stella in un testo essenziale e a carattere divulgativo spiega

La cattiveria quotidiana 1313

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 18 a governatore di regione per aver detto che gli immigrati devono rispettare la gente che li ospita.

Immortale odium, il lato oscuro del Risorgimento

Clicca per info
Nuova edizione del romanzo storico di Rino Cammilleri dedicato all’impresa nefasta dei massoni ottocenteschi di buttare nel Tevere la salma di Pio IX. Il libro torna in questi giorni nelle librerie con una nuova edizione e con un sottotitolo che è tutto un programma: “Una catena di delitti una setta misteriosa un complotto infernale”
di Giuseppe Brienza, La Croce quotidiano Martedì 17 luglio 2018, p. 5

Dopo “L’inquisitore” (1998), “Sherlock Holmes e il misterioso caso di Ippolito Nievo” (2000), “I delitti della stanza chiusa” (2004), “Immortale odium” è il romanzo storico che preferisco di Rino Cammilleri, libro che torna in questi giorni nelle librerie con una nuova edizione dopo quella originaria di

La cattiveria quotidiana 1312

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 30 a giornalista per aver detto che il premier è un cretino: 3 per vilipendio e 27 per aver rivelato un segreto di stato.

Eresia al potere

Clicca qui per info e acquisti
"Se penso al cardinale Kasper che era già eretico prima e voleva distruggere la santa messa, il matrimonio, la comunione e il Diritto canonico, e che adesso il Papa dice che è il suo teologo per eccellenza e gli fa organizzare il Sinodo per la famiglia, dico a me stesso: qui c’è qualcosa di totalmente orchestrato. Si capisce che si tratta di un piano molto ben orchestrato, che non data da oggi, ma dagli inizi degli anni Sessanta. Per più di cinquant’anni i teologi eretici, malvagi, hanno cercato ci conquistare il potere, e adesso ci sono riusciti. È per questo che parlo di eresia al potere. Non sono i papi ad essere eretici; non ho mai detto questo di nessun Papa.

La cattiveria quotidiana 1311

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 30 a prete per aver citato il fuoco caduto su Sodoma e Gomorra.

La cattiveria quotidiana 1310

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 14 a zoologo per aver detto che i gatti fanno miao.

L’eresia gnostica: il più pericoloso e insidioso nemico della fede cattolica

Clicca per info
Intervista a Stefano Fontana, Osservatorio Card. Van Thuan, 5 luglio 2018
È in libreria il nuovo libro di Stefano Fontana “Chiesa gnostica e secolarizzazione” (edizioni Fede & Cultura, Verona), che parla di come la Gnosi stia insinuandosi in modo preoccupante anche nella Chiesa cattolica, spesso in modo inavvertito e con il consenso ingenuo dei cattolici. Abbiamo posto all’autore una serie di domande sul suo libro, che può essere direttamente acquistato anche on line: https://shop.fedecultura.com/Chiesa-gnostica-e-secolarizzazione-p108675443
Parliamo innanzitutto della scelta di questo tema della gnosi e del suo rapporto con la Chiesa. È veramente preoccupante, come lei afferma, che un’eresia venga oggi intesa come un contributo al dibattito teologico o addirittura come lo stimolo dialettico utile a far procedere la vita della Chiesa.
In questo momento storico, la Chiesa sembra più preoccupata della prassi che della dottrina. Fare, intervenire, accogliere, integrare, aiutare, medicare, partecipare… hanno spesso la priorità sui

Chiesa e famiglia: binomio in crisi?


dei coniugi Biagini Dove vanno ricercate le cause originali di questa crisi della ragione, della famiglia e della fede?
Lorenzo Bertocchi (apologeta e scrittore) nel volume Dio & Famiglia - Analisi di una dissoluzione (con prefazione di Monsignor Luigi Negri) individua l’epicentro del “terremoto”, che ha sovvertito la scala di valori e le regole fino ad oggi vigenti, nella rivoluzione sessuale – e, conseguentemente, culturale – che ha caratterizzato gli anni Sessanta e Settanta del Novecento.

La cattiveria quotidiana 1309

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 17 a botanico per aver detto che d’estate le foglie sono verdi.

La cattiveria quotidiana 1308

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 24 a biologo per aver osato affermare che apparato riproduttivo e digerente non devono avere niente a che fare l’uno con l’altro.

Il santo è una medicina...

Clicca qui per info e acquisti
"Il santo è una medicina in quanto è un antidoto. Ed è così, senza dubbio perché spesso il santo è anche un martire e viene scambiato per veleno proprio perché è un antidoto. Di solito, lo vediamo rigenerare il mondo con l'esaltare tutto ciò che il mondo ignora".
Un ottimo saggio per comprendere il grande Santo senza particolari difficoltà. Chesterton ne ha condensato le abilità e l'opera, permettendoci di capire meglio il tutto attraverso il carattere dell'autore della Summa.

La cattiveria quotidiana 1307

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 20 a psicologo per aver affermato che i bambini hanno bisogno di una padre e di una madre.

La cattiveria quotidiana 1306

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 15 a carabiniere per aver interferito nelle legittime attività ladresche di una banda di zingari.

Chiesa gnostica e secolarizzazione


Chiesa gnostica e secolarizzazione Un libro che aprirà gli occhi sulla situazione presente e che aiuta a comprendere le realtà complesse che stiamo vivendo in questo tempo in cui il relativismo è entrato anche dentro alla Chiesa.

La cattiveria quotidiana 1305

dei coniugi Biagini 
Giurisprudenza democratica. Anni di carcere 10 a poliziotto per aver sequestrato bomba a legittimo terrorista dell’Isis. 

La cattiveria quotidiana 1304

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’uso alimentare dei cadaveri umani a beneficio di cani e gatti.

La culla vuota della civiltà

Clicca qui per info e acquisti
Scarso senso della storia e mancanza di prospettiva etica, sociale, economica, religiosa, assieme ad una politica dell'immediato e soluzioni scontate e dalle gambe corte, rappresentano, per Lorenzo Fontana e Ettore Gotti Tedeschi nel volume “La culla vuota della civiltà”, prefazione di Matteo Salvini, il leitmotiv all'origine delle miopi e tremebonde politiche, nella fattispecie italiane, fatte di interventi spot superficiali e spesso del tutto inutili, frutto talvolta di meri calcoli elettorali.

Dio è accessibile a tutti perché il più non viene dal meno.

Clicca per info

La metafisica “semplice” di Réginald Garrigou-Lagrange.

di Stefano Fontana
Come è noto, san Tommaso d’Aquino ha elaborato cinque “viae” (poi chiamate “dimostrazioni”) all’esistenza di Dio. La formulazione che egli ha dato delle cinque vie è tecnica, e si avvale di concetti filosofici specifici. Nella loro essenza, tuttavia, le cinque vie di San Tommaso sono semplici e danno formulazione filosofica alle spontanee inferenze dell’uomo della strada. Esse appartengono alla filosofia naturale e si fondano sulle conoscenze del senso comune, ossia di quanto l’intelligenza dice spontaneamente a tutti gli uomini.

In un breve saggio del 1941, ora riproposto dalle edizioni Fede & Cultura a cura di Marco Bracchi e con prefazione di

La cattiveria quotidiana 1303

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’aborto universale.

La cattiveria quotidiana 1302

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’epurazione dei docenti omofobi.

Il Beato Carlo I d'Austria

Clicca qui per info e acquisti
Divenne erede al trono in seguito alla morte di Francesco Ferdinando il 28 giugno 1914, fu incoronato imperatore alla morte di Francesco Giuseppe nel 1916. In seguito alla sconfitta dell’Austria-Ungheria nella Prima Guerra Mondiale andò in esilio nell’isola portoghese di Madeira dove morì all’età di soli 34 anni. Negli ultimi giorni di vita chiamò a sé il figlio primogenito Otto perché volle che costui vedesse “come muore un imperatore”.

La cattiveria quotidiana 1301

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’asilo a criminali di provata efficacia.

La cattiveria quotidiana 1300

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’incrocio tra uomo e scimpanzé.

O il bene o il male

Clicca qui per info e acquisti
"Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa; quanto stretta invece è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e quanto pochi sono quelli che la trovano!" (7,13-14)
Pubblichiamo un breve brano denso di significato e decisivo per il cammino della vita cristiana, tratto dal Diario di Santa Faustina Kowalska (disponibile in formato e-book) che ci fa prendere consapevolezza che due sole sono le vie che possiamo percorrere, quella del bene o quella del male, perché non esiste una terza via alternativa: 

La cattiveria quotidiana 1299

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per la protezione degli scarafaggi.

La cattiveria quotidiana 1298

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per il libero commercio della droga.

Domenica XV anno B

Tutta la storia, anche nell’attuale crisi del secolarismo, ha come centro Cristo, il quale garantisce anche novità e rinnovamento in ogni epoca


Oggi, 15 luglio, nel calendario liturgico è la memoria di san Bonaventura da Bagnoregio, francescano, Dottore della Chiesa, successore di San Francesco d’Assisi alla guida dell’Ordine dei Frati Minori. Egli scrisse la prima biografia ufficiale del Poverello, e alla fine della vita fu anche Vescovo della diocesi di Albano. In una sua lettera, Bonaventura scrive: “Confesso davanti a Dio che

Gli angeli e san Tommaso d'Aquino

Clicca qui per info e acquisti
Il servo di Dio Padre Tyn dotato di eccezionali qualità intellettuali, fornito di una enciclopedica cultura, sempre fedele sia alla dottrina di san Tommaso d’Aquino sia al magistero della Chiesa, ha saputo esprimere un pensiero teologico nel quale si armonizzano insieme la tradizione e l’aggiornamento. Nel 2006 è stata avviata la sua causa di beatificazione. Tra le sue omelie ne troviamo una molto bella su l’arcangelo Raffaele. Padre Tomas scrive: 

La cattiveria quotidiana 1297

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per l’assassinio dei vecchi che non si decidono a morire e a sganciare l’eredità.

La cattiveria quotidiana 1296

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per la legittimazione della pedofilia.

Chi sono i diavoli?


“Vi sono due Angeli per l’uomo, quello della Giustizia e quello del Male. L’uno è delicato, riservato e dolce, pacifico. Quando entra nel tuo cuore, subito, egli ti parla di giustizia, di santità, di temperanza, di ogni opera giusta. Quando questi pensieri si elevano nel tuo cuore, sappi che l’Angelo giusto è in te. L’Angelo del Male, viceversa, è irascibile, pieno di acredine e di demenza. Riconoscilo dalle sue opere” (Erma, Il Pastore)
L'angelogo don Marcello Stanzione e il giornalista Carlo Di Pietro con il volume I Diavoli  ci offrono un compendio che rappresenta una vera sintesi essenziale sulla demonologia che si presta ad essere utilizzato come un strumento valido e utile per la predicazione, la catechesi e la meditazione personale.

La cattiveria quotidiana 1295

dei coniugi Biagini 
Democrazia (in) marcia. Fronte democratico per la liberazione dei nanetti da giardino. 

La cattiveria quotidiana 1294

dei coniugi Biagini 
Ultimissime dall’Insipienza. Si consiglia agli studenti di entrare soltanto se provvisti di casco metallico e giubbotto antiproiettile.

Cosa significa non fare figli?

Clicca qui per info e acquisti
Ettore Gotti Tedeschi, economista, banchiere ed ex presidente dello IOR, che ha recentemente pubblicato con Fede & Cultura un libro-dossier scritto a quattro mani in collaborazione con il ministro della famiglia Lorenzo Fontana, indagando sulle cause origini della crisi economica attuale, che gli autori individuano nella denatalità e nella crisi della famiglia: La culla vuota della civiltà.
Spiega Gotti Tedeschi in un suo intervento su Radio Spada del 2017: 
"Se una persona  matura  prendesse consapevolezza di cosa significa non fare figli, dal punto di vista morale, sociale, psicologico ed economico, e si rendesse conto soprattutto di cosa significa, non solo per sé, ma per la società, per i  genitori, per lo stesso figlio unico (se c’è), ebbene questa persona rabbrividirebbe.

La cattiveria quotidiana 1293

dei coniugi Biagini 
Ultimissime dall’Insipienza. La centralissima università rifiuta con un cavillo burocratico di fornire un’aula per la conferenza di una donna sopravvissuta a un tentativo di aborto compiuto da sua madre; ufficiosamente si conosce il vero motivo: non provocare schock e ripensamenti antiaborto alle puttane che scaldano i banchi dell’ateneo.

La cattiveria quotidiana 1292

dei coniugi Biagini
Ultimissime dall’Insipienza. La centralissima università rifiuta sdegnosamente di ospitare il provocatorio convegno omofobo su “Come dev’essere una famiglia normale, formata da padre e madre, per non far crescere bambini disgraziati”.

Eluana voleva vivere!


Testimonia la dottoressa Antonella Vian, che è stato il medico curante di Eluana Englaro: “Eluana voleva vivere, lei capiva tutto ciò che le succedeva intorno ma non riusciva a comunicare con il mondo esterno. Purtroppo non c’è stato nulla da fare perché vennero raccontate molte bugie sul suo conto. Dissero che pesava 37 chili invece era sui 54, che era un vegetale e simile ad un ragno accartocciato ma non era vero, aveva un bell’ aspetto. E non era in sala rianimazione attaccata a delle spine che qualcun altro avrebbe potuto staccare prima o poi, era solo in uno stato di disabilità e le servivano pazienza e le nuove terapie scientifiche”.

La cattiveria quotidiana 1291

dei coniugi Biagini 
Ultimissime dall’Insipienza. La centralissima università aderisce alla veglia di preghiera a Pape Satan per le povere vittime della perfida omofobia.

L'Opzione Benedetto

Clicca per info
di Mons. Gino Oliosi
L’Opzione Benedetto di Rod Dreher perché la vita della Chiesa locale nelle Unità Pastorali conservi una presenza capillare in mezzo alla gente di ogni età e condizione in un mondo culturalmente post-cristiano
Quando Benedetto XVI nel 2006 venne a Verona per il IV Convegno Ecclesiale Nazionale affermò: “L’Italia … costituisce ancora un terreno assai favorevole per la testimonianza cristiana. La Chiesa, infatti, qui attraverso le parrocchie è una realtà molto viva, che conserva una presenza capillare in mezzo alla gente di ogni età e condizione”. Come far sì che ciò

La cattiveria quotidiana 1290

dei coniugi Biagini 
Ultimissime dall’Insipienza. I sensori rilevano un continuo addensamento della nube di cocaina gravante sull’ateneo.

Perché la filosofia è importante nella teologia?

Clicca qui per info e acquisti
"La teologia è l’uso della ragione per approfondire le verità rivelate. La teologia usa quindi la ragione e prima di tutto usa la ragione nel suo vertice che è quello filosofico. La filosofia è il vertice della ragione perché si occupa del tutto. Siccome la rivelazione ci comunica verità assolute e totali essa ha bisogno della filosofia che si misura concettualmente con verità assolute e totali. Oggi si preferisce collegare la teologia con le scienze, le quali però sono strutturalmente settoriali e parziali. La filosofia fornisce alla teologia la grammatica concettuale adatta.

La cattiveria quotidiana 1289

dei coniugi Biagini 
Ultimissime da Pratomerdoso. La facoltà di Linguacce e sberleffi dell’insulare università annuncia di aver decretato il divieto di fumare in strada davanti al proprio ingresso. È pure fatto divieto di osservare che la strada non fa parte della facoltà, e di constatare che l’ideatore del decreto è un demente.

La cattiveria quotidiana 1288

dei coniugi Biagini 
Ultimissime da Pratomerdoso. L’insulare università annuncia orgogliosamente di ospitare nell’aula magna il prestigioso convegno dal titolo “Come il docente che non ammette l’assoluta assolutezza del relativismo assoluto commette una flagrante violazione del codice e(me)tico e si pone al di fuori della scientifica scienza”.

La vera libertà


La liberazione della libertà il domenicano padre Giovanni Cavalcoli diffonde in modo divulgativo il messaggio del servo di Dio padre Tomas Tyn rivolto ai giovani attraverso una sintesi teologica molto efficace e accessibile a tutti sulla vera essenza della libertà umana. Obiettivi polemici sono alcune errate nozioni di “libertà” oggi particolarmente in uso. Il risultato dello sforzo divulgativo di Padre Cavalcoli è un breve libretto che spiega i fondamenti stessi della posizione cattolica a questo riguardo.

La cattiveria quotidiana 1287

dei coniugi Biagini 
Ultimissime da Pratomerdoso. Il senato dell’insulare università precisa che non è necessario indirizzare al senato stesso esortazioni inizianti con “Vaffa”, perché ci va già regolarmente.

Domenica XIV anno B

di Mons. Gino Oliosi
Maria, mamma come tutte le mamme, non si scandalizza di suo Figlio: la sua meraviglia per Lui è piena di fede, è piena di amore e di gioia, nel vederlo così umano come tutti i bambini e insieme così divino
Ritengo utile soffermarmi brevemente sul brano del Vangelo di questa domenica, un testo da cui è  tratto il celebre detto, cioè nessuno è bene accetto tra la sua gente, che lo ha visto

La cattiveria quotidiana 1286

dei coniugi Biagini 
Ultimissime da Pratomerdoso. Il senato accademico dell’insulare università ha decretato un voto di plauso a Soros. Il magnate, benemerito dell’aborto e della sodomia, non ha dato alcun segno d’essersi accorto dell’esistenza dell’ateneo.

I cinque modi in cui cadiamo

Clicca qui per info e acquisti
L'autore è il diacono Kurt Godfryd, editore del Catholic Journal, dov'è stato pubblicato in origine questo articolo, e diacono permanente dell'arcidiocesi di Detroit (Stati Uniti).
Quando ero giovane, mia madre mi ricordava costantemente…
Mettiti gli stivali.
Portati l'ombrello.
Non dimenticare di portarti il pranzo.
Nella mia saggezza giovanile, ridacchiavo e a volte dicevo “Ok, mamma” e non facevo niente di tutto questo, ma era piuttosto certo che sarebbe apparsa dal nulla una tempesta di neve, ne sarebbe scaturita una pioggia intensa o un certo “pranzo gratis” che pensavo sarebbe stato servito sarebbe sfumato.
La sostanza? Quando la saggezza ti riempie le orecchie, c'è saggezza nel darle ascolto!

La cattiveria quotidiana 1285

dei coniugi Biagini 
Dialogo sulla porta dell’insulare università di Pratomerdoso. Lemure politicamente corretto e scandalizzato: “Ma fignova, lo fa che fuo mavito è ‘omofobo’? L’ha pvoclamato l’inqvisifione politicamente covvetta di cvesta univevsità di Pvatomevdoso”. Signora: “E meno male, se no sarei rimasta zitella”.

La cattiveria quotidiana 1284

dei coniugi Biagini 
Dialogo sulla porta dell’insulare università di Pratomerdoso. Lemure politicamente corretto e scandalizzato: “Ma fignova, lo fa che fuo mavito è ‘omofobo’? L’ha pvoclamato l’inqvisifione politicamente covvetta di cvesta univevsità di Pvatomevdoso”. Signora: “E meno male, se no sarei rimasta zitella”.

L'Affaire Borgia: storia e attualità di un papa

Clicca qui per info e acquisti
«Ti predissi, o bue, che saresti stato Papa». Così recitava il cartello che un romano in vena di scherzi aveva affisso alla statua del Pasquino per celebrare a modo suo l’elezione di Rodrigo Borgia al soglio pontificio. Il motteggio giocava sull’araldica della famiglia valenciana nel cui stemma campeggiava un toro rosso.
Questa “pasquinata” è solo un particolare insignificante nel pontificato di Alessandro VI, ma ha certamente il merito di esemplificare bene, come la punta di un iceberg, l’enorme sommerso delle infamanti calunnie che ha dovuto subire la memoria di uno dei più famosi Papi del Rinascimento. La leggenda nera di Rodrigo non ha risparmiato altri membri illustri della sua famiglia, come i figli Cesare e Lucrezia, e ancora oggi, a giudicare dal successo riscosso da due recenti serie televisive dedicate ai Borgia, continua a esercitare un fascino intramontabile.