Il Trionfo dell'Umanitarismo

Clicca qui per info e acquisti
Robert Hugh Benson, figlio di anglicani, si convertì al cattolicesimo e divenne sacerdote nel 1904. Il Padrone del mondo, ambientato nel futuro, narra la presa del potere da parte di un filantropo come Julian Felsenburgh, democratico, politico carismatico, fautore della pace mondiale sotto la cui figura si cela l’Anticristo che contende a Dio il dominio dell’universo. Egli vuole realizzare un mondo ideale con l’avvento di un nuovo umanitarismo che predica la tolleranza universale, annullando le differenze fra le religioni e quindi di fatto azzerandole.

La Chiesa Cattolica non accetta la situazione  e quindi, proprio in nome della tolleranza, viene perseguitata  fin quasi alla sua completa eliminazione.  È l’ultima trincea del cristianesimo che viene così abbattuta e distrutta. È un libro incredibilmente attuale perché descrive il mondo di oggi, con le sue realtà e le sue inquietanti ipotesi: comunicazioni istantanee in tutto il mondo, autostrade a quattro corsie, trasporti aerei e sotterranei, luce solare artificiale, eutanasia legalizzata e assistita, un Parlamento europeo, attentati a catena con kamikaze, il crollo del colosso russo, la minaccia (sventata) di una guerra mondiale con scontri tra America, Russia e Cina, un papa di nome Giovanni dopo cinque secoli, la crisi delle religioni, sotto l'avanzare di una nuova religione universale stile New Age, preti che lasciano il ministero, laici consacrati che agiscono nel mondo senza divise o distintivi. Una realtà nella quale l’uomo ha raggiunto gli estremi confini del progresso materiale e intellettuale, dove tutto è meccanizzato e programmato per un unico grande progetto: il trionfo dell’Umanitarismo.
Il romanzo è disponibile anche in formato audio-libro.


Nessun commento: