Il cosiddetto "Brigantaggio"

Clicca qui per info e acquisti
"I soldati borbonici sfuggiti alla cattura e un enorme numero di civili del Sud salirono sulle montagne per combattere una guerra partigiana sostenuta dalla stragrande maggioranza della popolazione dell'ex Regno di Napoli. Fra loro vi era pure qualche autentico brigante, ma la propaganda sabauda bollò tutti i ribelli come 'briganti'. In realtà il cosiddetto 'brigantaggio' meridionale non fu che un'Insorgenza come quelle che avevano insanguinato l'Italia quando il Paese era stato per la prima volta investito dall'odio e dall'ateismo giacobino".
(Emilio e Maria Antonietta Biagini, Le storie più brutte, p. 63) 

La Rivoluzione francese è stata il trionfo della democrazia e dell'uguaglianza, il Risorgimento ha portato la civiltà in Italia, Garibaldi e Napoleone erano buoni, mentre i Borboni erano cattivi e come loro il papa perché non volevano cedere il Sud ai piemontesi. Queste e altre menzogne sono raccontate e insegnate a scuola ai nostri figli, presentando i cattivi come buoni e i veri buoni come cattivi. Rivolgendosi al loro nipotino, i due autori di questo libro, con spirito critico, spiegano come si sono svolti veramente i fatti.

Nessun commento: