La cattiveria quotidiana 1390

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, di chi è la colpa se, in seguito al delitto di un caro ospite rifugiato da un paese non c’è nessuna guerra, un italiano perde la testa e si mette a sparare contro gli africani?” “È colpa delle bieche forze fasciste della reazione, Terenzio”.

Nessun commento: