La cattiveria quotidiana 1230

dei coniugi Biagini 
“Dime, mama, cossa ze un ipocrita?” “Ze un che ze contrario a la pena de morte pe i delinquenti, Alvise”. “E parché, mama?” “Perché sùito dopo te dise che s’ha da copar i putei e i veci nostri, Alvise”.

Nessun commento: