La ricerca della meraviglia


Il nuovo libro del giovane docente, filosofo e giornalista Francesco Agnoli, sulle grandi domande filosofiche dei Greci, dei medievali, dei moderni e dei contemporanei nel volume
Dieci brevi lezioni di filosofia

pur vivendo nell'epoca delle tecnologie avanzate e del Big Bang, gli interrogativi che inquietano il cuore dell'uomo d'oggi sono sempre le medesime di quelle di ogni tempo. Perché l'essenziale è invisibile agli occhi!
Con un esempio geniale Agnoli afferma:
"Se si potesse entrare in un computer, non avrebbe senso dire: 'guarda, nel computer non vi è nessun uomo, significa che si è fatto da sé', perché è evidente che il computer è stato assemblato e reso funzionante da qualcuno esterno ad esso: analogamente è bizzarro ritenere di poter trovare, nell'universo creato da Dio, non le sue tracce, ma Dio stesso, contenuto, racchiuso-rinchiuso nella sua creazione!".

Nessun commento: