L'economia non uccide


Ettore Gotti Tedeschi (Pontenure, 3 marzo 1945) è un economista e banchiere italiano. Dal 2009 al 2012 ha ricoperto l'incarico di presidente dell'Istituto per le Opere di Religione. Dal 1996 al 2006 è stato docente di Strategia finanziaria all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, poi di Etica economica all'Università di Torino.
Un uomo che ha il coraggio del non politicamente corretto.
Gotti Tedeschi, brillante e sapiente economo e credente, con Fede & Cultura ha pubblicato:
scritto a quattro mani con il neoministro della famiglia Lorenzo Fontana (con prefazione di Matteo Salvini) in cui l'andamento demografico viene definito come fattore determinante della crescita o la decrescita della capacità produttiva di un'economia, concludendo che la grave crisi economica attuale abbia origine dal non aver seguito le leggi naturali, cioè dalla negazione della vita e dal blocco delle nascite e dallo smarrimento della centralità della famiglia come nucleo fondante dell'economia di una nazione;
un volume agile e adatto a tutti che sintetizzano vent'anni di riflessioni ed esperienze di vita dell'autore che ci aiuta a comprendere che può esistere una via morale all’economia.

Nessun commento: