Il progressismo

Clicca qui per info e acquisti
"Accettare qualunque pensiero umano, spesso contraddittorio, significa qualcosa di più che cambiare testa, ma significa soprattutto non credere all'esistenza della verità. Se questa oggi è bianca, domani è nera, vuol dire che non esiste.
La conseguenza logica è patente: se si deve aggiustare sempre la Parola di Dio a seconda di questo cangiante scenario, si accetta che non esiste la verità, la Rivelazione, Dio. La consequenzialità è tremenda, ma non la si sfugge. Lo stesso vale per la reinterpretazione del dogma. Il progressismo qui accetta il relativismo. Che cosa può più difendere nella Fede? È distrutto tutto. Non eresia, ma anche apostasia!".
Cardinale Giuseppe Siri
Per approfondire:
Giuseppe Siri, Esame di coscienza pratico (uno strumento utile alla vita spirituale, per esaminare e migliorare in modo proficuo la nostra coscienza e affrontare le sfide del tempo presente).
Giuseppe Siri, Omelie per l'anno liturgico (alla scuola del Card. Siri si potranno meglio comprendere, celebrare e vivere le grandi tappe dell’anno liturgico, che rende presente il mistero di Cristo totale, Capo e Corpo, per la salvezza del mondo).

Nessun commento: