La cattiveria quotidiana 1350

dei coniugi Biagini 
“Maestro mio, che è quell’edificio / informe, ripugnante e puzzolente?” / “Dante, tu vedi qui la nuova Chiesa / che non sa raccattar che spazzatura”.

Nessun commento: