La cattiveria quotidiana 1591

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, come mai i lacché, i politicanti, i giornaloni repubblicoidi, le istituzioni “educative”, i bavosi buonisti, hanno paura del vaffa?” “Perché sono vigliacchi e, come tutti i vigliacchi, hanno paura di chi non ha paura, Terenzio”. 

Nessun commento: