Non voi avete scelto me

Clicca per info
di Mons. Guido Pozzo
Qual è il fondamento, il dato primario che fa da presupposto agli esercizi spirituali? Il fondamento è che Dio mi cerca da sempre. Dio mi conosce, mi ama, mi cerca da sempre. E nella misura in cui io mi metto in un atteggiamento di disponibilità nei riguardi di Dio, cioè se io cerco realmente Dio, sicuramente avverrà l’incontro. Questo è il dato primario che ci deve accompagnare durante l’intero cammino degli esercizi: Dio mi cerca da sempre. 
E quali sono le vie, gli strumenti, perché l’incontro si realizzi? Ne indichiamo principalmente quattro:

1) La via dell’orazione liturgica, che include la celebrazione della Santa Messa e la recita del breviario.
2) L’orazione personale prolungata e la meditazione (Santa Teresa d’Avila diceva: la preghiera è una frequentazione con Dio; frequentiamo Colui che ci ha creato e ci ha redento).
3) L’ascesi come dimensione penitenziale degli esercizi.
4) La pazienza, come virtù che ci aiuta a controllare noi stessi e a lasciare spazio all’azione progressiva di Dio nella nostra vita.
(da Non voi avete scelto me, di Mons. Guido Pozzo)
Giovanni Zenone, Marco Agostini, Guido Pozzo e Michele Fiorini
alla presentazione del volume a Verona


Nessun commento: