La cattiveria quotidiana 1815

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma che vor dì mondialismo?” “Che nun semo più padroni a casa nostra, Romolé.”

Nessun commento: