La cattiveria quotidiana 1746

dei coniugi Biagini
“Dimmi, Fulgenzio, perché la satira a volte è così sboccata?” “Non fa che adeguarsi alla realtà, Terenzio.”

Nessun commento: