La cattiveria quotidiana 1018

dei coniugi Biagini 
“Baciccia, ti è sentiu che u pappa u l’ha pruibiu de lamentase?” “Belin, Trinchettu, armenu in sce-e galee da Sereniscima Repübblica de Zena se pueiva mugugnà cun u taggiu da paga.” “Se vedde che in mille anni semmu anēti inderé invece che avanti, Baciccia.”

Nessun commento: