Avanti, diamo le nostre mani a Maria

Clicca per info e acquisti
Oggi si rimane perplessi quando nella Chiesa odierna la santità pare diventata il frutto della moltiplicazione di una autosufficiente operosità umana, quasi che ci si fosse dimenticati dell'esistenza dell'anima e dell'importanza della vita interiore. Oggi vengono propinati anche nella Chiesa dei modelli di santità mediocri che sono applauditi dal mondo. Non suona strano?
La Divina Provvidenza ha donato all'Italia nei secoli grandi figure di santi, i quali hanno collaborato
con la Grazia di Dio, pregando molto e stringendo tra le mani il Santo Rosario. Si pensi solo a san Giovanni Bosco, a san Pio da Pietrelcina. Scrive don Minutella: "Senza la preghiera muore l'anima, che è immortale, ma muore nel senso che si priva di Dio fonte della vita. Si respira senza saperlo, come accade al neonato, e si respira senza che, ad ogni ispirazione, si debba far l'analisi di ciò che caratterizza il respiro stesso. Così è la preghiera. Respiro dell'anima". Non rimandare a domani l'inizio di un cammino nella preghiera con Maria verso la straordinaria meta della santità, che puoi cominciare già da oggi ordinando il libro di Alessandro M. Minutella, Avanti con Maria!


Nessun commento: