Nove ore di seminario per discutere della crescita

di Danilo Quinto
Questa volta, ha ragione Monti. Aveva annunciato un seminario per la crescita e seminario è stato. Una discussione lunga nove ore in sede di Consiglio dei Ministri per scambiarsi idee e opinioni. Ognuno a dire la sua,
a presentare proposte e compiti fatti in vacanza. Tutto rinviato. Il primo provvedimento forse ci sarà il 24 settembre. Non si sa bene su che cosa, ma ci sarà. Sono stati però decise due misure importanti: lo slittamento al 30 novembre dei versamenti fiscali per i terremotati dell’Emilia e l’estensione della social card per le famiglie disagiate. Misure per la crescita? In discussione. Di che cosa vi lamentate, Bersani, Alfano e Casini? Voi chiedete fatti, non parole. A loro si accoda Bonanni, che sostiene Monti, ma con qualche distinguo: vuole un patto sociale. Caspita! Che il segretario della Cisl pensi di avere a che fare con il segretario di Stato americano dell’immediato dopoguerra, George Marshall o con la reincarnazione di Alcide De Gasperi? E’ probabile. Sta di fatto, che il Presidente del Consiglio si chiama Monti. L’avete voluto? Allora, accontentatevi dei suoi seminari e non menate il can per l’aia.

Nessun commento: