La cattiveria quotidiana 1176

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come si distingue il buon pastore da quello cattivo?”, “Quello buono è sempre calunniato e perseguitato, Terenzio. “E quello cattivo?”, “Quello cattivo è amato dal mondo, va incontro al mondo, si abbracciano, e il mondo ne dice tanto bene, i giornali traboccano di lodi per il cattivo pastore. Non ascoltarlo ed evitalo come la peste, Terenzio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

Il significato della fratellanza universale