La cattiveria quotidiana 705

dei coniugi Biagini
“A Pasquì, ma perché l’inquilino moroso nun se po’ sfrattà, ner mentre che er povero pupo se sfratta da l’utero come se gnente fusse?” “Perché se je dassero ar pupo e’e stesse garanzie de l’inquilino moroso, addio pacchia de l’aborto, Romolé.” “E sarebbe nu male, Pasquì?” “A Romolé, namose a fa’ nu litro de li Castelli, prima che ce cali addosso ‘na masnada de femministe armate de pompe de bicicletta.”

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

Crociata di preghiera per il Papa e la Chiesa