La lingua biforcuta del clero si chiama ambiguità


L'ambiguità è una forma di menzogna e di truffa diabolica. Pio VI insegnava che un Sinodo non deve avere un linguaggio ambiguo ma deve insegnare con chiarezza. Per mons. Schneider il problema della Chiesa di oggi è l'inversione del rapporto fra amore e verità. Si getta la misericordia sulla gente contro la stessa Verità. Sembra quasi che la Chiesa sia diventata come il medico pietoso che rende la piaga purulenta...

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Aborti su commissione per realizzare i vaccini

Il significato della fratellanza universale