La storia di San Francesco d’Assisi raccontata da G. K. Chesterton

di Luca Fumagalli


San Francesco d’Assisi, famoso saggio di G. K. Chesterton recentemente ristampato dalla meritoria casa editrice Fede & Cultura (edizione a cui sono onorato di aver contribuito con una breve prefazione), è un testo acuto, singolarmente penetrante, pubblicato per la prima volta nel 1923.

L’autore dimostra di trovarsi perfettamente a proprio agio nel raccontare la parabola di un uomo che trascorse un’intera esistenza – rapidamente logorata da digiuni e da estenuanti veglie di preghiera – in estrema povertà, da mendicante, additato da tutti come folle perché non voleva sottomettersi a quella meschina logica del mondo che pure Chesterton tanto deprecava. Il Santo, nel ritratto che ne fa l’inglese, è lo spirito anti-moderno per eccellenza, destinato a una gloria eterna dal momento che non è mai di moda. 
Anche la prosa contribuisce a rendere avvincente il libro: San Francesco d’Assisi è un susseguirsi di capitoli che paiono florilegi, dove la penna, onde evitare argomentazioni troppo ingarbugliate, si concede il lusso di procedere per piccole frasi, quasi degli aforismi, che si rivolgono sia alla mente che al cuore di chi legge. La sensazione che ne consegue è quella di trovarsi innanzi al prodotto di un colosso del pensiero cattolico, un uomo profondamente innamorato di Dio e degli uomini. Pure i passaggi testuali più pugnaci, in particolare quelli in cui Chesterton contesta lo scetticismo moderno – «Gli uomini non vogliono credere perché non vogliono allargare le loro menti. La mia opinione personale è che essi non sono sufficientemente cattolici per essere Cattolici» – o quelli più drammatici, relativi alle sventure che San Francesco si trovò ad affrontare, sono attraversati da una misteriosa gaiezza che non può non contagiare il lettore, la stessa gaiezza che, tra l’altro, fu la cifra distintiva del poverello d’Assisi.  
Questi e altri meriti contribuirono a fare del libro un successo commerciale, risultando uno dei testi più apprezzati di tutta la bibliografia dell’autore inglese. Come scrisse il famoso critico Patrick Braybrooke: «La Chiesa cattolica ha trovato in Chesterton il più grande interprete del suo più grande Santo».

Il libro: G. K. Chesterton, San Francesco d’Assisi, Verona, Fede & Cultura, 2019, 160 pagine, Euro 15.
Link all'acquisto: https://www.fedecultura.com/San-Francesco-dAssisi-p164950525

Recensione tratta da Radio Spada, 20 febbraio 2020

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

Il significato della fratellanza universale