La cattiveria quotidiana 236

dei coniugi Biagini
In tribunale. Prima causa: uxoricidio. Il giudice: “Ordino la scarcerazione dell’imputato, che avendo ormai ammazzato la moglie non può reiterare il reato.” Seconda causa: razzismo contro i “ghei”, l’imputato ha detto che sono malati che si possono guarire. Il giudice: “Ah no, questo è gravissimo. Dieci anni di soggiorno rieducativo in una comunità ghei sadomaso.”

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

Crociata di preghiera per il Papa e la Chiesa