Dopo il Concilio...


Clicca qui per info e acquisti
"Purtroppo, dopo il Concilio e in nome di esso, come è noto, è sorto un potente movimento di idee nel mondo cattolico, il quale ha ulteriormente minimizzato il riferimento conciliare all'ostilità del mondo contro la Chiesa e quindi la necessità di una lotta contro il mondo, finendo col dimenticare completamente questi aspetti della concezione cristiana del mondo e dell'esistenza, per cui si è giunti a vedere il rapporto Chiesa-mondo solo in termini di dialogo e confronto costruttivo e ci si è fatti la convinzione che la Chiesa non ha nemici e che quindi
non deve combattere nessuno. In alcuni casi estremi si è giunti a identificare la Chiesa con il mondo. Si è cominciato a credere che non esistano forze che vogliono distruggere la Chiesa o che esse siano scomparse; volerle scovare e vincerle sarebbe un ritorno al passato. [...] Un fenomeno storico indubbiamente [...] post-conciliare è stato quello di un'attenuazione, da parte del mondo non cristiano, della polemica ateistica contro la religione, il cristianesimo e la Chiesa. Ma nel contempo, sono nate delle forze disgregatrici all'interno della Chiesa stessa, che illegittimamente presentavano se stesse come interpreti e continuatrici del messaggio conciliare, anche contro l'interpretazione autentica data dal Magistero. Tra queste forze storiche tradizionalmente apertamente ostili alla Chiesa le quali al tempo del Concilio, parevano avere attenuato la loro attività demolitrice, apparve in qualche modo la Massoneria, che non è più citata nel nuovo Codice di Diritto Canonico, benché esso faccia riferimento a società segrete che 'tramano contro la Chiesa'".
Per approfondire:
Paolo, M. Siano, Un manuale per conoscere la massoneria (il miglior libro per capire la contro-Chiesa. Un manuale fondamentale).
Ralph McIherny, Vaticano II che cosa è andato storto? (Con prefazione di Massimo Introvigne. La crisi post-conciliare e l’interpretazione del Concilio Vaticano II spiegate in parole comprensibili).


Nessun commento: