Chi era davvero Lutero?

Clicca qui per info e acquisti
"Lutero nel 1520 compone Alla nobiltà cristiana della nazione tedesca. 'Svegliamoci, miei cari tedeschi', scrive. Svegliamoci e prendiamo atto che Roma ci vuole solo sfruttare e per farlo accampa pretese che non hanno fondamento  nella Bibbia. Prendiamo atto che Roma è la città dell'anticristo. Che a Roma regna satana: 'ci ingannano'; 'hanno reso paurosi re e principi'; 'la maggior parte dei papi fu senza fede'; 'il papa non ha sbagliato in moltissimi casi?'; 'in questa contesa lottiamo non lottiamo contro uomini, ma contro il principe dell'inferno'.
Lutero fa di più, trasforma la menzogna in virtù: 'Essa è una virtù se mira al raggiungimento di un fine che resista alla malizia del diavolo, e salvi l'onore, la vita, il vantaggio del prossimo'. Per Lutero il fine giustifica i mezzi. Il nemico da annientare è il papa e la corte romana. Per raggiungere questo obiettivo tutto è lecito. Menzogna e calunnia comprese. Abbiamo già ricordato l'opinione di Leone XIII sulla storia: "la scienza storica sembra essere una congiura storica contro la verità". Da Lutero in poi, la storiografia di matrice protestante è impegnata nell'attribuire alla Chiesa di Roma (e ai suoi difensori, in primo luogo la Spagna) ogni possibile violenza e nequizia: il protestantesimo vuole vincere ed edificare un nuovo tipo di universalità sulle ceneri del mondo romano".
Per approfondire:
Angela Pellicciari, Leone XIII in pillole (pillole di saggezza da raccogliere e diffondere tratte dal Magistero di Leone XIII).
Angela Pellicciari, Martin Lutero (Che tipo di stato e di cultura si affermano con la Riforma? "Martin Lutero" risponde a queste domande a partire da cosa Lutero ha scritto, predicato e insegnato. Una lettura dettagliata ed argomentata che offre non pochi spunti di riflessione).






Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

La truffa della Comunità di Bose