La cattiveria quotidiana 612

dei coniugi Biagini
“O Virgilio, chi son quei miserandi sotto la pioggia di rovente zolfo, e sembra che di legno abbiano fatta quella specie di palla ch’hanno al posto dove li umani tengono la testa?” “O Dante, quelli sono li arguti storici che della storia fecero lor dio, ed il progresso eressero a feticcio. Ora la testa lor di legno avvampa sotto la pioggia che giammai non resta.”

3 commenti:

Martino ha detto...

Questo sono io! Grazie del pensiero, ora so che almeno gli oscurantisti cattolici si occupano del problema dei giovani storici contemporaneisti.

Emilio Biagini ha detto...

Se ti sei riconosciuto, vuol dire che il colpo, ben meritato, è andato a segno. E se la "luce" è quella che portano storiciuccoli come te, meglio l'oscurantismo.
E mi firmo:
Prof. Emilio Biagini, già Ordinario di Geografia, Università di Cagliari
P.S. Quelli che adottano pseudonimi (che è come restare anonimi) mi fanno pena.

Martino ha detto...

Mi diverte molto come lei abbia tratto non una, ma ben due conclusioni errate dal mio scarno commento:
1) Il colpo è andato così a segno che ho ribattuto con una semplice ironia, anziché perdere tempo con inutili filippiche
2) Martino è il mio vero nome. Liberissimo di non crederci

PS: ho letto il suo curriculum. Impressionante. Ma sapere cinque lingue e avere tre lauree non servono a niente se poi si sostiene che il Titanic sia affondato per delle scritte blasfeme.