Malignità occasionale: Gli slogan di Marpiotto Voltagabbana e della sua famelica progenie

di Emilio Biagni
1805: “Sulle ali delle aquile napoleoniche, a raccattare gli avanzi”.
1815: “Evviva ai ritornanti Borboni, e teniamo stretti gli avanzi”.
1855: “Avanti Savoia, i beni della Chiesa sono manomorta che sbarra la via al progresso: animati da disinteressato spirito di servizio ne assumiamo il controllo”.
1860: “Tutte queste terre incolte dove i cafoni vanno a far legna e a pascolare pecore, noi sì che le faremo rendere, per una più grande e prospera Itaglia”.
1912: “Tripoli, bel suol d’amore...”.
1915: “Sempre fedeli a Casa Savoia, marciamo alla liberazione delle terre irredente, per una più grande e forte Itaglia”.
1922: “Giovinezza, giovinezza”. Facciamo valere i nostri meriti ante-marcia.
1936: “Avanti le legioni per l’Impero ritornante sui fatali colli di Roma”.
1940: “Duce! Duce! Viva il patto d’acciaio contro la perfida Albione e la tracotanza sovietica”.
1945: “Come ieri dicevamo, la Resistenza, sotto l’ispirata guida del paradiso dei lavoratori, prosegue e completa il glorioso Risorgimento”.
1946: “Grazie al popolare e spontaneo plebiscito, la tabe savoiarda viene finalmente cancellata dall’Itaglia e trionfa la Repubblica che, con indefessa coerenza, abbiamo sempre auspicato”.
1965: “Ecco che, grazie al Concilio, il Tevere è finalmente più largo: parola di Repubblica”.
1968: “La fantasia al potere; vietato vietare”.
1989: “Trionfa finalmente l’idea liberale che, impavidi, abbiamo sempre sostenuto”.
2015: “Divorzio, aborto, eutanasia, utero in affitto, veganesimo, teoria dei generi, codice e(me)tico. Progresso: ultima frontiera per giungere là dove nessun maiale era giunto prima”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

Crociata di preghiera per il Papa e la Chiesa