Malignità occasionale: invito allo sport estremo

di Maria Antonietta Novara Biagini
Visto l’appeal che hanno attualmente i viaggi estremi e gli sport estremi, che danno un’idea di forza e di coraggio, non sarebbe il caso di rivalutare il termine Estrema Unzione? Infatti “Unzione degli infermi” dà un’idea di malaticcio, odore di medicine e di ospedali, ciò che, specie in questo clima di palestre, palestrati e beauty farms, nessuno accetta volentieri. Invece Estrema Unzione richiama un
viaggio alquanto estremo, che non può mancare di esercitare un suo fascino per gente affascinata dagli estremi.

1 commento:

Tommaso Pellegrino ha detto...

Questi palestrati e palestratini e beautyfarmati dovrebbero essere drasticamente riportati con i piedi per terra, magari con qualche bel giretto turistico tra ospedali, odor di medicine e malaticci, affinchè si rendano conto di cosa veramente ha valore nella vita, come ad esempio una discreta salute anche senza un fisico da urlo, e di quanto sia patetico l'inseguire con troppa ostinazione obiettivi in verità tanto frivoli e superflui.
Tommaso Pellegrino - Torino
www.tommasopellegrino.blogspot.com