La cattiveria quotidiana 113

dei coniugi Biagini
“Reverendissimo Abate, i tremilasettecento figli spirituali del frate che abbiamo spedito nelle paludi di Talimbàdia lo rivogliono indietro.” “Dite che è malato, e lo abbiamo mandato a curarsi nel posto più salubre che le nostre modeste risorse ci permettevano.”

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Granellino di Padre Lorenzo Montecalvo

Grazie Benedetto XVI!!!

La truffa della Comunità di Bose