Casini

di Giovanni Zenone
Casini apre (aveva forse mai chiuso?) a una patto con le sinistre. Niente di nuovo dagli eredi della democrazia cristiana che per cinquant'anni ha svenduto il paese per il potere e il danaro cedendo ai comunisti la scuola, l'università, la
psicologia, la cultura, le case editrici, i giornali e la magistratura.
Che i cosiddetti centristi fossero la più infame espressione del compromesso con male ne siamo stati sempre convinti. Ora i casini di Casini ci danno l'ennesima conferma.
Si legga in proposito il mio "A sinistra di Dio", ora finalmente ristampato.

Nessun commento: