La Vergine Maria illumini il Cardinale Müller


di Danilo Quinto
Domani, 15 settembre, è la Festa della Madonna Addolorata. Celebrata in tutti gli angoli del mondo cristiano, questa ricorrenza è tra le più sentite tra i cattolici. Chi si rivolge con la preghiera alla Vergine, sa che la sua preghiera avrà più forza e sarà esaudita. Per questa ragione, proprio in questa circostanza, noi peccatori preghiamo affinché la Vergine Madre illumini il cuore e la mente del Cardinale Gerhard Ludwig Müller, di recente
nominato dal Santo Padre Prefetto della Congregazione per la Fede e gli consenta di correggere l’eresia da lui espressa nel libro "Dogmatica cattolica: studio e pratica della teologia". In quel testo, il Cardinale Müller nega, tra le altre cose, il dogma della verginità di Maria. Per lui la verginità non ha a che fare con le "caratteristiche fisiologiche nel processo naturale della nascita di Gesù (come la non-apertura della cervice, l’incolumità dell’imene o l’assenza di doglie), ma con l’influsso salvifico e redentore della grazia di Cristo per la natura umana".

Nessun commento: