Ce ne fossero di vescovi così...

di Danilo Quinto
Scrive Mons. Luigi Negri, Vescovo di San Marino-Montefeltro, dopo l’approvazione nella Repubblica sanmarinese di una norma che introduce una sostanziale equiparazione fra le famiglie eterosessuali, le convivenze eterosessuali e le convivenze omosessuali: “Non posso non ricordare a coloro che, a vario titolo, militano nei partiti e nelle istituzioni
sammarinesi e si sentono o intendono essere esplicitamente cattolici, che con questo voto hanno gravemente disatteso la posizione della Chiesa dal punto di vista culturale e sociale, andando direttamente contro uno dei valori che il Papa Benedetto XVI definisce valori non negoziabili. Ciascuno si assuma la propria responsabilità: il Vescovo si prende la sua e comunica a tutti i cittadini il suo profondo disagio e la sua condanna per quello che è stato deciso”. Il comunicato integrale del Vescovo – di una chiarezza esemplare - si può leggere sul sito di Corrispondenza Romana. Ne suggeriamo la lettura a tutti i parlamentari cattolici che in Italia ammiccano a posizioni morbide sulle unioni omosessuali. Dovrebbero mettersi d’accordo con se stessi e con i principi in cui dicono di credere.

Nessun commento: