Dietro-front

Mons. Ronald A. Knox, un importante convertito nei paesi di lingua inglese durante la prima metà del XX secolo, fece uscire il suo The Mass in Slow Motion [La Messa al rallentatore, tr. it. La mia Messa], un commento profondamente devoto delle varie parti della Messa. Il titolo del suo libro era quasi anti-profetico, ed ancor di più lo era un suo commento. Egli rifletteva sul fatto che la Messa tridentina era in uso allora da circa quattro secoli, un tempo considerevole anche per una Chiesa che ora misura la sua età in termini di millenni, a differenza di qualsiasi altra organizzazione della terra. Mons. Knox pensava fosse poco probabile un cambiamento di questa Messa nel futuro prevedibile. Ma non passò molto tempo prima che ai sacerdoti si chiedesse di dir Messa rivolgendosi nella direzione del popolo. Questo è stato un “dietro-front”, che più di ogni altra cosa simboleggia un cambiamento epocale.
(Stanley L. Jaki, Arcipelago Chiesa, p. 10)

1 commento:

Gina Miso ha detto...

Per le saracche delle molucche, non ci avevo mai pensato.