La cattiveria quotidiana 872

dei coniugi Biagini
“Papà, cos’è un protettore?” “È uno che sfrutta le mignotte.”
“Papà, cos’è la fascia protetta?” “È la fascia oraria della RAI dedicata ai pupi.”
 “Papà, ma perché è protetta?” “Per meglio educare i pupi a diventare ‘ghei’, nullafacenti, contestatori, quella gente lì...”

La cattiveria quotidiana 870

dei coniugi Biagini
“Direttore di Repubblica, abortista con pompa da bicicletta, teologo protestante che pretenderebbe di ‘ridimensionare’ la Madonna…” “Ma cosa dici?” “Sto contando gli amici di Papa Francesco.” “E perché?” “Perché sai cosa dice il proverbio? ‘Dimmi con chi pratichi e ti dirò chi sei’.”

La cattiveria quotidiana 868

dei coniugi Biagini
Notiziario vatigatto. Finalmente un miracolo! Un miracolo di risurrezione! Risuscita il vecchio KGB, per scoprire i “colpevoli” del manifesto che si permette di domandare a France’ indo sta la sua tanto vantata “misericordia”.

A proposito di Liturgia

Incontriamo il dott. Angelo Pellicioli, autore del libro della Biblioteca Rosmini "A proposito di liturgia".

Perché una scuola di Dottrina sociale della Chiesa?

Si parlerà della possibilità di una scuola di Dottrina sociale della Chiesa, analizzandone i contenuti e la struttura, nella prossima trasmissione in onda sabato 21 gennaio

La prossima puntata della trasmissione “La Dottrina sociale della Chiesa oggi”, curata dall’Osservatorio ogni terzo sabato del mese su Radio Maria, sarà dedicata al tema: “Perché una scuola di Dottrina sociale della Chiesa?”. Questo sabato, dunque, 21 gennaio, dalle ore 21.00 alle 22.30, tratterranno

La cattiveria quotidiana 867

dei coniugi Biagini
Notiziario vatigatto. Commissariato il convento di Tremezzicastelli. Aveva espresso il dubbio se fosse meglio intonacare prima la chiesa o il campanile.

In cammino con Tolkien 4

“Dopo che tutti gli altri ebbero ordinato la colazione senza dire neanche una volta “per piacere” (cosa che a Bilbo seccò moltissimo), si alzarono".
di Fabio Trevisan
Potrebbe sembrare irrilevante sottolineare i modi gentili degli Hobbit.  Sin dall’inizio de: “Lo Hobbit” ,Tolkien vuole mostrare la benevolenza ed i tratti cortesi dello stesso Bilbo Baggins, anche quando  incontra Gandalf, che a sua volta rimane sorpreso: “Mi auguri un buon giorno o vuoi dire che è un buon giorno che mi piaccia o no; o che ti senti buono, quest’oggi; o che è un giorno in cui si deve essere buoni?”. A questo punto, data la fondamentale importanza dei rapporti interpersonali genuini e cortesi degli Hobbit, c’è da chiedersi

La cattiveria quotidiana 866

dei coniugi Biagini
“AAPP, cosa vuole oggi per pranzo? Arrosto o bollito?” “E basta con questi dubbi!”