Senza Dio i conti non tornano

Clicca qui per info e acquisti
"Noi crediamo in Dio. Questa è la nostra decisione di fondo. Ma ora di nuovo la domanda: questo è possibile ancora oggi? È una cosa ragionevole? Fin dall'illuminismo, almeno una parte della scienza s'impegna con solerzia a cercare una spiegazione del mondo, in cui Dio diventi superfluo. E così Egli dovrebbe diventare inutile anche per la nostra vita. Ma ogniqualvolta poteva sembrare che ci si fosse quasi riusciti - sempre di nuovo appariva evidente i conti non tornano! I conti sull'uomo, senza Dio, non tornano, i conti sul mondo, su

La cattiveria quotidiana 1142

dei coniugi Biagini 
“Che bello!” esclamò Giorgetto “Il Web ci è servito moltissimo. Twittando e messaggiando abbiamo scatenato le primavere arabe e le rivoluzioni arancioni, abbiamo buttato all’aria mezzo mondo, e i cristiani sono perseguitati dappertutto. È davvero un grande successo che dobbiamo alla Rete… ai vantaggi di sfuggire alle censure…” “Guarda però, lo interruppe il capo hacker “che se ne servono anche i nemici. Il Web è pieno di loro messaggi contro di noi e contro il nostro affezionato sedicente vescovo di Roma. “Per tutti i diavoli che quotidianamente adoro,” proruppe Soros “quand’è così la Rete è un pericolo! Bisogna imporre una censura! Spargete un po’ di fake news, così giustifichiamo la repressione.

Black friday Fede & Cultura fino a domenica!

#blackfriday 15% di sconto sul prezzo di copertina di TUTTI i libri, ebook e video presenti sul nostro sito https://shop.fedecultura.com inserendo il codice coupon QN444LC9DTJ5. Questo coupon lo puoi usare anche più volte!

Black friday 15% di sconto sul prezzo di copertina di TUTTI i libri, ebook e video

Clicca qui per info e acquisti
In occasione del Black friday 15% di sconto sul prezzo di copertina di TUTTI i libri, ebook e video presenti sul nostro sito Fede & Cultura inserendo il codice coupon QN444LC9DTJ5. L'offerta è valida 4 giorni da giovedì 23 novembre 2017 fino a domenica 26 novembre 2017 (inclusi). Ne approfitti subito perché le consegne saranno effettuate sino a esaurimento delle scorte disponibili! (offerta non cumulabile con altre offerte).

Solo per acquisti superiori a 30€ con pagamento anticipato le spese di spedizione saranno GRATUITE, mentre se il pagamento verrà effettuato al momento della consegna chiediamo 2€ per la gestione del contrassegno.

Per ogni acquisto verrà inviato un libro IN OMAGGIO. Condivida questa imperdibile e irripetibile offerta con i suoi parenti, amici e conoscenti interessati inviandoci i loro nominativi e indirizzi mail alla nostra email ordini@fedecultura.com e riceverà nuove sorprese.
Clicca qui per info e acquisti

Dopo aver letto i nostri libri, lasci qui una sua recensione Fede & Cultura. Il suo contributo e la sua opinione sulle nostre pubblicazioni per noi è sempre più importante! Grazie!
P.S. Stiamo per entrare nel tempo di Avvento: consiglio il capolavoro di spiritualità dell'abate di Solesmes Dom Prosper Guéranger L'anno liturgico volume 1: Le più sublimi meditazioni spirituali sulla liturgia dall’Avvento al Tempo di Natale più il Proprio dei Santi fino al 2 febbraio.

Guardare a Cristo nella Liturgia

Non è pane è Gesù! di Paul Cocard (Con la prefazione di Mons. Athanasius Schneider, questo libro rappresenta un grido di allarme in difesa della sacralità del mistero eucaristico, seguendo le corrette indicazioni che affondano la propria verità nella Tradizione e nel Magistero della Chiesa). Come dice il Cardinale Caffarra sarebbe un guaio spostare l'asse della Liturgia dalla centralità di Cristo, ma Rinnovare la Liturgia nella fede  (di AngeloPellicioli, con testi preziosissimi sulla Liturgia del Cardinale Robert Sarah).

La preghiera si fonda sulla provvidenza

Clicca qui per info e acquisti
"Quando si pensa all'infallibilità della prescienza divina e all'immutabilità dei decreti provvidenziali, non di rado si presenta alla mente la difficoltà sull'utilità della preghiera Quello che deve avvenire avverrà, eppure il Vangelo dice: 'Chiedete e vi sarà dato' (Lc 11,9). La preghiera si fonda sulla provvidenza: il nostro errore è di credere che essa abbia principio in noi, come se per suo tramite noi potessimo far mutare i disegni di Dio. Al contrario la preghiera, voluta da Dio, risponde a un decreto provvidenziale che prevede e vuole

La cattiveria quotidiana 1141

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, ma, dopo aver vinto la seconda guerra mondiale, i padroni del mondo non avevano pontificato che era peccato mortale il genocidio e l’etnocidio, e che anche ridurre una popolazione a minoranza sul proprio territorio era appunto un peccato di tal genere che andava virtuosamente condannato?”, “Sì, Terenzio, l’ONU, inaugurato in massonica pompa magna nel 1945, era nato strombazzando soavemente proprio questi principi.” “E ora perché propugna le migrazioni di massa, la sostituzione etnica e quindi l’etnocidio?”, “Che vuoi che ti dica, Terenzio, è il progresso.”

Contro l’ecologia come umanofobia… san Francesco non era mica un eco-gnostico

Clicca qui per info e acquisti
Questo testo affronta un argomento che ha suscitato un crescente interesse da parte dei cattolici e degli altri cristiani di tutto il mondo soprattutto dopo la pubblicazione dell’enciclica “ecologica” Laudato si’ di Papa Francesco. Il pregio del volumetto, pubblicato in Usa dall’Acton Institute e in Italia da Fede & Cultura, è la presentazione in poche pagine della visione cattolica dell’ambiente che è di per sé relativamente facile da sintetizzare. L’uomo viene concepito come un essere intrinsecamente superiore al

La conversione... è un lavoro in corso

Clicca qui per info e acquisti
"La conversione è sempre un lavoro in corso, e non dobbiamo dimenticarcene, per non rischiare di innervosirci con noi, e anche con chi è più indietro di noi nel cammino. Fede vuol dire 'roccità', emunà viene dalla radice am, che vuol dire roccia. Fede è un paio di piedi per conquistare Lui, perché si è stati conquistati dal Suo sguardo".

Cavour e la soppressione degli ordini religiosi

La storia così come ti è stata raccontata ti sembra una congiura contro la verità a sostegno di false ideologie? La storica Angela Pellicciari nei suoi libri pubblicati con Fede & Cultura. Rovescerà tutti i luoghi comuni e i falsi slogan legati alla storia della Chiesa con la verità dei fatti storici: Risorgimento anticattolico (un libro di enorme successo, con ben quattro edizioni), Risorgimento ed Europa (Se non stiamo attenti ci ritroveremo - questa volta in nome della democrazia, della tolleranza e del rispetto della diversità - sotto il giogo di un totalitarismo nichilista) e Gnosi al potere (dalla Rivoluzione Francese all’Unione Europea, passando per il Risorgimento: la storia è una congiura di pochi che vogliono imporre le loro idee a molti, contro la Verità rivelata).

Il pane di tutti

Clicca qui per info e acquisti
"Ma essa [l'Eucaristia] è soprattutto divina in quanto è insieme il latte dei bambini e il pane dei forti; simile al pane miracoloso nel deserto, assume contemporaneamente tutti i gusti di coloro che se ne nutrono. Quegli stessi che non appartengono al numero dei figli di Dio ammirano talvolta in essa questa incomunicabile proprietà, e convengono che soltanto la Chiesa Cattolica conosce i misteri della preghiera; ed è appunto perché non vi è una preghiera liturgica propriamente detta presso i protestanti che essi difettano

La cattiveria quotidiana 1140

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come si distingue un crimine di guerra da un’operazione bellica, magari con qualche vittima collaterale?”, “Le operazioni belliche sono quelle eroicamente compiute dagli Alleati vincitori, i crimini sono quelli commessi da chi ha perso la guerra, Terenzio.

Gli errori condannati non possono venire ridiscussi

Clicca qui per info e acquisti
La Chiesa Romana celebra oggi la memoria liturgica di San Gelasio I, Papa (secolo V). Originario dell’Africa, fu eletto al supremo pontificato nel 492. È ricordato principalmente per la ferma opposizione allo scisma acaciano e per la strenua difesa del primato della sede romana contro le pretese, civili ed ecclesiastiche, di Costantinopoli. Morí il 21 novembre del 496 e fu seppellito nella basilica vaticana. La sua celebrazione liturgica viene anticipata a oggi per la coincidenza con la memoria della Presentazione della Beata Vergine Maria. Riportiamo, per la sua attualità, un brano tratto da una lunga lettera da lui scritta ai Vescovi della Dardania (regione corrispondente all’attuale Macedonia e Serbia meridionale), con la quale dimostra che Acacio, Patriarca di Costantinopoli dal 471 al 489, era stato giustamente condannato con sentenza definitiva della Sede Apostolica.


Lettera ai Vescovi della Dardania (Patrologia Latina, 59, 61-62 [e 77-78]; Corpus Scriptorum Ecclesiasticorum Latinorum, 35, 370-371. Traduzione italiana: Liturgia delle ore, Proprio della Diocesi di Roma, Città del Vaticano, 1976, pp. 52-53): 

Occorre che voi, cominciando fin dagli Apostoli, ricordiate che i nostri padri nel Cattolicesimo, gli illuminati e dotti pontefici, man mano che sorgevano eresie raccoglievano sinodi; in quella sede stabilivano la vera dottrina e precisavano l’ambito della comunione cattolica e apostolica in conformità con la Scrittura e con la predicazione degli antenati. Ma volevano che la cosa finisse lì, che la si ritenesse definitiva per sempre. Né ammettevano che quanto si era deciso venisse ancora posto in discussione al sorgere di una novità qualsiasi; saggiamente prevedevano che, qualora lo si fosse permesso, nessun decreto della Chiesa contro qualsivoglia errore sarebbe restato saldo, e che, rispuntando piú volte gli stessi errori, si sarebbe stati sempre da capo. Infatti, se vediamo che, nonostante questo carattere definitivo delle decisioni sinodali, le deviazioni già colpite riprendono lena, si levano di nuovo contro la verità e turbano le anime semplici, cosa accadrebbe se i perfidi potessero di tanto in tanto far indire un concilio? Per quanto chiara fosse la verità, mai verrebbe meno la triste fecondità dell’errore, che, pur scadendo sempre piú di prestigio, per puntiglio mai cederebbe. I nostri ispirati predecessori, ben vedendo tutto ciò, e proprio per non offrire ai maligni opportunità di indebolire o annullare salutari provvedimenti, vigilarono che non si permettesse di togliere alcunché a quanto contro qualsiasi eresia fosse stato deciso da un sinodo riguardo alla vera dottrina e all’ambito della comunione cattolica e apostolica; ma ritennero che, una volta condannati e l’autore di qualsiasi vaneggiamento e il suo errore, fosse sufficiente quella prima sentenza perché chi si fosse fatto maestro di errore risultasse ben identificato quanto a dottrina e a comunione.
Tratto da: Il Timone

Premiata ditta Dumas & C.

Clicca qui per info e acquisti
Simpaticamente spaccone come D’Artagnan, gaudente come Aramis, corpulento come Porthos e via dicendo… in sintesi: Alexandre Dumas! Andiamo a far visita all’intramontabile scrittore francese per il quale l’avventura era gioco nell’ultima sua dimora terrena, in quel Panthéon di Parigi che, sorto come chiesa dedicata alla patrona della città santa Genoveffa, divenne il luogo laicizzato in cui riposano i grandi personaggi della patria: immenso e austero mausoleo sormontato da una cupola che ricorda, nel suo aspetto, quella della cattedrale di San Paolo a Londra. Qui il

I modernisti e la Beata Vergine Maria

Perché la figura della Beata Vergine Maria è sempre più svalutata all'interno della Chiesa?
"Solo con Maria la Chiesa e il mondo potranno recuperare il primato di Dio in Cristo, perché come dice il Monfort, 'se tu dici Maria, ella dice Dio'". (Alessandro Minutella, I tempi di Maria,
p. 125). Avanti con Maria! Intervento estratto da una catechesi di Don Leonardo Ricotta (sacerdote palermitano) trasmesso da Radio Domina Nostra sui peccati contro la fede.

Aderire a Dio

Clicca qui per info e acquisti
"La persona umana deve mostrarsi nella sublimità vera della sua natura ragionevole, e la religione come come il coronamento di questa natura, poiché consiste in una libera adesione dell'intelletto umano a Dio, essendo esso personale e consapevole, nato dal desiderio della verità".
Karol Wojtyla in Toccare la santità, p. 73, di Arturo Mari e Robert Skrzypczack, un libro che ti sorprenderà e affascinerà conoscendo il vero volto umano e spirituale mai raccontato prima di un santo pontefice!

Grothendieck, matematico alla ricerca di Dio

Clicca qui per info e acquisti
Sono passati quasi tre anni da quel 13 novembre 2014, giorno in cui moriva quello che è stato definito il più grande matematico del XX secolo, e tra i più importanti di sempre: Alexander Grothendieck. Nato nel 1928 a Berlino da famiglia ebrea, ebbe un'infanzia segnata dalle vicende storiche legate alla Seconda Guerra mondiale. «Divenuto adulto, Grothendieck meriterà il titolo di “Einstein della matematica”. Certamente, come Albert, è un ebreo; come lui viene da una famiglia del tutto atea; come lui, nel corso della sua vita verrà sempre più

La cattiveria quotidiana 1139

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, una nazione che apostata la Fede, quanta probabilità ha di sopravvivere?”, “La stessa che un colabrodo ha di galleggiare, Terenzio.

Portare il mondo di Dio nel mondo dell'uomo


Monsignor Luigi Negri (vescovo emerito di Ferrara) dichiara apertamente perché si è giunti ormai all'orlo del dissolvimento della famiglia e a una vera e propria Emergenza educativa
Se vuoi saperne di più puoi acquistare il volume di Lorenzo Bertocchi, Dio e famiglia (Analisi di una dissoluzione) con il 15% di sconto inserendo il codice coupon 392772CJLN7B.

Il cristiano del futuro

Clicca qui per info e acquisti
"Il cristiano del futuro o sarà un mistico o non sarà. Il cristiano del futuro non è uno che è cresciuto così perché gliel'hanno detto in famiglia. È solo colui che fa un vero incontro con Cristo. Questo incontro, che deve essere personale, deve essere fatto dentro la Chiesa..."

La cattiveria quotidiana 1138

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma che niente niente er papa avesse paura de l’ombra de Caffarra?” “Ma de che papa vai cianciando, Romolé?”