La cattiveria quotidiana 1253

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come si distingue un crimine di guerra da un’operazione bellica, magari con qualche vittima collaterale?” “Le operazioni belliche sono quelle eroicamente compiute dagli Alleati vincitori, i crimini sono quelli commessi da chi ha perso la guerra, Terenzio.”

Fatima, il Rosario che fece rispondere la Madonna

Clicca qui per info e acquisti
Perché la Madonna, per metterci in guardia contro i perversi disegni satanici che minacciano l’umanità e offrirci gli strumenti più efficaci per vincere il male, ha scelto di apparire proprio a Fatima, in Portogallo, all’inizio di un periodo storico travagliato come il XX secolo? Per giunta, nel cruciale anno 1917 - quando tre pastorelli affermano che la beata Vergine si è loro manifestata più volte visibilmente - in quel Paese spira gagliardo il vento dell’ateismo e del più accanito anticlericalismo, in odio alla fede. Terra di antica evangelizzazione ma dalla storia sofferta, in Portogallo la fede cristiana ha sempre avuto un

La cattiveria quotidiana 1252

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, una nazione che apostata la Fede, quanta probabilità ha di sopravvivere?” “La stessa che un colabrodo ha di galleggiare, Terenzio”.

La cattiveria quotidiana 1251

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma che niente niente er papa avesse paura de l’ombra de Caffarra?” “Ma de che papa vai cianciando, Romolé?”

Se in Dio possa esserci Provvidenza

Clicca qui per info e acquisti
SEMBRA che in Dio non possa esserci provvidenza. Infatti: 
1. La provvidenza, secondo Cicerone, è una parte della prudenza. La prudenza, poi, essendo, al dire del Filosofo, la virtù del ben consigliarsi, non può appartenere a Dio, il quale, siccome non è soggetto a dubbi, non ha bisogno di consigliarsi. Dunque in Dio non può esserci provvidenza. 
2. Tutto ciò che è in Dio, è eterno. Ora, la provvidenza non è qualcosa di eterno, perché riguarda cose esistenti che, secondo S. Giovanni Damasceno, non sono eterne. Dunque la provvidenza non compete a Dio. 

La cattiveria quotidiana 1250

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, hai sentito che a-a polizia ha detto che er cardinale Caffarra era n’eretico perché era contro Bergoglio?’ “E che, mo tocca a-a polizia dì chi è eretico? Allora tanto vale domannà ar fruttarolo sotto casa, Romolé.”

La cattiveria quotidiana 1249

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, hai sentito che a-a polizia ha bloccato per due ore er camionvela in onore der cardinale Caffarra? E che, pe motivi de sicurezza, hanno pure interrogato pe due ore chi c’era sopra?” “A Romolé, nun lo sai che semo in democrazia? Perciò sta attento a lo che dici e guàrdate bbene a-e spalle.

La regalità di Maria

Clicca qui per info e acquisti
Che cosa dunque potrebbero fare i cristiani nell'ora presente, in cui l'unità e la pace del mondo, ed anzi le sorgenti stesse della vita, sono in pericolo, se non volgere lo sguardo verso Colei, che apparisce loro rivestita della potenza. regale? Come Ella avviluppò già nel suo manto il Fanciullo divino, primogenito di tutte le creature e di tutta la creazione (cfr. Col. 1, 15), così degnisi ora di avvolgere tutti gli uomini e tutti i popoli con la sua vigilante tenerezza; degnisi, come Sede della Sapienza, di far rifulgere la verità delle parole ispirate, che la Chiesa applica a Lei: « Per me reges regnant, et legum conditores iusta decernunt; per me principes imperant, et potentes decernunt iustitiam » (Prov. 8, 15-16; Brev. Rom. in Comm. Fest. B. Mariae Virg. I Noct. Lect. I).

La cattiveria quotidiana 1248

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, hai sentito quer cardinale ch’ha detto che Gesù doveva esse bono come guaritore, ma che er resto de li miracoli se li sò inventati li discepoli, perché nun se pò camminà sur l’acque?”. “E perché nun se po’, Romolé?” “Dice che e-e leggi da-a fisica nun lo permetteno?” “E mò sta a vede che a-a sora fisica ne sa più der Vangelo, Romolé.

La cattiveria quotidiana 1247

dei coniugi Biagini 
Nel pianeta Papalla la Chiesa, guidata dall’Homunculus, ha abbracciato il mondo, senza accorgersi d’abbracciare un cadavere. Credenti smarriti, adulatori osannanti l’Homunculus nella speranza di promozioni, sicofanti pronti ad accusare i dissenzienti, preti sodomiti e pederasti perché intanto con la fede si giustifica tutto. E la maggioranza della gente, a forza di idiozie e cattivi esempi, ormai si è allontanata dalla Chiesa e non gliene frega più niente. Complimenti, pianeta Papalla!

La professione di fede nelle verità immutabili

Intervista a Monsignor Athanasius Schneider
Eccellenza, da molti anni lei è in prima linea sulla questione della restaurazione della liturgia tradizionale. Ora, dopo le conseguenze prodotte da Amoris Laetitia, Sua Eccellenza, gli arcivescovi Peta e Lenga sono intervenuti pubblicamente, a ciò costretti, in difesa del matrimonio. Perché avete deciso che proprio questo fosse il momento di reagire?

Clicca qui per info e acquisti
Dopo la pubblicazione di Amoris Laetitia, molti vescovi e conferenze episcopali hanno iniziato a prescrivere norme "pastorali" riguardo ai c.d. "divorziati e risposati". Bisogna intanto dire che per un Cattolico non non esiste il divorzio poiché il legame sacramentale di un matrimonio valido, rato e consumato è assolutamente indissolubile; persino il legame di un matrimonio naturale è, di per se stesso, altrettanto indissolubile. Inoltre, per un cattolico esiste un matrimonio valido finché uno dei coniugi è ancora in vita. Perciò in questi

La cattiveria quotidiana 1246

dei coniugi Biagini 
Ecumenismo. Protestanti: 2 + 2 = 5, Chiesa: 2 + 2 = 4. – Protestanti: 2 + 2 = 5, Chiesa: vabbé, facciamo 4 e mezzo. – Protestanti: 2 + 2 = 5, Chiesa: 2 + 2 = 5. – Finalmente uniti: festeggiamo la grande vittoria dell’ecumenismo!

La cattiveria quotidiana 1245

dei coniugi Biagini 
Rapallo romantica. Transito in prossimità delle rovine soggette al vincolo alberghiero a proprio rischio e pericolo. Si consiglia di indossare un elmetto.

Il Sacco di Roma: un castigo misericordioso

Clicca qui per info e acquisti
La Chiesa vive un’epoca di sbandamento dottrinale e morale. Lo scisma è deflagrato in Germania, ma il Papa non sembra rendersi conto della portata del dramma. Un gruppo di cardinali e di vescovi propugna la necessità di un accordo con gli eretici. Come sempre accade nelle ore più gravi della storia, gli eventi si succedono con estrema rapidità. Domenica 5 maggio 1527, un esercito calato dalla Lombardia giunse sul Gianicolo.

La cattiveria quotidiana 1244

dei coniugi Biagini 
Rapallo serafica. Ed ecco a voi il marciapiede dell’Aurelia di Ponente a volo d’angelo. Trenta giorni salvo complicazioni.