La gioia del credente

Fede & Cultura ha pubblicato alcune opere di Hilaire Belloc, autore inglese citato dal Cardinale Biffi: La Rivoluzione francese (una lettura controcorrente); Giovanna d'Arco  (Vita della Santa guerriera che diede il trono di Francia al legittimo pretendente, venne bruciata come eretica e poi fatta santa), Gli Ebrei  (Un saggio profetico sulla “questione ebraica” che profetizza l'esito drammatico delle persecuzioni naziste e l’odierno scontro con l’Islam) e Elisabetta Regina delle circostanze  (una rilettura volta ad abbattere tutti i miti artefatti dalla propaganda protestante e anticattolica).

I nuovi Unni

Clicca qui per info e acquisti
Dio salvi la Regina. O meglio, che Dio ci salvi dall’Inghilterra. È questo il messaggio di fondo del nuovo libro dell’avv. Gianfranco Amato, dal titolo volutamente provocatorio, I nuovi Unni (Gianfranco Amato, I nuovi Unni. Il ruolo della Gran Bretagna nell’imbarbarimento della civiltà occidentale, con prefazione di S.E. Mons. Luigi Negri, Fede & Cultura, Verona 2012, pp. 219, € 18,00). In due sezioni e 43 editoriali, l’autore snocciola uno per uno tutti i problemi del Regno Unito, le sue incoerenze, la difficoltà di gestire una rotta ormai priva di

La cattiveria quotidiana 1183

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, qual è il miglior televisore?”, “Quello guasto, Terenzio.

I dogmi ballano

Clicca qui per info e acquisti
"La rivelazione, dice Rahner, non è la comunicazione di un determinato numero di proposizioni ma un dialogo storico tra Dio e l'uomo. Non si tratta certo di aver ricevuto un elenco di proposizioni, ma di aver accolto una verità ricevuta da Cristo stesso, sotto l'assistenza dello Spirito e come lettura nella fede in una storia che ha avuto in Cristo il suo compimento, dopo di che non c'è stata né ci sarà più nessuna vera e propria novità. Né dai fatti storici né dalle rappresentazioni della nostra coscienza può derivare alcuna novità che non fosse già contenuta in quanto rivelato in Cristo. Rahner, invece, parla di 'progressiva autocoscienza della fede' secondo una concezione della rivelazione che possiamo far risalire a Hegel. Insomma, i dogmi ballano come le certezze di Eutifrone nel dialogo omonimo di Platone".

La cattiveria quotidiana 1182

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, se Giuda si fosse salvato, non sarebbe anche da fare un pensierino sulla salvezza di Belzebù?”, “Certo, Terenzio, ma tu sai da dove saltano fuori simili idiozie?” “No, Fulgenzio. “Saltano fuori da teste putrefatte e anime marce, che pretendono di giustificare così le schifezze loro, Terenzio.

La cattiveria quotidiana 1181

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, hai sentito l’ultima trovata? Pare che Giuda potrebbe essersi salvato. “Non mi meraviglia, Terenzio, come ci sono pastori devoti a Cristo, così ci sono quelli devoti a Giuda.

La cattiveria quotidiana 1180

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, hai sentito quel vescovo che ha detto: ‘Se qualcuno è contro l’ecumenismo gli cavo gli occhi e gli stacco la testa’? Sarà il successore di Totò Riina?”, “Che sia il successore di Totò Riina è probabile, ma di sicuro è un ottimo interprete della misericordiante letiziosità che va oggi di moda, Terenzio.

Raduno con don Minutella 16 dicembre Verona

Hall del Roseo Hotel Leon d'Oro
Cari Amici,
il raduno nazionale per la presentazione del volume di di Alessandro Minutella "La falsa chiesa e il suo destino" si terrà a Verona, presso il prestigiosissimo Roseo Hotel Leon d'Oro (4 stelle) in Viale del Piave, 5 - 37135 Verona VR, a 15 minuti a piedi dalla sede di Fede & Cultura e dalla stazione del treno. Orario:
14,30 accoglienza e registrazione
15,00 Santo Rosario con don Alessandro
15,45 Pausa e possibilità di acquistare il volume "La falsa chiesa e il suo destino"
16,15 Introduzione di Giovanni Zenone
16,30 Presentazione del libro da parte di don Alessandro Minutella
17,50 Domande e incontro personale con l'Autore
18,50 Conclusioni
La registrazione va fatta al link https://goo.gl/m8LHgz
Hall del Roseo Hotel Leon d'Oro
Sei atteso presso la Sala Mascagni del Leon d'Oro

Sala Mascagni, sede del Raduno

Benedetto XVI e l'islam: un magistero da riscoprire

Clicca qui per info e acquisti
A fronte dei tragici eventi di questi giorni, in cui si rinnovano le uccisioni e le torture di cristiani da parte di ultra-fondamentalisti islamici, molti tornano a parlare del magistero di Benedetto XVI, il Papa che ha approfondito più di ogni altro Pontefice il rapporto fra cristianesimo e islam. Ma non tutti lo fanno in modo preciso. Alcuni scrivono, è il caso del solito New York Times, che Benedetto XVI avrebbe esacerbato i musulmani con il discorso di Ratisbona del 12 settembre 2006, così che sarebbe in qualche modo corresponsabile del rinnovato odio di alcuni musulmani verso i cristiani e in particolar modo verso i cattolici. Altri invece

La cattiveria quotidiana 1178

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, cos’è andato a fare il biancovestito in Bambùlandia?”, “A portare l’amorosa, letiziante, misericordievole solidarietà ai terroristi islamici di laggiù, Terenzio.

Fare un esperimento... corrisponde a chiedere la risposta a Colui che ha fatto il mondo


Clicca qui per info e acquisti
"Lo scienziato per procedere nella ricerca di nuove frontiere scientifiche ha sempre bisogno di porre domande, non a se stesso, ne ai suoi colleghi, ma direttamente al Creatore, con umiltà. Fare un esperimento, infatti, corrisponde a chiedere la risposta a Colui che ha fatto il mondo". (Prof. Antonio Zichichi, fisico italiano) 

Francesco Agnoli, Lo splendore che ci trascende (La vita e il pensiero di Alexander Grothendieck, l'Einstein della matematica alla costante ricerca della Verità). 

Perché le nazioni massoniche e protestanti hanno finanziato l'Unità d'Italia?

Perché le nazioni protestanti e massoniche hanno finanziato l'Unità d'Italia?
La nostra autrice e storica Angela Pellicciari lo dimostra con dati e fatti tratti da fonti storiche certe nei suoi libri: Risorgimento anticattolico, Risorgimento ed Europa e La gnosi al potere . I libri Fede & Cultura testimoniano la cultura della verità!

La cattiveria quotidiana 1177

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, perché protestanti e modernisti parlano il meno possibile della Madonna?”, “Perché sia loro, sia il loro padre che sta negli abissi, non ne sopportano la luce, Terenzio.

La cattiveria quotidiana 1176

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come si distingue il buon pastore da quello cattivo?”, “Quello buono è sempre calunniato e perseguitato, Terenzio. “E quello cattivo?”, “Quello cattivo è amato dal mondo, va incontro al mondo, si abbracciano, e il mondo ne dice tanto bene, i giornali traboccano di lodi per il cattivo pastore. Non ascoltarlo ed evitalo come la peste, Terenzio.

Ogni bambino ucciso con l’aborto è un indice di grande povertà

Clicca qui per info e acquisti
Cari fratelli e sorelle! Ecco, voi rappresentanti delle parrocchie e delle comunità di tutta Roma siete oggi riuniti in piazza san Pietro per testimoniare che, nel corso di questi mesi e delle ultime settimane, avete pensato alla vita umana, prima di tutto alla vita nascosta sotto il cuore della donna madre, alla vita dei nascituri. Questa vita l’avete fatta oggetto delle vostre meditazioni, del vostro impegno di credenti, di uomini e di cittadini, ma soprattutto ne avete fatto il tema delle vostre preghiere. Avete meditato sulla responsabilità particolare

La cattiveria quotidiana 1175

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come mai subiamo tante contrarietà? “È il diavolo che ci perseguita, Terenzio, ma è un buon segno.” “E perché?”, “Perché vuol dire che siamo sulla retta via e intendiamo restarci, Terenzio.

Colpa e pena

di Don Giuseppe Tomaselli
I fedeli non sogliono riflettere abbastanza sulle quotidiane colpe; si va avanti alla buona nella vita spirituale, pensando molto alla misericordia di Dio e poco alla sua giustizia. 
Chi cade in peccato, tenga presenti due cose: la colpa, o mancanza, e la pena corrispondente. Se il peccato è mortale, la pena corrispondente è eterna; se è veniale, la pena è temporanea o limitata. 
Quando ci si confessa con le dovute disposizioni, Iddio

La cattiveria quotidiana 1174

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come mai ho la testa che mi sembra un pallone dopo aver letto Karl Rahner, Teilhard de Chardin, e simili?”, “Non ci far caso, Terenzio. La filosofia moderna è un castello di chiacchiere col tetto di blaterizio.

La cattiveria quotidiana 1173

dei coniugi Biagini 
Aperture papali al mondo. “Be’, adesso taglio l’ossigeno al nonno, così ce lo leviamo dalle scatole. “Ma Ermenegildo, cosa dici?”, “Ma sì, Ermengarda, l’ha detto il papa.