Lo sguardo di Maria

Clicca qui per info e acquisti
Le storie di Don Camillo sono diventate un classico della letteratura e, nel corso degli anni, si sono mostrate una inesauribile miniera di temi religiosi. Alessandro Gnocchi, il più grande studioso delle opere di Giovanni Guareschi in questo libro dimostra questo. Basta scorrere le pagine dedicate alla venerazione della Madonna, in cui scopriamo i più duri mangiapreti di Mondo piccolo intenerirsi davanti allo sguardo luminoso della Madre di Dio. 
Se vuoi sapere come i mangiapreti di Mondo piccolo sono cambiati solo osservando Maria, richiedi le ultime copie con lo sconto del 15% a soli 7,23€ Alessandro Gnocchi, L'Ave Maria di Don Camillo.
Quale cuore può rimanere indifferente davanti allo sguardo materno della Madonna? Don Alessandro Minutella ci ricorda che quelli presenti sono I Tempi di Maria, quindi Avanti con Maria!

Le nostre strategie pastorali senza richieste esigenti.. sono giochi politici

Clicca qui per info e acquisti
Ancora al giorno d'oggi, le nostre strategie pastorali senza richieste esigenti, senza appello alla conversione, senza un ritorno radicale a Dio, sono cammini che non portano da nessuna parte. Sono giochi politici che non possono condurre verso il Dio Crocifisso, nostro vero liberatore. L'uomo moderno è capace di tanto rumore, di tante guerre e di tante false dichiarazioni solenni, in un caos infernale, poiché ha escluso Dio dalla sua vita, dalle sue battaglie, e dalla sua gigantesca ambizione di trasformare il mondo a suo solo egoistico beneficio.
(Card. Robert Sarah, La forza del Silenzio, p. 50)

La cattiveria quotidiana 1015

dei coniugi Biagini  
“Dimmi, Fulgenzio, ma la Chiesa è proprio santa?” “Non c’è dubbio, Terenzio, e sotto certi papi è pure martire.”

Perché meditare la Passione di Cristo?

Clicca qui per info e acquisti
Collezione Passione di Gesù Cristo, due libri per meditare la Passione di Cristo a soli 20€ con lo sconto del 23%. Nelle meditazioni 
Papa Benedetto XVI al termine della via Crucis del 14 aprile 2006 ha detto: "La Via Crucis non è una cosa del passato, e di un determinato punto della terra. La Croce del Signore abbraccia il mondo; la sua Via Crucis attraversa i continenti ed i tempi. Nella Via Crucis non possiamo essere solo spettatori. Siamo coinvolti pure noi, perciò

Vuoi toccare la santità?

Clicca qui per info e acquisti
Robert Skrzypczak, Arturo Mari, Toccare la santità
“Nella grande schiera di santi e di martiri che include Pontefici ben noti alla storia o umili figure di laici e religiosi, da un continente all'altro del globo la santità è apparsa più che mai la dimensione che meglio esprime il mistero della Chiesa. Messaggio eloquente che non ha bisogno di parole, essa rappresenta al vivo il volto di Cristo." 
(Papa san Giovanni Paolo II)
Se vuoi conoscere meglio il cammino umano e spirituale di un papa raccontato con le

La cattiveria quotidiana 1014

dei coniugi Biagini 
“Fulgenzio, hai sentito che quel giudice della civilissima Albione ha imposto ai genitori di un bambino malato di dimostrare che vogliono che viva?” “Questo è niente, Terenzio, fra poco ci imporranno anche a noi di dimostrare che siamo vivi, altrimenti ci ammazzano.”

In pratica è ora di svegliarci! Parola di Ettore Gotti Tedeschi

Clicca qui per info e acquisti
Ettore Gotti Tedeschi, brillante economista, banchiere ed ex presidente dello IOR, durante la presentazione del suo ultimo libro Dio è meritocratico, con solida fermezza ha dichiarato: “In pratica, è ora di svegliarci!  Si direbbe che non si voglia che la Chiesa continui ad avere come obiettivo strategico quello di risvegliare e rievangelizzare il mondo per salvarlo. Se essere tolleranti con il prossimo e intolleranti con se stessi è cattolicesimo, tollerare manipolazioni e contraddizioni di fede non è tolleranza, è tiepidezza.” Nel suo libro Gotti Tedeschi a pag. 21 scrive:

Un'ottima lettura da portarti in vacanza

Come il Vangelo, ripetuto ogni domenica da duemila anni e divenuto un'abitudine a cui non si fa quasi più caso, anche tutto il resto è divenuto parte del nostro orizzonte: in questo modo abbiamo perso la capacità di provare meraviglia e stupore di fronte alla bellezza, dando tutto per scontato. Ecco perché serve documentarsi per scoprire quanto è bella la nostra fede e avere le armi necessarie a fronteggiare chi dice il contrario. Questo volume, quarto capitolo della serie Il Kattolico, riprende l'omonima rubrica di Rino Cammilleri sul mensile apologetico "Il Timone": ogni capitolo è dedicato a un argomento diverso, da leggere nell'ordine che ognuno preferisce. Volete sapere perché diavolo Pilato condannò Gesù? Cristo è veramente nato il 25 dicembre? Che fine fecero i prigionieri borbonici di Garibaldi e soci? A questi e altri quesiti Cammilleri risponde con il suo stile umoristico ma chiaro, decisamente cattolico.
Tratto da: Basta Bugie del 28 giugno 2017

Ecco perché...

L'uomo ha perduto la semplicità dell'infanzia. Ecco perché il silenzio gli è così difficile. E l'uomo tanto più rifiuta il silenzio, in quanto si è messo in testa di diventare lui stesso Dio.
(Card. Robert Sarah,La forza del silenzio, p. 84)

La cattiveria quotidiana 1013

dei coniugi Biagini  
“Dimmi, Fulgenzio, come mai la sinistra non si commuove per quel bambino condannato a morte da medici e giudici solo perché è malato?” “Sono più furbi, Terenzio: a loro non sarebbe mai successo, perché l’avrebbero abortito prima.”

Cosa ci sta dicendo il papa emerito Benedetto XVI?

Clicca qui per info e acquisti
Benedetto XVI nel messaggio in occasione del funerale del Cardinale Meisner (uno dei cardinali firmatari dei Dubia presentati a papa Francesco circa eventuali ambiguità presenti

Quegli eroi banali che non tengono conto delle ragioni dei mostri

di Paolo Nardi


Tira una brutta aria per il fantasy. Prima un articolo su “La Lettura”, il supplemento settimanale radical chic de “Il Corriere della Sera”, a firma di Edoardo Boncinelli, intitolato Contro il fantasy, che ha condannato il genere perché avente a che fare con il soprannaturale e la magia, e quindi il contrario della scienza: il massimo del disimpegno e della deresponsabilizzazione, le stesse istanze che nella storia hanno portato il romanticismo a disintegrare e soppiantare l’illuminismo. Parole grosse, che ricordano quelle di Odifreddi sul fantasy come esempio delle più pericolose tendenze della nostra società che portano le persone ad abbandonare la loro razionalità per consegnarsi ciecamente allo storytelling di cantastorie politici e religiosi.

La barca di Pietro è sul punto di naufragare

Benedetto XVI in morte del cardinale Meisner: “Con la certezza che il Signore non abbandona la sua Chiesa..”
In L’Espresso Settimo Cielo di Sandro Magister del 17/07/2017
Ecco il testo integrale del messaggio – originariamente in tedesco – inviato il 15 luglio dal "papa emerito" Benedetto XVI all'arcidiocesi di Colonia, in Germania, in occasione dei funerali del cardinale Joachim Meisner, uno dei firmatari dei "dubia" sottoposti lo scorso anno a papa Francesco e tuttora rimasti senza risposta.
*
"… ANCHE SE A VOLTE LA BARCA È SUL PUNTO DI NAUFRAGARE"
In questa ora, in cui la Chiesa di Colonia e i suoi fedeli danno l’addio al Cardinale Joachim Meisner, sono con loro con il