La Messa di Padre Pio

Clicca qui per info e acquisti
L'ambasciatore di Francia, Wladimir d' Ormesson, che negli anni cinquanta assistette con sua moglie ad una Messa di padre Pio, realmente impressionato così la descrive :
Alle sei padre Pio entra in cappella, il capo coperto dal suo cappuccio da cappuccino. Lo aiutano due chierichetti, e si fa strada con difficoltà. Poiché un mormorio crescente va aumentando fra i suoi assistenti, lui si gira per far silenzio, sale la gradinata dell' altare, e scopre il suo capo.

Mai nella mia vita ho assistito ad una Messa tanto impressionante. E tanto semplice. Padre Pio compiva solo i riti tradizionali. Recitava i testi liturgici con una tale chiarezza e convinzione, metteva nelle invocazioni una tale intensità, e i suoi gesti, nell'essere sobri, avevano una tale grandezza che la Messa arrivava ad essere ciò che era in realtà, e che ci siamo spesso dimenticati – un atto assolutamente soprannaturale. Elevata l' ostia, alzato il calice, padre Pio si immobilizzava nella sua contemplazione.....dieci, dodici minuti......in mezzo a così tanta gente, si sentiva solo il bisbiglio della sua preghiera. Veramente lui era l'intermediario fra Dio e gli uomini.

Nessun commento: