La cattiveria quotidiana 1168

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, com’è possibile essere così mentecatti da chiudere gli occhi di fronte al baratro?”, “Vedi, Terenzio, quando, con la filosofia postmoderna, si arriva a credere che la realtà non esiste, perché sarebbero invece le chiacchiere a crearla, si è pronti a ingoiare qualunque idiozia. Poi provvedono i vizi allo sprofondamento in una vita bestiale, e allora addio capacità di pensare”.

Nessun commento: