La cattiveria quotidiana 1138

dei coniugi Biagini 
“A Pasquì, ma che niente niente er papa avesse paura de l’ombra de Caffarra?” “Ma de che papa vai cianciando, Romolé?”

Nessun commento: