La cattiveria quotidiana 1127

dei coniugi Biagini 
“Dimmi, Fulgenzio, come mai hai la testa fasciata?”, “Sono passato per Rapallo, Terenzio, e lì piovono pietre e calcinacci". “Come mai, Fulgenzio?” “Perché c’è una cosa che si chiama ‘vincolo alberghiero’, Terenzio; che serve proprio a far andare in rovina gli alberghi dismessi.

Nessun commento: