Siamo fatti per l'assoluto

Clicca qui per info e acquisti
"Siamo tutti fatti per l'assoluto, tutti cerchiamo un assoluto. Le differenze stanno nel vedere qual è per noi il nostro assoluto: è Dio? È questo mondo? È il sapere? È il nostro io? È la nostra libertà? È il potere? È il successo? Sono le ricchezze? Sono i piaceri? Anche il relativista non fa che assolutizzare il relativo o relativizzare l'assoluto. Ma sempre ha a che fare con l'assoluto. Non si sfugge. Tanto vale riconoscere il vero assoluto che è Dio. Questa è la strada della vita eterna o, diciamo più semplicemente di una
decente vita umana. Il fine ultimo è il fine assoluto. È il fine infinito. Perché non possiamo sfuggire dall'assoluto? Per la natura del nostro pensiero e della nostra volontà. L'impulso ad agire col pensiero e con la volontà ci porta inevitabilmente a chiedere che cosa è che noi vogliamo assolutamente, che cosa è ciò per cui, in vista di cui, in ragione di cui e a causa di cui facciamo tutto il resto".

Nessun commento: