Digiuno e Rosario per salvare l'Italia

Clicca
Anche Fede & Cultura aderisce alla giornata odierna di digiuno e preghiera del Rosario -come hanno fatto i polacchi - per salvare l'Italia. Invitiamo i nostri amici a partecipare a questa giornata di battaglia spirituale.

Anche in Italia “un muro di persone reciterà il Rosario (e digiunerà) su tutto il territorio della nostra Nazione”. L’AIASM (Associazione Italiana Accompagnatori Santuari Mariani) seguendo gli insegnamenti di Maria e seguendo il bellissimo esempio dei polacchi, il 13 ottobre alle ore 17.30 ha indetto la più potente iniziativa per la pace: “il digiuno e la preghiera del Santo Rosario”.
Su tutto il territorio Nazionale ogni uomo/donna di buona volontà è invitato a recarsi nella propria
Parrocchia e/o a creare gruppi di preghiera con la
stessa intenzione dei Polacchi: “Chiedere alla Madonna di salvare l’Italia e l’Europa dal nichilismo islamista e dal rinnegamento della fede cristiana”.
Il direttivo AIASM scrive che “la Recita del Rosario comincerà alle ore 17.30, il digiuno a pane ed acqua (come chiede Maria) tutto il giorno… Chi non può digiunare ricordi che può fare rinunce. Anche in Italia si richiede di essere in stato di grazia (previa confessione sacramentale). La Madonna ci insegna che il Rosario è la più potente arma contro il male e con il digiuno si possono fermare anche le guerre e gli eventi naturali. Quindi nel suo centenario dalle Apparizioni di Fatima imploriamo proprio questo e venerdì 13 ottobre 2017 alle ore 17.30, uniti, eleviamo al cielo le nostre preghiere”.

Nessun commento: