Come si realizza il percorso della santità?

Clicca qui per info e acquisti
"La scelta che Don Giovanni Calabria ci presenta è molto netta: o santificarsi fallire. [...] Santificarsi è una parola che sentiamo ripetere continuamente, ma come giungere a essa? La santità è un dono e l'Autore e l'Esecutore è lo Spirito Santo. Ma allora possiamo essere tentati di pensare: e noi che ci stiamo a fare? Nel cammino della santificazione personale, spesso si cade nel tranello del cosiddetto 'protagonismo'. 'Io' devo farmi santo, e ci si sente dire da altri: 'Fatti santo!'. E si pensa che la santità consista nella
perfezione morale, e ci si impegna con propositi, sforzi ascetici, ma spesso avviene che, dopo i primi fallimenti, si pianta tutto. Il cammino di santità che ha percorso Don Giovanni Calabria ha avuto certamente il suo impegno ascetico, ma è stato caratterizzato dall'essere 'disposti a tutto'. Troppe volte il 'disposti a tutto' si è ridotto all'obbedienza di cambiare casa o ufficio. Disposto a tutto fu Abramo, che partì dal suo paese, lasciando tutto, senza sapere dove sarebbe andato. Disposta a tutto fu Maria Santissima, la quale dicendo: 'Ecco sono la serva del Signore si faccia di me secondo la tua Parola' (Lc 1,38), non sapeva dove quella Parola la avrebbe portata. Dio è l'Autore della nostra santità. Anche Don Giovanni Calabria, entrando nel cammino della santità da vivere nell'ambito dell'Opera, non sapeva dove sarebbe andato, ma chiuse gli occhi e si gettò con piena fiducia nelle braccia del Padre Celeste. Egli sa che è Dio l'Autore e l'Esecutore della sua santità. Autore significa che Lui la progetta secondo un suo piano e la gestisce lungo il cammino della storia. Don Giovanni Calabria, con la sua vita ci insegna il valore di darsi al Signore come cenci e come creta, senza voler conoscere ciò che il Signore vorrà fare e dove vorrà portarci".

Nessun commento: